“La Fine” - titolo originale “How it ends” - è un film del 2018 classificato come genere thriller e avventura. Il film diretto da David M. Rosenthal ha per protagonista l’attore Theo James. La distribuzione di La Fine in streaming è affidata a Netflix, dove potrete gustarvi anche un capolavoro come Narcos

Menu di navigazione dell'articolo

Se vuoi installare le funzioni Smart alla tua TV (per accedere alle piattaforme di streaming), allora ti consigliamo di leggere la nostra guida su come usare le chiavette Smart.

La trama di “La Fine”

La trama del film La Fine in streaming è decisamente semplice e intuitiva, trattandosi di un film del genere anche “catastrofico”. Dopo una brutta serata di accese discussioni a casa dei suoceri, Will – il protagonista – decide di prendere il primo volo da Chicago per tornare a Seattle dalla sua ragazza in dolce attesa. Un misterioso evento apocalittico rischia di scatenare il caos. Le comunicazioni sono interrotte, i voli cancellati, le strade interrotte. Comincia, così, un avventuroso viaggio on the road del protagonista per tornare a casa, salvare la sua amata con il bimbo in arrivo e portarli lontano e al sicuro dall’imminente catastrofe.

David M. Rosenthal

David M. Rosenthal è un regista e sceneggiatore americano noto per aver lavorato su una varietà di film e serie televisive.

Inizi di carriera:

Rosenthal ha iniziato la sua carriera dirigendo cortometraggi. Il suo primo lungometraggio è stato "See This Movie" nel 2004, una commedia indie che segue due aspiranti cineasti mentre cercano di realizzare un film per un festival.

Filmografia principale:

Rosenthal ha ottenuto più visibilità con il suo secondo film, "Falling Up" (2009), una commedia romantica con Joseph Cross e Sarah Roemer.

Nel 2013, ha diretto "A Single Shot", un thriller basato su un romanzo di Matthew F. Jones. Il film ha un cast stellare composto da Sam Rockwell, William H. Macy, Ted Levine e Jeffrey Wright.

"Janie Jones" (2010) è un altro film noto di Rosenthal, un dramma musicale con Abigail Breslin nel ruolo di una giovane ragazza che scopre che il suo padre è un rocker fallito, interpretato da Alessandro Nivola.

Film recenti:

Il film più noto di Rosenthal è probabilmente "The Perfect Guy" (2015), un thriller psicologico con Sanaa Lathan, Michael Ealy e Morris Chestnut. Questo film ha avuto un buon successo al botteghino.

Rosenthal ha anche diretto "Jacob's Ladder" (2019), un remake dell'omonimo film del 1990.

Televisione:

Oltre ai film, Rosenthal ha lavoro in televisione, dirigendo episodi di serie come "The Killing" e "Rise".

La carriera di Rosenthal abbraccia una varietà di generi, tra cui commedia, dramma, thriller e horror. Il suo stile registico è noto per la sua attenzione al dettaglio e per la creazione di atmosfere tese e coinvolgenti.

Theo James

Theodore Peter James Kinnaird Taptiklis, meglio conosciuto come Theo James, è un attore britannico che ha ottenuto fama internazionale grazie al suo ruolo da protagonista nei film della serie "Divergent".

Inizi di carriera:

Theo James ha iniziato la sua carriera come attore nel 2010 con piccole parti in popolari serie TV britanniche come "A Passionate Woman" e "Downton Abbey". Nel 2012, ha recitato nel film d'horror "Underworld: Awakening", il quarto film della serie "Underworld".

Successo con la serie "Divergent":

La grande occasione di James è arrivata nel 2014, quando ha interpretato il ruolo di Tobias "Four" Eaton nel film "Divergent", basato sull'omonimo romanzo di Veronica Roth. Il film è stato un successo commerciale e ha consolidato James come un volto noto di Hollywood. James ha ripreso il suo ruolo in tutti i sequel della serie: "Insurgent" (2015), "Allegiant" (2016), e "Ascendant" (programmato per il 2017 ma mai realizzato).

Altri ruoli cinematografici:

Oltre a "Divergent", James ha recitato in vari altri film, tra cui il dramma romantico "The Benefactor" (2015) con Richard Gere e Dakota Fanning, il film di guerra "The Exception" (2016), e il thriller di fantascienza "Archive" (2020).

Televisione:

Theo James ha anche avuto un ruolo da protagonista nella serie TV "Golden Boy" (2013), dove interpreta un giovane e ambizioso detective del NYPD. Ha inoltre doppiato il personaggio di Hector nella serie animata "Castlevania" (2017-2021).

Progetti futuri:

Nel 2021, è stato annunciato che James avrebbe interpretato il ruolo principale in "The Time Traveler's Wife", una nuova serie TV basata sull'omonimo romanzo di Audrey Niffenegger.

Accoglienza del pubblico e critica

Il film La Fine in streaming non è stato acclamato dalla critica. I punteggi dei principali siti di critica cinematografica hanno di poso superato la sufficienza, dovuta gran parte agli effetti speciali piuttosto che alla trama. Per gli amanti del genere road movie che diventa disaster o survival movie, tuttavia, non si resta delusi. Ci sono tutti gli elementi che lo rendono un film avventuroso in piena regola, secondo gli standard e forse proprio questo lo rende a tratti prevedibile, lineare, per alcuni stucchevole o senza particolari guizzi creativi. Nonostante la buona recitazione – soprattutto dell’attore Forest Whitaker che interpreta il severo padre della fidanzata di Will, austero ex marine - i personaggi non crescono. Il crescendo di emozioni non è accompagnato da un altrettanto crescendo di tensione. Lo spettatore spesso fatica a entrare in empatia con i personaggi che risultano stereotipati e superficiali, poco coinvolgenti. Resta, tuttavia un buon film di intrattenimento con una trama che non riserva sorprese.

Interessante, invece, è l’aspetto visivo e la cura dell’immagine: le tempeste elettriche, le nubi tossiche, le piogge torrenziali, le aurore boreali non sono artificiose. La qualità delle scene è alta, la riproduzione delle condizioni climatiche estreme molto accurata, i paesaggi sono evocativi e molto suggestivi a fronte di una trama debole. Ma poiché l’apocalisse è – in fin dei conti – la protagonista vera della vicenda, il pilastro su cui si regge la narrazione, la resa “pittorica” è quindi perfetta per influenzare e raccontare con efficacia le azioni e anche le scelte dei protagonisti. Il crescente clima di terrore e di violenza tra gli uomini scatenato dalla paura degli sconvolgimenti naturali è ben rappresentata, anche se il vero mistero è l’assenza di una spiegazione sulle cause scatenanti dell’imminente catastrofe. I terribili effetti del clima estremo sono spettacolari e funzionali alla trama, ma non ne sorreggono l’alibi.

Netflix e “La fine” in streaming

Da alcuni anni, ormai, Netflix ha incrementato la produzione e la distribuzione di film “originali” della piattaforma. Dopo il successo ottenuto con alcune grandi serie televisive e veri e propri film “cult”, la piattaforma di streaming ha iniziato a produrre e distribuire una grande quantità di prodotti adrenalinici e sulla scia dei grandi successi o dal grande impatto visivo, ma non sempre della stessa qualità. 

Tuttavia, anche se la critica non ha trovato soddisfacente alcuni di questi prodotti, Netflix

Lo stesso “La Fine” vanta un cast interessante come Theo James – già protagonista della serie/saga “Divergent” - e Forest Whitaker (già noto in Black Panther). La Fine in streaming ha anche risentito della lunga lavorazione: lo script risale al 2011 per mano di Brooks McLaren e dopo uno stallo di quattro anni il testo arriva nelle mani di Rosenthal (2015) che a sua volta impiega altri due anni prima di approdare alla distribuzione via Netflix nel 2017. Infine, la decisione di affidare a Netflix anche la visualizzazione de La Fine in streaming in abbonamento e per il download nel 2018. 

Ci sarà un sequel?

La fine in streaming

Ogni volta che ci ritroviamo di fronte ad un originale Netflix ben fatto come La fine in streaming capita di rimanere senza parole e la prima domanda che nasce spontanea, in mezzo a tutti i dubbi che emergono dalla narrazione catastrofica, è se ci sarà un sequel o no.
I film come “La fine” ci mettono di fronte ad una situazione di tragicità senza eguali perché pur trattandosi di situazioni che appaiono quasi impossibili da realizzarsi, in realtà, man mano che la visione va avanti non sembrano poi così improbabili e per questo ci si ritrova a voler sapere come l’umanità potrebbe agire di fronte a situazioni fuori dal comune ed è proprio questo quello che ci viene narrato ne “La fine”.

Il film, uscito nel 2018, non è stato accolto in modo particolarmente positivo e chi lo ha apprezzato, nonostante il finale aperto e l’assenza di una vera e propria conclusione, leggendo le recensioni ha presto abbandonato l’idea di un “La fine 2”.
In realtà, proprio in virtù della sua trama ambigua e della sua conclusione non chiara che lascia libero spazio all’immaginazione, è quasi naturale che vi sia un sequel, altrimenti si tratta solamente di dare voce alle proprie idee su quello che potrebbe accadere che, per quanto divertente i primi attimi, dopo un po’ si trasforma in un desiderio vero e proprio di conoscere cosa i creatori vogliono veramente lasciarsi.
L’unico presupposto necessario per il sequel è che i due protagonisti principali siano ancora vivi e che stiano ancora procedendo verso Nord: da qui in poi basta che il film dia una risposta ad ogni domanda che ci si pone, inevitabilmente, durante la visione, prima tra tutti il motivo per cui si stanno verificando questi disastri.
In questo caso le possibilità che il sequel de La fine in streaming si trova davanti sono principalmente due: può continuare a mostrarci la coppia dei personaggi all’interno dell’apocalisse focalizzando l’attenzione su scala globale oppure può passare ad un registro narrativo post-apocalittico.
In ogni caso, secondo le attuali discrezioni, il 2022 è l’anno decisivo e quindi sapremo se il progetto andrà o meno in porto, nel frattempo non ci resta che sperare.

 Guarda La Fine in streaming in alta definizione su:

Netflix

Autore: Enrico Mainero

Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico di ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog Redazione di ElaMedia.