Tra i dieci film horror più spaventosi degli ultimi anni sicuramente si può citare Midsommar – il Villaggio dei dannati del regista newyorchese Ari Aster. Il film è uscito nei cinema il 25 luglio del 2019, ma è possibile vedere Midsommar in streaming su diverse piattaforme. Le modalità per vedere Midsommar in streaming sono: gratis con le pubblicità, in abbonamento, a noleggio.

Menu di navigazione dell'articolo

Ma in questo articolo vi spieghiamo dove vedere Midsommar in streaming e raccontarvi la trama per incuriosirvi se non lo avete ancora visto o per rinfrescarvi la memoria e andarlo a rivedere.

Se non sai come vedere questi contenuti a casa, non disperare: abbiamo pubblicato da poco una guida su come usare le chiavette Smart sulla tua TV.

Midsommar in streaming: ecco su quali canali!

Il film di Ari Aster – Midosmmar, il villaggio dei dannati – si può vedere in streaming gratuitamente sulle principali piattaforme autorizzate oppure in abbonamento o a noleggio. I prezzi per l’acquisto o il noleggio variano in base alla piattaforma, alla risoluzione scelta (SD, HD, 4K) e se ci sono i sottotitoli in italiano o in inglese. Le piattaforme dove vedere Midsommar in streaming a pagamento in abbonamento sono:

Dove vederlo

 

La trama del Il villaggio dei dannati

Il film è annoverato nel genere horror, ma nello stile che caratterizza il regista Ari Aster, che si è fato notare già con Hereditary – Le radici del male. Molti amano definirla una fiaba cinematografica carica di tensione e terrore, dove l’orrore non si svolge nelle tenebre di un’ambientazione tetra, ma nella piena luce del giorno di un’estiva giornata di mezza estate e nelle notti soleggiate scandinave. Infatti, il film è ambientato in Svezia (anche se le riprese si sono svolte nei pressi di Budapest) e i protagonisti sono 5 giovani americani in vacanza.

Dani (interpretata da Florence Pugh) e Christian (Jack Reynor) sono fidanzati da 4 anni, ma la loro relazione è in crisi a causa delle problematicità che si porta dietro Dani nel loro rapporto. Una sera, Dani riceve un’inquietante telefonata dalla sorella Terri che soffre di bipolarismo e le annuncia il suo suicidio. In realtà, oltre suicidarsi, Terri farà in modo di uccidere anche i genitori nel sonno per asfissia con i gas di scarico della macchina, passando un tubo dal garage in casa. Provata dal lutto, Christian decide di non lasciare in questo momento Dani, nonostante le pressioni dei suoi amici Simon, Connie e Pelle. È proprio quest’ultimo – studente di antropologia di origini svedesi - che suggerisce di trascorrere una vacanza in una cittadina svedese, Harga, dove si svolgono degli interessanti riti tradizionali di mezza estate, durante i giorni del solstizio tra il 21 e il 25 giugno. Christian per non lasciare sola Dani, la invita a far parte del gruppo.

Giunti in Svezia, si dirigono verso la provincia di Hälsingland dove la comitiva avrà la prima esperienza scioccante nell’assistere al primo rituale sacrificale. Il villaggio è nel pieno di una festa che dura 9 giorni e si svolge una volta ogni 90 anni. I ragazzi sono invitati a prendere parte ai festeggiamenti passando presto da un’esperienza idillica in un contesto bucolico a un epilogo inquietante, spaventoso e mortale.

L'Inquietante Viaggio della Trama di Midsommar

Midsommar è una brillante e disturbante esplorazione delle tenebre dell'animo umano, avvolta nella luce brillante del solstizio d'estate svedese. La trama si sviluppa attorno a Dani (interpretata da Florence Pugh), una giovane donna che affronta una terribile tragedia familiare. Alla ricerca di sostegno emotivo, si unisce al suo fidanzato Christian (interpretato da Jack Reynor) e ai suoi amici in un viaggio in Svezia per partecipare a un festival di metà estate organizzato da una comunità rurale isolata.

Inizialmente, sembra un'occasione per Dani di sfuggire alla sua dolorosa realtà, ma ben presto emergono sinistre ombre sotto il sole di mezzanotte. La comunità svedese, apparentemente idilliaca, segue rituali misteriosi e antichi. I visitatori si ritrovano coinvolti in queste celebrazioni, che includono danze, cerimonie e l'uso di erbe psichedeliche. La trama si addentra nei recessi più oscuri della psiche umana mentre i personaggi principali si trovano a confrontarsi con paure ancestrali e desideri nascosti.

Il film diventa sempre più disturbante man mano che il confine tra realtà e allucinazione si assottiglia. La comunità svedese sembra celare segreti spaventosi dietro la sua apparente tranquillità, e le tradizioni apparentemente innocue si rivelano come rituali sacrificali.

Midsommar è un'immersione profonda nell'orrore psicologico, una trama che si snoda tra la vulnerabilità umana, la cultura tradizionale e l'abisso della pazzia. Il film trascina lo spettatore in un viaggio angosciante e surreale attraverso le emozioni e i terrori più profondi dell'anima umana, creando un'esperienza cinematografica che lascia un'impronta indelebile.

Amazon Prime Video: Una Scelta Pratica per Guardare Midsommar in Streaming

Una delle opzioni più accessibili e convenienti per vedere Midsommar in streaming è Amazon Prime Video. Questa piattaforma offre una vasta gamma di film, serie TV e documentari, compreso questo acclamato film di Aster. Per trovarlo, basta cercare "Midsommar" nella barra di ricerca e selezionare l'opzione di streaming. Amazon prime è un’opzione ideale per vedere Midsoommar e altri film horror come ad esempio Fringe in streaming.

Se possiedi già un abbonamento a Amazon Prime, avrai accesso immediato al film senza costi aggiuntivi. In caso contrario, puoi noleggiare o acquistare il film a un prezzo ragionevole.

Netflix: Esplorare il Catalogo di Streaming per Trovare Midsommar

midsommar in streaming

Netflix è un altro gigante dello streaming che potrebbe offrire Midsommar nel suo catalogo. Tuttavia, è importante notare che il catalogo di Netflix varia da paese a paese, quindi la disponibilità di Midsommar potrebbe essere soggetta a restrizioni geografiche. Per quanto riguarda la visione su questo canale se vuoi usufruire di film e le serie che presenta, dovrai sottoscrivere un piano di abbonamento mensile a pagamento. Al momento dell’iscrizione ti accorgerai che avrai varie possibilità a costi diversi in base alle tue esigenze.

Come Prepararti a Guardare Midsommar in Streaming

Prima di immergerti nel mondo ossessionante di Midsommar, è importante assicurarti di avere una connessione internet stabile e affidabile.

In questa guida, abbiamo esaminato tre delle opzioni più popolari per vedere Midsommar in streaming: Amazon Prime Video, Netflix e Hulu. Ricorda che la disponibilità del film può variare a seconda della tua posizione geografica e degli accordi di licenza.

Prima di iniziare la tua visione, assicurati di avere una connessione internet affidabile, prepara i tuoi popcorn e preparati ad essere catturato dall'incantevole ma disturbante mondo di Midsommar. Buona visione!

L’accoglienza di critica e pubblico

La critica cinematografica è stata piuttosto severa con il film di Ari Aster che tende a non classificarlo come “horror puro”, ma quanto piuttosto come un elegante esercizio di inquietudine e horror al confine del formalismo, ostentando elementi perturbanti fino a scivolare nel prevedibile e nel banale.

Alla quasi stroncatura generale della critica risponde un’accoglienza entusiasta da parte del pubblico che trova in questo horror “solare” ancor più inquietudine e paura a differenza delle scontate ambientazioni lucubri, al limite dello splatter. Il contesto rassicurante da un lato e idillico rende ancor più violenta e dark la situazione in cui si trovano i protagonisti. Per alcuni, ricorda “le sacre du primtemps” di Igor Stravinskji, quasi un film documentario dove le tradizioni e il folklore reali e storiche a cui il film è ispirato si mescolano a fantasiose e spaventose trovate e finzioni sceniche, in un crescendo tensivo lasciando nello spettatore la sensazione costante che qualcosa di brutto sta per accadere dietro l’angolo.

Lo stesso film parte con un dipinto che è uno spoiler: la prima inquadratura è un murales in cui – in sole 4 scene – è rappresentata tutta la trama del film in simboli, ma lo spettatore non percepisce i dettagli e non si prepara affatto alla tensione che salirà durante la visione del film e che solo alla fine si rivelerà, come un trip allucinante che dura 140 minuti.

FAQ

Perché Haley Lu Richardson ha rifiutato il ruolo di Dani in Midsommar?

L’attrice Haley Lu Richardson già nota al pubblico delle serie TV Netflix per la stagione di The White Lotus ha affermato di aver rifiutato il ruolo di Dani in Midsommar quando le è stato proposto. Il motivo è perché era già reduce da una serie di film e serie di carattere terrificante, horror o inquietante nel proprio repertorio e non voleva aggiungerne altri anche per stress emotivo.

Quando è uscito su Netflix?

Midsommar – Il Villaggio dei dannati si può vedere in streaming su Netflix a partire dal 1° agosto 2022 per tutti gli abbonati.

Che significa Midsommar?

Il termine è svedese è significa letteralmente “mezza estate” e si riferisce al periodo estivo coincidente con il solstizio a giugno.

Dove è ambientato?

Il film è ambientato in Svezia, ma le riprese sono cominciate il 20 luglio 2018 e concluse a ottobre dello stesso anno e si sono svolte a Budapest in Ungheria.

Come finisce?

Tutti i protagonisti vanno incontro alla morte e saranno uccisi esclusi Pelle che appartiene alla “tribù” degli inquietanti abitanti di Harga e Dani, la protagonista femminile, orfana che sarà “adottata” dalla comunità di Harga.

Come si svolgono i festeggiamenti di Midsommar in Svezia?

Midsommar è una festa che segna l’inizio dell’estate e il culmine dei festeggiamenti coincide con il giorno più lungo dell’anno nell’emisfero settentrionale. Le feste sono spesso raduni di giovani e meno giovani in campagna o in luoghi all’aperto dove si canta, si balla, si condivide il cibo e il bere, si svolgono rituali tradizionali come il falò di Sank Hans (San Giovanni).

Autore: Enrico Mainero

Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico di ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog Redazione di ElaMedia.