I televisori in vendita in Italia devono rispettare per legge lo standard minimo di ricezione DVB-T2 (nuovo digitale terrestre) e codec HEVC (smart TV 4k). Entro il 2022, i recenti sviluppi tecnologici impongono nuovi standard sia di trasmissione per le emittenti che di ricezione che prevedono il 4K ultra HD. Ma cosa significa 4K e come scegliere un televisore in vista dei cambiamenti futuri?

Lo standard per le nuove TV

La tecnologia è in rapido mutamento e il rischio di acquistare un televisore già “obsoleto” nonostante gli alti livelli di performance è più che possibile, soprattutto per gli acquisti online dove bisogna fare molta attenzione nel leggere tutte le caratteristiche. Un aspetto importante da considerare nella scelta di una smart TV 4k è il formato video e il tuner o ricevitore che per la legge italiana deve essere un DVB-T2. Una smart TV 4k significa che ha uno schermo in grado di contenere 4 volte il numero di pixel di uno schermo Full HD (per esempio: 8 milioni contro 2). Questa risoluzione altissima si traduce in immagini più nitide, dettagli più definiti, maggiore fedeltà dei colori, oltre a una serie di ulteriori miglioramenti tecnologici per la riproduzione video. La smart TV 4k e l’ultra HD (Ultra High Definition) non devono però essere confusi: un televisore Ultra HD tramette immagini composte da 3.840 X 2.160 pixel ed è a sua volta un formato che deriva dal 4K impiegato già nelle sale cinematografiche (4906 X 2016 pixel, ovvero più pixel sul lato lungo dello schermo). L’ultra HD e il 4K non sono uno standard, ma un sistema, vale a dire che le TV compatibili non solo hanno una risoluzione quadrupla rispetto al Full HD, ma devono riprodurre video in gamma dinamica ed estesa (HDR), ad alto frame rate e spazio colore esteso o WCG (wide colour gamut).

Il formato 4K non preclude la visualizzazione di un programma trasmesso in Full HD, anzi, non si vedrà “sgranato” perché la smart TV 4k ha un sistema software in grado di “interpolare” ossia aggiungere i pixel mancanti in modo tale da adattare una trasmissione a 2 milioni di pixel riempendo uno schermo da 8 milioni: si tratta di pixel aggiunti che non migliorano il livello di dettaglio, ma preservano quello originale. Al contrario, un programma tramesso in 4K e visualizzato su uno schermo full HD si vedrà comunque molto meglio rispetto all’originale.

Relativamente all’HDR – High Dynamic Range o gamma dinamica estesa – è una tecnologia mutuata dalla fotografia digitale e serve per la riproduzione più fedele delle immagini, in cui i neri sono più neri e i bianchi più luminosi e la gamma intermedia non viene né annichilita dal nero né “bruciata2”dal bianco: ciò è possibile perché si passa dai 16,7 milioni di sfumature di colore della attuali TV a 8 bit a 1 miliardo di sfumature di colore delle TV HDR a 10 bit. Il “dettaglio” dell’HDR è molto importante per due motivi:

smart tv 4k

  • Non tutte le smart TV 4k possiedono anche l’HDR;
  • In vista di un acquisto bisogna optare per l’HRD 10 bit, perché è lo standard necessario per il nuovo digitale terrestre, per cui pur avendo un smart TV 4k HDR a 8 bit non vi è compatibilità con gli standard di trasmissione futuri e lo schermo comparirà nero.

L’HDR10 è stato codificato dal consorzio Ultra HD Alliance che ha definito le norme tecnologiche di trasmissione in 4K e alle quali le emittenti TV devono adattarsi entro il 2030 per poter trasmettere. Un ulteriore upgrade e nuovo standard HDR è l’Hybrid log Gamma o HLG che estremizza i termini di fedeltà della riproduzione delle immagini, ma la cui compatibilità è ancora a discrezione dei produttori. Allo stato attuale in Italia, solo Netflix trasmette i suoi programmi streaming in HDR.

smar tv 4k

La nota dolente è che non tutti i smart TV 4k in vendita sono compatibili con il nuovo digitale terrestre il cui switch è previsto a partire dal 2022 e si concluderà entro il 2030: non è da escludere che l’acquisto di un smart TV 4k oggi debba prevedere un decoder esterno per la visione o un aggiornamento del firmware che non è sempre disponibile da parte dei produttori.

Smart TV 4k: il televisore del futuro e le trasmissioni via etere

La legge italiana vieta la vendita e la produzione di televisori senza tuner DVB-T2 e  codec HEVC, ma in futuro le trasmissioni avverranno via satellite e via web e sbagliare la scelta oggi potrebbe comportare l’acquisto di un televisore inservibile nel giro di pochi anni, considerando che un televisore di ultima generazione arriva a costare anche fino a 4.000 €.

sony tv

La normativa che impone ai produttori lo standard di ricezione DVB-T2/HEVC riguarda solo gli apparecchi televisivi, mentre le emittenti potranno continuare a trasmettere nel formato digitale attuale DVB-T/mpeg4 fino al 2030. Il periodo di switch è graduale rispetto al primo passaggio epocale dall’analogico al digitale. I motivi del cambiamento nel mondo delle trasmissioni video sono radicati nel fatto che la banda a 700 MHz utilizzata per l’attuale digitale terrestre dovrà essere liberalizzata e ridistribuita – secondo le norme europee – agli operatori di telefonia, pertanto la banda di trasmissione disponibile per le emittenti TV sarà ridotta e richiederà una compensazione con sistemi di trasmissione più moderni, efficaci e accattivanti. Lo sforzo di miglioramento infrastrutturale è richiesto sia alle emittenti che ai produttori di apparecchi riceventi.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Potrebbe interessarti

Allarme domotico: cosa sapere prima dell’acquisto!

allarme domotico

In questo articolo vogliamo parlarvi degli dell'allarme domotico fornendovi tutte le informazioni necessarie a scegliere il miglior dispositivo per proteggere la vostra casa da possibili intrusioni.

Tethering su iPhone: wifi e connessione internet in casi di emergenza

girl 1192032 640

Avete mai provato ad immaginare una vostra classica giornata senza l’accesso ad Internet? Avete mai provato ad immaginarvi ventiquattro ora senza connessione nel vostro smartphone? Niente notifiche, niente Facebook. Nessuna possibilità di aprire la vostra mail, di caricare foto su Instagram o di leggere le ultime notizie di cronaca: niente di tutto ciò. 

Domotica IKEA: tutte le idee dell’azienda svedese per una casa Smart

Domotica IKEA

Il concetto di domotica IKEA è sempre più diffuso grazie anche all’incremento dell’uso degli assistenti vocali e degli smart speaker e così sull’onda dell’interesse suscitato da questi ausili per la casa facili da utilizzare e connettere agli smartphone, diverse aziende si sono adeguate con l’introduzione di prodotti “intelligenti” per un uso smart delle utilities domestiche.

Come utilizzare i Social Network in sicurezza: alcune dritte

come-utilizzare-social-network-sicurezza.jpg

Nell’era di internet, sapere come utilizzare i Social Network in sicurezza è fondamentale per evitare truffe o eventuali problemi minori. Dal momento in cui i nostri cellulari sono diventati irrinunciabili, siamo abituati a svolgere tante azioni, come cercare informazioni, fare shopping online. L’uso che ne facciamo, però, è talvolta errato: non dimenticare mai di proteggerti sul web.

Videochiamata di gruppo: vediamo quali piattaforme lo consentono

Videochiamata di gruppo

Ormai, grazie alle nuove tecnologie agli smartphone e ad internet super veloce, fare una videochiamata effettivamente è molto più semplice di andare a prendere un caffè. Sentirsi tramite videochiamata di gruppo, a scopo ludico, è davvero molto divertente e sempre più persone scelgono questo metodo di contatto con parenti e amici, soprattutto se non riescono a vederli spesso.

La tecnologia dei Powerline Router: cos’è e a cosa serve?

Se state cercando delle alternative valide per estendere la portata della vostra connessione Internet, dovete certamente sapere che i Wi-Fi range extender possono essere una buona soluzione ma non certamente l’unica che oggi è possibile utilizzare. Infatti, grazie a dei dispositivi particolari, chiamati powerline router, potrete portare il segnale della vostra connessione ad Internet in qualsiasi punto della casa desideriate raggiungere.

I più condivisi

Il fenomeno delle aste giudiziarie e il passaggio alla modalità telematica

Il mercato immobiliare continua a subire evoluzioni e ad allargare i propri orizzonti attraverso modalità d’acquisto diverse e al passo coi tempi. Accanto alla classica trafila da compiere per l’acquisto canonico di un immobile attraverso l’appoggio di un’agenzia immobiliare come RockAgent - in grado di seguire ogni passo della compravendita dall’annuncio alla conclusione dell’affare - negli ultimi anni il fenomeno delle aste è andato ad attirare un numero sempre maggiore di potenziali clienti. La nuova frontiera di questo tipo di transazione è rappresentato dalle aste telematiche.

I 3 macro-settori del mondo informatico che sono cresciuti maggiormente negli ultimi anni

Viene chiamata da molti la “quarta rivoluzione industriale” e nel corso di appena 15 anni è riuscita a passare da 1 miliardo di utenti a quasi 4 miliardi e mezzo. Stiamo ovviamente parlando di internet e di tutto quello che ruota attorno a un fenomeno epocale in grado di modificare pesantemente le nostre abitudini e che ha portato la tecnologia ad evolversi seguendo strade spesso anche inattese. Anche sotto i colpi pesanti del covid, il settore IT non ha subito perdite, anzi, ha fatto segnare percentuali di crescita anche a causa della definitiva esplosione dell’e-commerce.

Email Marketing: che cos’è e quali sono i vantaggi

email-marketing.png

Stai pensando di avviare per la tua azienda un’attività di marketing diretto? In questo articolo approfondiamo l’Email Marketing e vediamo quali sono i vantaggi che riesce ad ottenere l’azienda utilizzando tale tecnica nella propria strategia di marketing

Come utilizzare i Social Network in sicurezza: alcune dritte

come-utilizzare-social-network-sicurezza.jpg

Nell’era di internet, sapere come utilizzare i Social Network in sicurezza è fondamentale per evitare truffe o eventuali problemi minori. Dal momento in cui i nostri cellulari sono diventati irrinunciabili, siamo abituati a svolgere tante azioni, come cercare informazioni, fare shopping online. L’uso che ne facciamo, però, è talvolta errato: non dimenticare mai di proteggerti sul web.

 

 

 

  

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina