Se fino a qualche decennio fa contatti ed informazioni tra diversi soggetti, quali persone o aziende, avvenivano tramite fax, posta tradizionale o telefonate, adesso, con l'avvento della tecnologia di internet e dei computer, tutto questo si svolge attraverso le email e quindi la cosiddetta posta elettronica. Una modalità che consente uno scambio veloce tra le parti sia di informazioni, ma anche di documenti o altri tipi di materiali.

L'uso di una casella di posta elettronica, sia pur molto semplice, comunque necessita di una procedura di configurazione della stessa, al fine di permettere la ricezione e l'invio di email. Considerando i diversi gestori e fornitori di servizi internet, tale procedura deve essere effettuata con attenzione e usando i dati corretti. Per coloro che usufruiscono dei servizi della società Wind, ad esempio, possiamo fornire le giuste impostazioni mail Infostrada, per gestire una casella di posta elettronica proprio di quest'azienda, appartenente al gruppo Wind appunto.

I client e le mail da gestire

E' possibile utilizzare una casella Infostrada Wind anche tramite client di posta tradizionali e diffusi, come ad esempio Microsoft Outlook oppure altri ancora. Infatti, serve soltanto inserire all'interno di tali client il proprio indirizzo di posta elettronica, seguendo una procedura non complessa e che alla fine richiede l'immissione di alcuni parametri o dati prestabiliti.

Per gli utilizzatori del client Outlook della Microsoft, ad esempio, la procedura da seguire è la seguente: trovare e premere sul tasto File, dopo l'apertura di una nuova schermata si dovrà cliccare sul menù Impostazioni Account e poi sull'omonimo tasto presente all'interno del menù stesso. Effettuato tutto questo, non resta che premere sulla dicitura Nuovo e immettere i parametri che saranno poi forniti, al fine di terminare la procedura medesima.

Se si utilizza invece il sistema Windows Mail, l'utente deve cercare e cliccare sul menù Strumenti e poi successivamente su Account. In seguito si aprirà una nuova finestra, in cui pigiare il tasto Aggiungi e poi ancora su Account di posta elettronica, per realizzare un nuovo account appunto da utilizzare. Fatto tutto ciò, si dovrà poi inserire una serie di dati prestabiliti, all'interno di un piccolo modulo elettronico.

Per coloro che usufruiscono invece dei servizi della Apple Mail, si deve selezionare il menù Mail e poi cliccare su Preferenze, all'interno della schermata. Si aprirà una nuova finestra, in cui è visibile il tasto da cliccare Account, dopo averlo fatto, selezionare il successivo tasto +. Terminato questo, si dovrà concludere la procedura con la compilazione di un modulo, dove saranno inseriti determinati parametri prestabiliti.

L'inserimento delle impostazioni finali per l'uso della casella di posta

A questo punto, prima di inserire tali parametri per completare la configurazione della mail con Infostrada e quindi poter usare un proprio account su questo client di posta elettronica tradizionale o anche su altri eventuali, si deve effettuare la scelta del protocollo da utilizzare tra IMAP e POP3, che rappresentano due sistemi nettamente differenti tra loro.

Il primo, l'IMAP, è quello maggiormente consigliato ed adottato, soprattutto al giorno d'oggi, in quanto consente di poter essere utilizzato simultanemante su molteplici dispositivi (dallo smartphone al tablet, passando per lo stesso computer), usufruendo anche della sincronia dei messaggi su quelli più usati dal singolo utente.

Dall'altra parte vi è invece il POP3, che possiede evidenti limitazioni, in quanto fa utilizzare il proprio account di posta solo su un dispositivo elettronico alla volta e soltanto su quello, come un computer ad esempio, e non permettendone l'uso invece su altri. Il tutto risulta alquanto limitativo, tenendo presente il fatto che, quotidianamente, ogni utente usa diversi dispositivi elettronici appunto.

Effettuata questa importante distinzione, si può concludere la procedura avviata, con la fornitura dei parametri prestabiliti per l'uso della casella di posta elettronica.

Per il nome utente o username, si deve inserire quest'ultimo abbinato al dominio @libero.it oppure @iol.it. Come password, quella prescelta dall'utente. Come server di posta in arrivo con IMAP, il server è imapmail.libero.it e porta 993 con SSL; mentre con POP3, il server è popmail.libero.it e porta 995 con SSL. Come server di posta in uscita per SMTP con SSL, il server è smtp.libero.it (con richiesta di autenticazione) e porta 465 con SSL.

La configurazione client di posta IMAP/SMTP: Windows mail

Durante la supervisione della propria casella di posta elettronica, può capitare di avere delle difficoltà durante l’accesso alla casella, specialmente se si stanno utilizzando applicazioni per dispositivi, come Mail pensato per IPhone o Ipad, o semplicemente programmi client di posta corrente, come Microsoft Outlook, Mail su Mac o Mozilla Thunderbird. Per configurare la propria mail bisogna seguire alcuni passaggi indispensabili per la sincronizzazione, ma bisogna tener conto che esistono applicazioni o programmi le cui configurazioni non sono aggiornate e che quindi potrebbero non dare i risultati sperati. Come prima operazione utile, bisogna far si che tutti i parametri siano verificati e che, conseguentemente, possano essere aggiornati sulla base dei settaggi standardizzati.

Sconsigliato è invece un intervento di modifica in merito al protocollo da POP a IMAP, o viceversa, a causa del fatto che tale modifica può compromettere la salvaguardia delle e-mail. Per passare da un account POP già configurato, ad uno IMAP, non bisogna essere avventati e bisogna consultare qualcuno di esperto: eliminando o modificando l’account POP, si rischia di perdere tutta la posta scaricata in passato sul proprio pc, quindi sarebbe bene consultare qualcuno di competente per evitare pasticci o gravi danni. Parimenti vale per il passaggio da account IMAP a POP. Ritornando però alla configurazione di un client o di un’app di posta, si può rimanere più tranquilli e in autonomia, perché esistono numerosi tutorial che guidano la configurazioni senza intoppi o perdite. Utile, per dare una piccola dimostrazione dei passaggi da effettuare, risulta prendere a modello la configurazione su Windows Mail ma, questi passaggi, sono molto simili a quelli di altre app o programmi: capito il meccanismo, la configurazione risulta una passeggiata. Ecco qui di seguito i vari steps per la configurazione di Windows mail:

  • Apri la posta di Windows e, nella barra di sinistra, si può selezionare l’account da configurare. In seguito basta inserire la propria mail, cliccare l’icona delle impostazioni e gestire il proprio account dal menù a tendina che compare sulla destra.
  • Arrivati nella pagina delle impostazioni dell’account, basta cliccare sulla voce “modifica impostazioni di sincronizzazione cassetta postale
  • Dopo che si è arrivati nella pagina delle impostazioni di sincronizzazione, basta cliccare sulle impostazioni avanzate della cassetta postale.
  • Infine basta inserire i parametri e impostare i settaggi standard, il cui inserimento è totalmente guidato.
  • Come passaggio conclusivo, basta cliccare sulla voce “Fatto” e compariranno tutte le mail configurate correttamente.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Potrebbe interessarti

Videoconferenze su Skype: scopri con noi perché sceglierle

videoconferenze su SKype

Ora tutti gli strumenti presenti online, però, Skype è uno dei più utilizzati perché la sua organizzazione ne permette l’utilizzo in ogni campo, anche in quelli più importanti come il lavoro dove le videoconferenze Skype non mancano e vengono scelte da sempre più aziende.

Whatsapp Web: come funziona? Ecco una guida completa

Immagine usata nell'articolo Whatsapp Web: come funziona? Ecco una guida completa

WhatsApp web: come funziona? Si tratta dell’app di messaggistica per smartphone più popolare del momento, insieme a Telegram, Instagram e TikTok grazie alle sue numerose funzioni, alla versatilità e facilità di utilizzo; non tutti sanno che esiste anche una versione per PC che si chiama WhatsApp Web con la quale chattare, inviare file e foto utilizzando il computer e mantenendo memoria dei messaggi anche su smartphone, purché sincronizzati. Ecco come funziona e come installare, usare e configurare WhasApp Web per PC.

Negozi Tim a Roma: ecco come trovarli agevolmente

Tim è il gestore più attivo in Italia con un’ampia programmazione tariffaria per le imprese e gli utenti privati e con servizi di utenza industriale e domestica. La rete di negozi Tim in tutta Italia è capillare; nelle metropoli, la concentrazione è più alta, non è dunque sorprendente immaginare che i negozi Tim a Roma sono più di cento e diffusamente distribuiti sul territorio metropolitano e in provincia.

La copertura per la Fibra ottica in Italia: scopri la verità

Immagine per l'articolo

Gli obiettivi del Governo Italiano e dell’Agenda digitale Europea, per quanto riguarda la Strategia per la banda ultralarga, sono di coprire entro il 2020, l’85% del territorio Italiano e di raggiungere la popolazione con servizi che abbiano una velocità di trasmissione dati pari e superiori a 100Mbps e di garantire alla totalità degli italiani di poter accedere ad Internet almeno alla velocità di 30Mbps. Il finanziamento per Strategia per la banda ultralarga viene da...

PC Samsung: novità e ultimi modelli sul mercato dei computer

PC

L’azienda Samsung è tornata nel 2020 sul mercato, per quanto riguarda i PC Samsung, con tre nuovi modelli di portatile che saranno disponibili a brevissimo in Italia:

Come configurare una VPN su modem Tim: la nostra spiegazione

vpn

La VPN (Virtual Private Network) è un sistema di protezione del traffico dati, nasconde la posizione e maschera l’IP, ciò permette di essere più anonimi in rete, di navigare in sicurezza, di aggirare alcuni blocchi restrittivi su internet e utilizzare servizi di streaming stranieri. Ma come si installa una VPN? 

I più condivisi

Bonus Smart Working: cos’è e come fare richiesta per ottenerlo

bonus smart working

Anche nel 2021, come già nel 2020, lo Stato Italiano ha riservato ai lavoratori, ai proprietari di imprese ai liberi professionisti e a determinate categorie di lavoratori diversi incentivi e bonus che si possono ottenere, facendo richiesta sugli appositi portali. Naturalmente, quando si decide di inviare richiesta bisogna prima assicurarsi di possedere i requisiti necessari per poter ottenere il bonus.

Regolamento per lo smart working: le regole per il lavoro da casa

regolamento per lo smart working

Sebbene lo Smart Working, almeno in Italia fosse, fino a poco tempo fa, un’opzione decisamente poco considerata dalle aziende e dai lavoratori, negli ultimi de anni è diventata, massivamente, la condizione lavorativa della maggior parte dei professionisti e delle aziende. A marzo 2020, infatti, sono iniziate le prime restrizioni a causa del Covid-19, e tra queste c’era l’obbligo di smart working per la maggior parte delle categorie di lavoratori.

FaceTime per Windows: scopri se esiste veramente

facetime per windows

La tecnologia messa a punto da Apple per le videochiamate è una delle funzionalità più interessanti degli IPhone che ha causato ampio interesse da parte di molti utenti privi di IPhone e Mac, determinando ampie richieste, nei vari forum, relative ad un potenziale FaceTime per Windows.

Videoconferenze su Skype: scopri con noi perché sceglierle

videoconferenze su SKype

Ora tutti gli strumenti presenti online, però, Skype è uno dei più utilizzati perché la sua organizzazione ne permette l’utilizzo in ogni campo, anche in quelli più importanti come il lavoro dove le videoconferenze Skype non mancano e vengono scelte da sempre più aziende.

 

 

 

  

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina