Dopo aver parlato di Hotmail, oggi tocca ad un altro approfondimento. Se fino a qualche decennio fa contatti ed informazioni tra diversi soggetti, quali persone o aziende, avvenivano tramite fax, posta tradizionale o telefonate, adesso, con l'avvento della tecnologia di internet e dei computer, tutto questo si svolge attraverso le email e quindi la cosiddetta posta elettronica. Una modalità che consente uno scambio veloce tra le parti sia di informazioni, ma anche di documenti o altri tipi di materiali.

L'uso di una casella di posta elettronica, sia pur molto semplice, comunque necessita di una procedura di configurazione della stessa, al fine di permettere la ricezione e l'invio di email. Considerando i diversi gestori e fornitori di servizi internet, tale procedura deve essere effettuata con attenzione e usando i dati corretti. Per coloro che usufruiscono dei servizi della società Wind, ad esempio, possiamo fornire le giuste impostazioni mail Infostrada, per gestire una casella di posta elettronica proprio di quest'azienda, appartenente al gruppo Wind appunto.

I client e le mail da gestire

E' possibile utilizzare una casella Infostrada Wind anche tramite client di posta tradizionali e diffusi, come ad esempio Microsoft Outlook oppure altri ancora. Infatti, serve soltanto inserire all'interno di tali client il proprio indirizzo di posta elettronica, seguendo una procedura non complessa e che alla fine richiede l'immissione di alcuni parametri o dati prestabiliti.

Per gli utilizzatori del client Outlook della Microsoft, ad esempio, la procedura da seguire è la seguente: trovare e premere sul tasto File, dopo l'apertura di una nuova schermata si dovrà cliccare sul menù Impostazioni Account e poi sull'omonimo tasto presente all'interno del menù stesso. Effettuato tutto questo, non resta che premere sulla dicitura Nuovo e immettere i parametri che saranno poi forniti, al fine di terminare la procedura medesima.

Se si utilizza invece il sistema Windows Mail, l'utente deve cercare e cliccare sul menù Strumenti e poi successivamente su Account. In seguito si aprirà una nuova finestra, in cui pigiare il tasto Aggiungi e poi ancora su Account di posta elettronica, per realizzare un nuovo account appunto da utilizzare. Fatto tutto ciò, si dovrà poi inserire una serie di dati prestabiliti, all'interno di un piccolo modulo elettronico.

Per coloro che usufruiscono invece dei servizi della Apple Mail, si deve selezionare il menù Mail e poi cliccare su Preferenze, all'interno della schermata. Si aprirà una nuova finestra, in cui è visibile il tasto da cliccare Account, dopo averlo fatto, selezionare il successivo tasto +. Terminato questo, si dovrà concludere la procedura con la compilazione di un modulo, dove saranno inseriti determinati parametri prestabiliti.

L'inserimento delle impostazioni finali per l'uso della casella di posta

A questo punto, prima di inserire tali parametri per completare la configurazione della mail con Infostrada e quindi poter usare un proprio account su questo client di posta elettronica tradizionale o anche su altri eventuali, si deve effettuare la scelta del protocollo da utilizzare tra IMAP e POP3, che rappresentano due sistemi nettamente differenti tra loro.

Il primo, l'IMAP, è quello maggiormente consigliato ed adottato, soprattutto al giorno d'oggi, in quanto consente di poter essere utilizzato simultanemante su molteplici dispositivi (dallo smartphone al tablet, passando per lo stesso computer), usufruendo anche della sincronia dei messaggi su quelli più usati dal singolo utente.

Dall'altra parte vi è invece il POP3, che possiede evidenti limitazioni, in quanto fa utilizzare il proprio account di posta solo su un dispositivo elettronico alla volta e soltanto su quello, come un computer ad esempio, e non permettendone l'uso invece su altri. Il tutto risulta alquanto limitativo, tenendo presente il fatto che, quotidianamente, ogni utente usa diversi dispositivi elettronici appunto.

Effettuata questa importante distinzione, si può concludere la procedura avviata, con la fornitura dei parametri prestabiliti per l'uso della casella di posta elettronica.

Per il nome utente o username, si deve inserire quest'ultimo abbinato al dominio @libero.it oppure @iol.it. Come password, quella prescelta dall'utente. Come server di posta in arrivo con IMAP, il server è imapmail.libero.it e porta 993 con SSL; mentre con POP3, il server è popmail.libero.it e porta 995 con SSL. Come server di posta in uscita per SMTP con SSL, il server è smtp.libero.it (con richiesta di autenticazione) e porta 465 con SSL.

La configurazione client di posta IMAP/SMTP: Windows mail

Durante la supervisione della propria casella di posta elettronica, può capitare di avere delle difficoltà durante l’accesso alla casella, specialmente se si stanno utilizzando applicazioni per dispositivi, come Mail pensato per IPhone o Ipad, o semplicemente programmi client di posta corrente, come Microsoft Outlook, Mail su Mac o Mozilla Thunderbird. Per configurare la propria mail bisogna seguire alcuni passaggi indispensabili per la sincronizzazione, ma bisogna tener conto che esistono applicazioni o programmi le cui configurazioni non sono aggiornate e che quindi potrebbero non dare i risultati sperati. Come prima operazione utile, bisogna far si che tutti i parametri siano verificati e che, conseguentemente, possano essere aggiornati sulla base dei settaggi standardizzati.

Sconsigliato è invece un intervento di modifica in merito al protocollo da POP a IMAP, o viceversa, a causa del fatto che tale modifica può compromettere la salvaguardia delle e-mail. Per passare da un account POP già configurato, ad uno IMAP, non bisogna essere avventati e bisogna consultare qualcuno di esperto: eliminando o modificando l’account POP, si rischia di perdere tutta la posta scaricata in passato sul proprio pc, quindi sarebbe bene consultare qualcuno di competente per evitare pasticci o gravi danni. Parimenti vale per il passaggio da account IMAP a POP. Ritornando però alla configurazione di un client o di un’app di posta, si può rimanere più tranquilli e in autonomia, perché esistono numerosi tutorial che guidano la configurazioni senza intoppi o perdite. Utile, per dare una piccola dimostrazione dei passaggi da effettuare, risulta prendere a modello la configurazione su Windows Mail ma, questi passaggi, sono molto simili a quelli di altre app o programmi: capito il meccanismo, la configurazione risulta una passeggiata. Ecco qui di seguito i vari steps per la configurazione di Windows mail:

  • Apri la posta di Windows e, nella barra di sinistra, si può selezionare l’account da configurare. In seguito basta inserire la propria mail, cliccare l’icona delle impostazioni e gestire il proprio account dal menù a tendina che compare sulla destra.
  • Arrivati nella pagina delle impostazioni dell’account, basta cliccare sulla voce “modifica impostazioni di sincronizzazione cassetta postale
  • Dopo che si è arrivati nella pagina delle impostazioni di sincronizzazione, basta cliccare sulle impostazioni avanzate della cassetta postale.
  • Infine basta inserire i parametri e impostare i settaggi standard, il cui inserimento è totalmente guidato.
  • Come passaggio conclusivo, basta cliccare sulla voce “Fatto” e compariranno tutte le mail configurate correttamente.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Potrebbe interessarti

Risparmiare sulla bolletta del telefono: ecco i migliori consigli

Sappiamo bene che nel contesto del bilancio familiare ci sono alcune spese che vanno a incidere più di altre. Tra queste dobbiamo senza dubbio indicare la bolletta del telefono, che per molte persone non è comunque più quello tradizionale di tipo fisso.

Antivirus gratis per pc: ecco i più utilizzati e funzionali

Una volta che avrete acquistato il vostro PC, oltre ad installare il sistema operativo, il pacchetto office e le varie app “di rito”, sarà necessario informarvi su quale antivirus per pc da installare sul vostro nuovo dispositivo.

Internet senza fili: guida completa per ottimizzare la navigazione

Internet senza fili

Internet senza fili – più comunemente noto anche come wi-fi (acronimo di wireless fidelity) – è la tecnologia che permette di connettersi a internet senza l’utilizzo di cavi, bensì sfruttando gli impulsi di energia trasmessi dalle onde elettromagnetiche.

Offerte di Kena Mobile, scopriamo quelle più interessanti

Il settore della telefonia mobile è sempre molto vivace e vede la presenza di numerosi operatori che cercano di acquisire nuove fette di mercato e accaparrarsi nuovi clienti. Difatti, questo ormai rappresenta un comparto molto ambito e ricercato, in quanto il numero di soggetti che utilizzano dispositivi elettronici è veramente elevato, sia nel nostro Paese che nel resto del mondo, e consente di ottenere profitti consistenti per quelle società che ne fanno parte.

Speed test per smart TV: quando la connessione diventa fondamentale

Speed test per smart TV

Ormai chiunque si accinge ad acquistare un nuovo televisore, va alla ricerca di una Smart TV, tramite la quale può comodamente accedere ai vari programmi di streaming attualmente disponibili, come ad esempio, Netflix, Prime Video e molti altri.

Ripetitori WIFI: che cosa sono? Come funzionano?

ripetitori wifi

Se avete la necessità di risolvere il problema di un segnale debole proveniente dalla rete WiFi di casa non c’è affatto bisogno di disperare, infatti, la soluzione più semplice arriva attraverso una serie di router con potenza maggiorata, i powerline di nuova generazione, ed i ripetitori WiFi.

I più condivisi

Dizionario Latino online, uno strumento davvero utile

dizionario-latino-online.png/

Può capitare qualche volta di dover tradurre una porzione di versione di Latino oppure una semplice frase, ma non avere la preparazione scolastica di base adeguata oppure il tempo necessario per fare tutto questo. In tal caso, ancora una volta, internet e la sua tecnologia possono dare un aiuto importante, grazie all’uso di un dizionario di Latino online. Infatti, come vedremo, di questo genere di vocabolari ne esistono di varie tipologie e la maggior parte di semplicissimo utilizzo.

Convertitore mp3 online, ecco di cosa si tratta

convertitore-mp3-online.png/

Alcune persone amano sentire della musica in alcuni momenti della giornata, soprattutto quando ci si trova sui mezzi pubblici o ci si rilassa durante una passeggiata, attraverso vari dispositivi elettronici. E per potervi inserire dei brani musicali, magari scaricati dal web, si necessita di un convertitore mp3 online, che consenta di convertirli appunto in una modalità facilmente leggibile da qualsiasi sistema elettronico e così poterli ascoltare ovunque ci si trovi e quando si desidera.

Speed Test ADSL Alice: ecco come fare

Se ci sono problemi tecnici sulla linea ADSL Telecom (Tim) o si desidera sottoscrivere un piano ADSL Alice ma non si è sicuri che la propria zona di residenza sia coperta dal servizio, è possibile effettuare un test di misurazione della velocità di rete, ovvero uno speed test ADSL Alice. Il test si può fare in completa autonomia e tramite alcuni diversi strumenti anche online senza la necessità di scaricare alcun software specifico o installare programmi aggiuntivi. Prima di avviare la misurazione occorre accertarsi che sul PC non siano in funzione software, cosiddetti P2P, ovvero gli uTorrent oppure eMule, che tendono a rallentare molto l’esperienza di navigazione, così come è bene assicurarsi che non vi siano altri dispositivi collegati che stiano in fase di download o upload perché questo potrebbe ovviamente falsificare i risultati.

Speed test ADSL Telecom: misura la velocità della tua connessione

Capita a volte che per cause diverse si possano verificare dei rallentamenti nella connessione di rete. Vi sono degli strumenti digitali e online che permettono di misurare lo stato e la velocità di connessione. In particolar modo se possiedi una connessione ADSL o fibra di (ex)-Telecom – oggi TIM - si può effettuare uno speed test dell’ADSL Telecom. I misuratori di velocità online sono facili da utilizzare e in pochi secondi e gratuitamente forniscono un dato certo e affidabile sulla velocità di connessione in download e upload che si tratti della linea domestica o dell’ufficio. Capire la performance della propria rete di navigazione internet può semplicemente servire per soddisfare una curiosità oppure essere un valido strumento per valutare l’opportunità di cambiare gestore di rete o internet provider.