Oggi scopriremo come vedere lo splendido film Doctor Strange in streaming. Doctor Strange non è di certo un cinecomic tradizionale o convenzionale, lo si capisce immediatamente, dalla prima scena. In questa prima parte, vediamo lo scontro tra il cattivo Kaecilius e “l’antico”, interpretato egregiamente da Tilda Swinton. La scena lascia senza fiato grazie a delle strabilianti coreografie in continua evoluzione intorno ai personaggi e davanti agli occhi stupiti degli spettatori.

Menu di navigazione dell'articolo

E’ vero di scontri tra supereroi buoni e cattivi ne abbiamo visti a migliaia, ma ancora non era mai capitato a nessuno di noi di ritrovarsi al cinema coinvolti in una lotta ricca di armi magiche cambi di gravità e colpi di scena.

Insomma, se guardando questo film vi aspettate di rimanere stupiti, interdetti e increduli mettetevi pure comodi davanti alla TV e godetevi un film d’azione che vi lascerà a bocca aperta.

Certo, il fatto che sia stato trasmesso in 3D ha aiutato molto a renderlo spettacolare e stupefacente, ma gli effetti che la Marvel (qui trovi il nostro articolo su Daredevil) ha adottato sono davvero di alto livello. Anche se, a mio avviso, la particolarità e stranezza di questo film non risiede tanto nella complessità della sceneggiatura articolata da mistiche filosofie  e piani astrali, ma perché infondo vuole rappresentare una grande contraddizione. Infatti, se dal lato visivo, non c’è che da meravigliarsi, la trama narrativa, invece, risulta nulla di più che convenzionale.

La storia infatti, sebbene possa sembrare del tutto inedita per il grande schermo, risulta invece già vista e rivista, alla vista dell’ennesimo super malvagio che vuole distruggere il mondo o alla scoperta di un’altro oscuro passato. Di fronte a questo non possiamo far altro che pensare di trovarci davanti un’altra origin story che non ha nulla da aggiungere alle altre. Purtroppo questo aspetto, smonta anche tutti quegli effetti speciali di cui abbiamo parlato in precedenza, infatti non c’è ambientazione che tenga, il risultato sarà quello di un film simile ad uno già visto

Se non hai una Smart TV, non disperare: abbiamo realizzato una guida su come usare le chiavette per far diventare Smart la tua TV.

Il Regista

Scott Derrickson è un regista, sceneggiatore e produttore statunitense, noto principalmente per il suo lavoro nel genere horror e per i suoi contributi al Marvel Cinematic Universe.

Derrickson è nato il 16 luglio 1966 a Denver, Colorado. Ha conseguito una laurea in Comunicazione alla Biola University prima di frequentare la USC School of Cinematic Arts, dove ha conseguito un Master in Regia Cinematografica.

Derrickson ha iniziato la sua carriera nel mondo del cinema come sceneggiatore, lavorando principalmente in progetti horror. Il suo primo film come regista è stato "Hellraiser: Inferno" (2000), un sequel della celebre saga horror.

Ha ottenuto il successo internazionale nel 2005 con il film horror soprannaturale "The Exorcism of Emily Rose", che ha diretto e co-sceneggiato. Il film, basato su eventi reali, è stato lodato per il suo approccio unico al genere dell'esorcismo, combinando elementi dell'horror con quelli del thriller legale.

Derrickson ha continuato a lavorare nel genere horror con "Sinister" (2012), un altro film che ha riscosso successo sia di critica che di pubblico.

Tuttavia, Derrickson è forse meglio conosciuto per il suo lavoro nel Marvel Cinematic Universe. Ha diretto e co-sceneggiato "Doctor Strange" (2016), introducendo il personaggio omonimo, interpretato da Benedict Cumberbatch, nell'universo dei supereroi Marvel. Il film ha ricevuto apprezzamenti per la sua trama, le sue performance e i suoi effetti speciali visivamente impressionanti.

Dopo "Doctor Strange", Derrickson è stato coinvolto in vari progetti, tra cui la serie televisiva "Snowpiercer" e il sequel di "Doctor Strange". Tuttavia, ha lasciato la regia del sequel a causa di differenze creative, ma è rimasto come produttore esecutivo.

Nel corso della sua carriera, Derrickson è stato lodato per il suo stile di regia unico e la sua capacità di combinare generi e toni diversi nei suoi film.

Il ruolo interpretato da Benedict Cumberbatch: un Doctor Strange particolare

Benedict Cumberbatch è un attore britannico di fama mondiale, conosciuto per la sua versatilità e il suo imponente talento scenico. È nato il 19 luglio 1976 a Londra, in Inghilterra. Entrambi i suoi genitori, Timothy Carlton e Wanda Ventham, erano attori di professione, il che probabilmente ha influenzato la sua decisione di seguire una carriera nello spettacolo.

Cumberbatch ha frequentato l'Università di Manchester, dove si è laureato in Arti Drammatiche. Successivamente, ha proseguito i suoi studi alla London Academy of Music and Dramatic Art, perfezionando le sue abilità di recitazione.

La sua carriera è stata caratterizzata da un mix di ruoli teatrali, cinematografici e televisivi. Nel teatro, ha ottenuto il riconoscimento della critica per la sua interpretazione di "Frankenstein" al National Theatre nel 2011, un ruolo che gli è valso il premio Olivier come miglior attore.

In televisione, Cumberbatch è probabilmente meglio conosciuto per il suo ruolo come Sherlock Holmes nella serie della BBC "Sherlock", accanto a Martin Freeman. La serie, iniziata nel 2010, ha ricevuto elogi universali ed ha reso Cumberbatch una figura riconoscibile a livello globale.

Nel cinema, Cumberbatch ha ottenuto successo sia in film indipendenti che in grandi produzioni hollywoodiane. Tra i suoi ruoli più noti, c'è quello dell'astronomo Alan Turing in "The Imitation Game" (2014), che gli è valso una nomination all'Oscar come miglior attore. È anche noto per il suo ruolo nel Marvel Cinematic Universe come Doctor Strange, apparendo in vari film del franchise a partire dal 2016.

Cumberbatch ha continuato a lavorare in una serie di progetti di alto profilo e a ottenere riconoscimenti per il suo lavoro.

Nonostante aspetti positivi e negativi del film, il “Dottore”, interpretato da Benedict Cumberbatch, è un gran bel vedere: infatti il suo aspetto rispecchia fedelmente quello del fumetto, la cura dei costumi è davvero ammirevole. Anche l’interpretazione dell’attore è davvero eccellente, sia come Stregone che come chirurgo pazzoide e arrogante.

Benedict Cumberbatch nei panni del Doctor Strange

D’altronde, nessuno avrebbe mai avuto dubbi, sull’interpretazione di Benedict Cumberatch, sebbene il ruolo fosse difficile e pungente.

Il vero peccato è vedere il film in italiano, con un cast del genere è davvero un eresia, tutto il cast dà l’impressione di essere a suo agio nei ruoli, bizzarri e affascinanti. A colpire il cuore della gran parte degli spettatori è però la bravissima Tilda, ogni volta che appare la scena cresce in modo esponenziale, non solo per gli indiscutibili meriti dell’attrice, ma perché il personaggio che interprete, l’Antico fa capire ogni volta quanto sia importante l’introduzione della magia nel Marvel Cinematic Universe e di cosa rappresenta.

Si parla per l’appunto del primo film della Marvel dove sono presenti armi e scudi magici e non solo poteri che rappresentano delle forze naturali portate all’ennesima potenza. L’introduzione del mondo magico rappresenta una vera e propria rivoluzione nel mondo del cinema Marvel, che fino a questo momento non ne aveva voluto sentir parlare.

Dove vedere Dr. Strange in streaming

Per chi non avesse avuto la prontezza di andare a vedere Dr. Strange al cinema, oltre a sapere che ha commesso un grande errore, in quanto ha perso, in questo modo gran parte degli effetti speciali in 3D, può trovare il film in streaming su diversi portali.

Innanzitutto è reperibile su Sky on Demand e per chi ne è in possesso, in streaming su Sky Go, ma sbrigatevi perché sarà visibile solo fino al 2018. E’ disponibile anche su altre piattaforme on line, sicuramente potrete trovarlo su Now TV e TIM Vision.

Anche Netflix ci concede la visione di questo film della Marvel, anche se come detto prima, vederlo in streaming non sarà mai come averlo visto al cinema, con degli effetti speciali che meritano l’utilizzo del formato 3D.

Trailer di Doctor Strange in streaming

Doctor Strange in The Multiverse of Madness: il sequel

Una volta terminato un film Marvel, oltre a rivederlo, tutti gli appassionati attendono il sequel creando delle aspettative spesso difficili da realizzare e allo stesso tempo teorie relative a quello che potrebbe accadere basandosi su quanto avviene ai personaggi nei fumetti. Chi legge i fumetti e guarda i film del MCU sa già che conoscere i fumetti e quindi le storie originali può risultare utile, ma sa anche che, purtroppo o per fortuna, e differenze sono spesso molteplici creando spesso curiosità e a tratti fastidio.

Il regista Scott Derrickson si è occupato anche del secondo con ancora più entusiasmo perché ha potuto esplorare la figura del personaggio senza alcuna limitazione, al di là della storia originale, potendo quindi espandere l’arco narrativo dello stregone in qualsiasi direzione.

Il film ha introdotto un villain la cui personalità è stata indagata nel profondo. Il film, inoltre, è stata l’occasione per introdurre ben due personaggi presenti nei fumetti come Fratello Voodoo e Clea. Chi ha letto i fumetti sa già che il primo sostituirà Strange come Stregone Supremo a seguito dell’abdicazione di Strange, diventando proprio Doctor Voodoo, scelto dall’occhio di Agamotto; Clea, invece, è la nipote di Dormammu, una supereroina originaria della Dimensione oscura.

Tim Vision

Disney +

Autore: Enrico Mainero

Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico di ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog Redazione di ElaMedia.