In un mondo dove la telefonia ormai la fa da padrone è difficile rimanere fuori dal ‘mondo virtuale’ che tutti noi abbiamo ormai reincarnato in quello che è internet. Che siamo a casa, in ufficio o in giro per strada prendiamo tra le mani sistematicamente e continuamente il nostro smartphone tra le mani per le funzionalità più disparate: c’è chi controlla la mail per lavoro o per studio, c’è chi gioca da solo o contro altri, c’è chi accede su internet e chi ascolta ininterrottamente musica grazie ad applicazioni come Youtube. 

In pochi, però, soprattutto quando parliamo di fasce di età più giovani, sanno o riescono comunque a comprendere quella che era la navigazione di un tempo: anche il semplice scambio di una semplice fotografia (di qualità comunque discutibile con dimensioni non superiori ai 3kb) venivano mandate tramite MMS ovvero il Multimedia Message Service e di difficoltà se ne incontravano oggettivamente tante.
Quando infatti la linea prendeva in modo esauriente si parlava di miracolo e in tantissimi ricorderanno quanto erano problematiche le impostazioni inerenti agli APN, ovvero gli Access Point Network, che ci permettevano di usufruire di tali servizi.
Ad oggi il mondo si è ribaltato e di compagnie telefoniche di assoluto valore ce ne sono tante: una di queste è Iliad, effigie delle telecomunicazioni in terra francese, che dal 2016 opera anche in Italia. Ma se dovessimo impostare gli APN con tale compagnia come dovremmo comportarci?

Cos’è Iliad

Immagine per l'articolo "APN Iliad: ecco come impostarli facilmente su dispositivi Android"

Come detto Iliad è una compagnia telefonica arrivata in Italia solo di recente ma che in realtà opera in Francia (e non solo) da tantissimi anni. La sede fisica della compagnia è ovviamente in quel di Parigi e nel mondo si contano milioni su milioni di persone che affidano le proprie comunicazioni via etere a loro.
Perché tanto successo? Sicuramente una bella fetta di torta va ricondotta alle favorevolissime condizioni che vengono offerte ai clienti: 30GBo 50GB a prezzi irrisori con annessi minuti ed sms illimitati: cosa chiedere, oggettivamente, di più?
Oltre a questo, comunque, va riconosciuta l’assoluta qualità e copertura che Iliad offre nel nostro paese: il 99,99% del territorio è ormai coperto con la linea 4G+ o 4G e sono pochissime le zone dove si scende al 3G o al 2G.
E se non siete sicuri che la vostra zona sia ‘coperta’ a sufficienza potete tranquillamente accedere al sito internet della compagnia per vedere la mappa dell’Italia per filo e per segno.

Impostare gli APN

Come detto gli APN fanno da tramite tra il nostro smartphone e il mondo del web. Ormai, e questo va sottolineato, quasi tutti i dispositivi effettuano una configurazione automatica degli stessi. Ma se ciò non dovesse accadere come dobbiamo comportarci?
Ecco di seguito i procedimenti da svolgere sia per possessori di Samsung che di Huawei che come ben saprete dispongono di Android come sistema operativo.

Configurazione Samsung:

  • Accedere al menu Impostazioni
  • Cliccare dunque su Altre impostazioni
  • Cliccare ora su Reti mobili
  • Cliccare su Connessione dati
  • E infine flaggare quest’ultimo campo.

Configurazione Huawei:

  • Accedere al menu Impostazioni
  • Cliccare su Wireless e reti
  • Cliccare su Rete mobile
  • Cliccare su Dati mobili
  • Quindi cliccare e impostare Blu.

Fatto tutto questo e ora possibile inserire i nostri APN indipendentemente dal modello di smartphone utilizzato:

  • APN: Iliad
  • Nome Utente: vuoto
  • Password: vuoto
  • MMSC: http://mms.iliad.it
  • MCC: lasciare il valore predefinito o inserire 222 o 208
  • MNC: lasciare il valore predefinito o inserire 50 o 15.

A prescindere da quanto abbiamo detto, se proprio non avete dimestichezza con le nuove tecnologie, potete recarvi presso un centro Iliad qualsiasi vicino casa vostra oppure, se lo preferite, potete chiamare il servizio clienti della stessa compagnia telefonica che vi guiderà passo dopo passo nella configurazione del vostro cellulare. Buona navigazione.

Come attivare l’Hotspot Iliad

Prima di occuparci del caso specifico di Iliad è importante, se non necessario, capire cosa sia l’Hotspot e perché oggi risulti tanto importante.
Il temine hotspost Wi-Fi viene utilizzato per riferirsi alle configurazioni che permettono di realizzare un punto di accesso wireless collegato alla rete.

Impostare un hotspot sul proprio dispositivo mobile è più semplice di quanto si possa pensare e sarà proprio questo a permettervi di condividere la connessione internet con i vostri amici qualora ce ne fosse bisogno, oppure immaginate di essere in viaggio e di voler guardare un film su un altro dispositivo come il tablet o il pc, l’hotspot vi permette di farlo e quindi di rendere più semplice la visione o in linea generale fare qualsiasi cosa richieda uno schermo diverso da quello del proprio cellulare.

In termini molto semplicistici, l’hotspot così creato trasforma il vostro Smartphone in un router WiFI, esso appare infatti agli altri dispositivi come una normale rete wireless con il proprio SSID, quello che dovrete fare è assicurarvi che la vostra offerta mobile sia in grado di gestire senza costi aggiuntivi le richieste provenienti dagli altri dispositivi collegati.
Se siete Iliad ed avete già provveduto ad attivare la vostra SIM, magari volete comprendere come condividere la connessione dati prevista sul piano tramite la funzione hotspot, ormai molto utile per non usufruirne.

Quello che faremo qui è quello di cercare di spiegarvi come fare attraverso un dispositivo Android o attraverso un iPhone, in entrambi i casi o qualunque sia quello che vi caratterizzi, sappiate che in realtà è più semplice di quanto si possa pensare, basta conoscere, come sempre, da dove iniziare.
Quello che dovrete fare è accedere alle impostazioni del vostro device, assicurarsi di aver configurato i parametri di connessione corretti ed abilitare la funzione hotspot.
Nel caso specifico di Iliad, sappiate per prima cosa che la funzione è totalmente gratuita e la prima cosa da fare è assicurarsi di avere la connessione dati attiva e la seconda è controllare che i parametri per la configurazione di Internet siano corretti.
Se utilizzate un Android allora dovrete attivare la connessione dati Iliad dalle impostazioni, selezionare la voce relativa alle connessione e spostare su On la levetta con la dicitura “connessione dati”.
A questo punto dalle impostazioni arrivate alle reti mobili, selezionate la voce “nomi punti di accesso” e selezionate la voce Nuovo APN e verificate che i dati siano corretti, salvateli ed il gioco è fatto!

Potrebbe interessarti

Copertura Linkem: come verificarla?

Spesso, fra le offerte Internet senza il telefono fisso si possono trovare alcune alternative molto interessanti a prezzi accessibili. A esempio il WiMax di Linkem è un’opzione che può risultare molto valida.

Leggi tutto...

Come configurare la Vodafone Station Revolution: ecco quali sono gli step

Se avete appena sottoscritto un’offerta Vodafone per l’ADSL di casa dovrete configurare, sicuramente, un nuovo modem. Per effettuare questa procedura è necessario impostare, tramite il pannello di controllo, determinati parametri propri della compagnia telefonica.

Leggi tutto...

Configurazione di un modem Tiscali

Se avete sottoscritto un contatto con il provider Tiscali dovrete sicuramente configurare il vostro nuovo modem per riuscire a navigare con la connessione di rete internet. Solitamente i dispositivi che vengono forniti alla sottoscrizione del contratto sono già pre-configurati per non creare problemi già dal primo utilizzo e avviarli in modo semplice e veloce appena vengono collegati.

Leggi tutto...

Configurazione del modem Fastweb: ecco come fare

Se avete sottoscritto da poco tempo un abbonamento alla rete Fastweb sicuramente vi troverete davanti alla necessità di dover configurare il modem fornito da loro, per avviare la navigazione online.

Leggi tutto...

Come configurare un modem Infostrada

Se avete deciso di sottoscrivere un abbonamento con Infostrada per la navigazione in Internet dovrete configurare il vostro nuovo modem. Anche se la procedura sembra complicata in realtà, seguendo con attenzioni alcuni passi, sarà davvero facile.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Cambiare password wi-fi: ecco come fare

computer 767781 1280

La protezione delle connessioni wi-fi è garantita dall’accesso tramite password del proprio router. Le password sono solitamente fornite di default insieme al router, per questo è importante cambiare la password del wi-fi per evitare spiacevoli intrusioni, sostituendola con una personale e sufficientemente complessa da non poter essere decriptata facilmente.

Leggi tutto...

Negozi Tim a Roma: ecco come trovarli agevolmente

timvision homepage cinema nuovo decoder

Tim è il marchio del gruppo Telecom Italia per l’erogazione di servizi e prodotti per la telefonia fissa e mobile. Tim è il gestore più attivo in Italia con un’ampia programmazione tariffaria per le imprese e gli utenti privati e con servizi di utenza industriale e domestica. La rete di negozi Tim in tutta Italia è capillare; nelle metropoli, la concentrazione è più alta, non è dunque sorprendente immaginare che i negozi Tim a Roma sono più di cento e diffusamente distribuiti sul territorio metropolitano e in provincia.

Leggi tutto...

Tim Impresa Semplice diventa Tim Business: tutto quello che devi sapere

tim fibra ottica

Aziende, imprese e uffici per svolgere al meglio le attività lavorative hanno bisogno di servizi telefonici, internet ADSL e piani tariffari adeguati. Telecom – da diversi anni – ha sviluppato per le aziende e i professionisti una piattaforma online che si chiama Tim Impresa Semplice, ora diventata più comunemente nota come Tim Business

Leggi tutto...