Oggi, giocare con i videogiochi è diventata un’esperienza spesso coinvolgente, grazie all’uso di computer, consoles ed una tecnologia sofisticata in grado di ricreare realtà virtuali di alto livello. In questo mondo ludico, tra le altre cose, esistono anche alcuni aiuti tecnologici, come ad esempio il V-Sync, che consentono di eliminare alcune problematiche tecniche connesse alla grafica e alla sua efficacia durante lo svolgimento di un gioco. Cerchiamo di capire di più sulla grafica e perché il V-Sync nel gaming può essere importante.

La grafica nel mondo tecnologico di oggi, d’altronde, è un aspetto molto importante. Si pensi, ad esempio, al salto di qualità che hanno visto i videogiochi dagli anni ‘80 ad oggi: si è assistito al passaggio da una realtà bidimensionale ad una tridimensionale straordinaria. Cosa sarebbero oggi i videogames senza la grafica realistica che consente esperienze di gioco coinvolgenti? Ci si divertirebbe molto di meno e si passerebbero meno ore ad un pc o ad una console. E in questo, il V-Sync può aiutare un appassionato giocatore.

In cosa consiste il V-Sync

La Sincronizzazione Verticale o V-Sync non è altro che un tipo di tecnologia che riguarda in maniera particolare la grafica. Esso sincronizza la frequenza dei fotogrammi di un qualsiasi gioco con quella di aggiornamento del monitor. Infatti, se entrambe le frequenze non fossero sincronizzate o comunque alla pari, lo schermo potrebbe presentare più fotogrammi in contemporanea e si dividerebbe l’immagine a metà: il cosiddetto fenomeno “Tearing”.

La tecnologia del V-Sync, in pratica, consente di uniformare il frame rate della scheda video col refresh rate del monitor, determinando una sorta di freno per la GPU, che non invierà al display più frames di quanto esso possa gestirne. Di conseguenza, l’uso del V-Sync potrebbe rappresentare una soluzione, quando il monitor inizia ad evidenziare effetti strani ed inaspettati o comunque sembrerebbe avere problemi con la grafica del gioco.

Tuttavia, il V-Sync potrebbe anche avere qualche aspetto negativo. La sua attivazione, infatti, non migliora la qualità visiva complessivamente, anzi limita i frame per secondo della scheda video e quindi potrebbe portare ad un peggioramento della grafica del gioco, mentre invece migliorerebbe la sua fluidità. Altro aspetto negativo sarebbe, in alcuni casi particolari, un possibile ritardo nell’esecuzione dei comandi, durante lo svolgimento del gioco. Un aspetto molto fastidioso per i giocatori.

Quando è utile attivare il V-Sync

Questa tecnologia può essere utile in tante situazioni, ma non in tutte. Infatti, nei giochi con poco ritmo e con un singolo giocatore si potrebbe attivare tranquillamente. La situazione cambia, invece, quando si ha a che fare con videogames multiplayer, di tipo sparatutto o giochi di guida. E in tali casi l’attivazione del V-Sync deve essere molto prudente, in quanto i vantaggi potrebbero essere minori rispetto agli svantaggi di tale soluzione. Perciò, bisogna considerare monitor utilizzato, scheda video e sistema di controllo usato.

Come si attiva la sincronizzazione verticale

vsync.webp/

Per coloro che decidessero di voler usufruire di questa tecnologia, la sua attivazione risulta alquanto semplice. Nella maggioranza dei videogiochi (soprattutto recenti), si deve andare nell’area impostazioni, individuare la sezione della grafica e poi trovare la voce specifica. Per quelle persone che non vogliono fare tutto questo percorso nelle impostazioni dei vari videogames, si può optare per un’altra soluzione. Infatti, Nvidia e AMD offrono software che consentono una gestione dettagliata della scheda video.

In pratica, quando ci si ritrova a scaricare i driver aggiornati per la GPU posseduta, si deve fare attenzione ai programmi che si intendono installare. Infatti, vi si trovano Radeon Software della AMD oppure GeForce Experience della Nvidia e, applicandosi sulle loro opzioni, si potranno modificare alcuni aspetti complessivi della scheda video in dotazione e quindi incidere, nel caso, anche sulla sincronizzazione verticale.

A questo punto, spetta a ciascun giocatore scegliere se applicare o meno l’opzione V-Sync al gioco in cui si sta impegnando. Come abbiamo detto, può essere una buona soluzione quando si riscontrano alcune problematiche di grafica, ma potrebbe causarne altre, in base ai videogiochi in uso. Nel caso, comunque, è possibile sempre effettuare la disattivazione di questo aiuto tecnico.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Potrebbe interessarti

Creare una landing page: l’importanza della user experience

Creare una landing page

Ormai la maggior-parte delle attività pensa già dagli esordi a costruire la propria identità digitale. Il mondo delle imprese online è un dato di fatto in Italia, ma anche in moltissimi paesi europei e no.

DNS infostrada: funzionamento e descrizione nel dettaglio

Definiamo Sistema dei Nomi di Dominio (in inglese Domain Name System, DNS) come il sistema utilizzato per risolvere i nomi degli host in indirizzi IP. Gli host sono quei nodi della rete che “ospitano” gli altri nodi connessi (come ad esempio i telefoni e i computer), mentre gli indirizzi IP sono le “carte d’identità” di tutti questi nodi. Il DNS fu creato nel 1983 da Mockapetri, Partridge e Postel, come descritto nello standard Rfc 882, poi reso obsoleto dai più aggiornati Rfc1034 e Rfc1035.

Internet satellitare Flat: che cos’è e come posso sfruttarlo a casa?

internet satellitare

Molto spesso la connessione ad Internet di tipo satellitare viene confusa con la connessione Internet Wi-Fi. Queste ultime funzionano senza fili ma sono comunque basate sulle connessioni via cavo. Le prime, invece, sono realmente senza fili perché per il loro funzionamento si servono della tecnologia satellitare, che funziona, cioè, grazie ad un sistema di satelliti.

Promozione sul web: come agevolare la crescita di una attività

promozione web

Chi ha una propria attività, un’impresa o un’azienda, sa benissimo quanto è difficile mantenere una crescita costante e favorire lo sviluppo; al giorno d’oggi il mercato è saturo di qualsiasi prodotto o servizio, la vostra idea geniale sicuramente è già il progetto in corso d’opera di qualcun altro. 

Come funziona Amazon Prime Video? Come accedere al servizio?

Come funziona Amazon Prime Video

Negli ultimi decenni, la diffusione e l'uso della rete internet a livello planetario è stata considerevole ed ha sempre più coinvolto sia le attività lavorative che quelle destinate allo svago delle persone. In quest'ultimo caso, particolare successo hanno ottenuto quelle piattaforme online che permettono di acquistare e vedere film, produzioni televisive o contenuti di altro genere, quali ad esempio eventi sportivi o documentari scientifici o naturalistici.

Migliori Skills Alexa: ecco alcuni nostri consigli da non perdere

Migliori Skills Alexa

Sono ormai tantissimi i dispositivi tecnologici che quotidianamente ci aiutano in diverse situazioni e consentono di migliorare la nostra vita professionale e personale, sia nell’ambiente di lavoro che a casa.  Ed a proposito di abitazioni, si stanno diffondendo sempre di più nelle diverse famiglie, sia americane che europee, dei dispositivi di intelligenza artificiale, che forniscono servizi di vario genere ai loro utilizzatori. Tra i più noti ed apprezzati vi è Amazon Alexa.

I più condivisi

Dizionario Latino online, uno strumento davvero utile

dizionario-latino-online.png/

Può capitare qualche volta di dover tradurre una porzione di versione di Latino oppure una semplice frase, ma non avere la preparazione scolastica di base adeguata oppure il tempo necessario per fare tutto questo. In tal caso, ancora una volta, internet e la sua tecnologia possono dare un aiuto importante, grazie all’uso di un dizionario di Latino online. Infatti, come vedremo, di questo genere di vocabolari ne esistono di varie tipologie e la maggior parte di semplicissimo utilizzo.

Convertitore mp3 online, ecco di cosa si tratta

convertitore-mp3-online.png/

Alcune persone amano sentire della musica in alcuni momenti della giornata, soprattutto quando ci si trova sui mezzi pubblici o ci si rilassa durante una passeggiata, attraverso vari dispositivi elettronici. E per potervi inserire dei brani musicali, magari scaricati dal web, si necessita di un convertitore mp3 online, che consenta di convertirli appunto in una modalità facilmente leggibile da qualsiasi sistema elettronico e così poterli ascoltare ovunque ci si trovi e quando si desidera.

Speed Test ADSL Alice: ecco come fare

Se ci sono problemi tecnici sulla linea ADSL Telecom (Tim) o si desidera sottoscrivere un piano ADSL Alice ma non si è sicuri che la propria zona di residenza sia coperta dal servizio, è possibile effettuare un test di misurazione della velocità di rete, ovvero uno speed test ADSL Alice. Il test si può fare in completa autonomia e tramite alcuni diversi strumenti anche online senza la necessità di scaricare alcun software specifico o installare programmi aggiuntivi. Prima di avviare la misurazione occorre accertarsi che sul PC non siano in funzione software, cosiddetti P2P, ovvero gli uTorrent oppure eMule, che tendono a rallentare molto l’esperienza di navigazione, così come è bene assicurarsi che non vi siano altri dispositivi collegati che stiano in fase di download o upload perché questo potrebbe ovviamente falsificare i risultati.

Speed test ADSL Telecom: misura la velocità della tua connessione

Capita a volte che per cause diverse si possano verificare dei rallentamenti nella connessione di rete. Vi sono degli strumenti digitali e online che permettono di misurare lo stato e la velocità di connessione. In particolar modo se possiedi una connessione ADSL o fibra di (ex)-Telecom – oggi TIM - si può effettuare uno speed test dell’ADSL Telecom. I misuratori di velocità online sono facili da utilizzare e in pochi secondi e gratuitamente forniscono un dato certo e affidabile sulla velocità di connessione in download e upload che si tratti della linea domestica o dell’ufficio. Capire la performance della propria rete di navigazione internet può semplicemente servire per soddisfare una curiosità oppure essere un valido strumento per valutare l’opportunità di cambiare gestore di rete o internet provider.