Se avete la necessità di risolvere il problema di un segnale debole proveniente dalla rete WiFi di casa non c’è affatto bisogno di disperare, infatti, la soluzione più semplice arriva attraverso una serie di router con potenza maggiorata, i powerline di nuova generazione, ed i ripetitori WiFi.

ripetitori WiFi non sono altro che dei dispositivi di rete attraverso l’uso della corrente elettrica, riescono appunto a ripetere il segnale in modo da estendere la copertura in un ambiente molto ampio. Il funzionamento dei ripetitori WiFi non è complesso, infatti, attraverso un’antenna viene captato il segnale originale del WiFi e poi, il dispositivo, lo ripete. In pratica, così, si può ottenere l’accesso ad Internet in zone che prima avevano una copertura abbastanza scarsa o anche del tutto assente.

Come scegliere un dispositivo simile?

ripetitori wifi

Ci sono determinate caratteristiche che si devono tenere in considerazione nel caso in cui ci si trovi a dover affrontare la scelta dei ripetitore WiFi.

Di solito i ripetitori WiFi sono fatti con una struttura piccola, realizzata in plastica; la presa deve essere di tipo abbastanza comune in modo da poter essere agganciata con comodità alle prese di casa. Bisogna fare attenzione che l’articolo prescelto abbia dei fori per permettere la fuoriuscita del calore generato da dispositivo stesso evitando danneggiamenti ai circuiti interni, a causa del prolungato uso.

Sulla struttura saranno presenti delle antenne che, come già spiegato, sono necessarie per captare il segnale in entrata e, poi, ripeterlo in uscita. Queste antenne possono trovarsi sia all’interno che all’esterno dei ripetitori WiFi. Quelle che si trovano esternamente, di solito sono preferibili rispetto a quelle poste all’interno perché tendono a catturare più facilmente il segnale in entrata distribuendolo meglio. Le antenne interne, infatti, sono dotate di minor potenza, salvo rari casi.

Inoltre, sui ripetitori WiFi è collocata anche una porta Ethernet che può servire per l’accesso via cavo di un dispositivo, facendo del dispositivo, anche una powerline. Questa porta può essere di tipo classico o anche Gigabit, in questo caso sarà maggiormente adatta alla trasmissione ampia di dati.

Infine, sempre lungo il corpo dei ripetitori WiFi possono essere collocati dei piccoli tasti aggiuntivi che vi saranno utili per configurare in modi particolare la rete ed anche ad aggiunger qualche funzione come ad esempio l’associazione WPS e il reset. Attraverso questi tasti si potrà, altresì, cambiare modalità del ripetitore da classico ad Access Point. Quest’ultima consente di creare una nuova rete, con un nome diverso e, se vogliamo, anche una password differente.

Come si installano i Ripetitori wifi?

ripetitori wifi

Solitamente all’interno della scatola dei ripetitori WiFi che avete acquistato, è presente un foglio con tutte le istruzioni necessarie per l’istallazione del ripetitore in casa. La procedura comunque, è veramente semplice, infatti si tratta di collegare i ripetitori WiFi alla presa. Dopo, dovrete cercarlo fra le reti disponibili dallo schermo del vostro dispositivo e dare il via alla configurazione guidata. All’interno di quest’ultima, basterà scegliere la rete che si vuole amplificare.

Fatta la configurazione, il dispositivo, funzionerà anche se lo sposterete su un’altra presa. Fermo restando che lo mettiate dove il segnale ricevuto è discreto e il dispositivo potrà creare un’area di copertura nuova, ed estenderla. A questo proposito, cercate di non posizionare il ripetitore in maniera che si trovi separato dal router da mura portanti o, comunque, molto spessi.

Adesso che abbiamo visto che cosa sono i ripetitori WiFi, qual è il loro funzionamento e come si installano, e abbiamo sommariamente illustrato le caratteristiche che vi dovrebbero spingere ad acquistarne uno piuttosto che un altro, vediamo una selezione di prodotti appositamente recensiti.

Compra su Amazon

Netgear EX6400 Ripetitore WiFi AC1900

Questo prodotto, fra i ripetitori WiFi di marca Netgear, venduto al prezzo di 77.98 euro permette di utilizzare entrambe le bande garantendo una connessione estremamente veloce; inoltre ha un’istallazione semplice e sicura.

Prezzo su Amazon.it: 77.98€
Compra su Amazon

Dodocool Range Extender N300

Al prezzo di 13.99 euro, invece, viene venduto questo Dodocool per estendere la copertura wireless attraverso due modalità, ed eliminare i punti morti e le zone d’ombra della vostra rete.

Prezzo su Amazon.it: 13.99€
Compra su Amazon

TP-Link TL-WA850RE Range Extender Universale N300

Questo prodotto della TP-Link, reperibile al costo di 22.43 euro, possiede una velocità di trasmissione fino a 300 Mbps ed è molto facile da posizionare.

Prezzo su Amazon.it: 22.43€

Il caso di Roma: nasce la rete di Digit Roma      

Oggi, una rete wifi gratis a Roma, si presenta con 700 punti d’accesso in 170 luoghi della capitale. Si tratta di poter usufruire di una rete wifi gratis fino a quattro ore giornaliere, connettendosi da sedi municipali, dipartimenti, piazze, istituti scolastici e punti di ritrovo.

Cosa offre Digit Roma

Dalla mobilità ai servizi ed eventi: tutte le info utili su ciò che Roma offre, sono accessibili a tutti e gratuitamente grazie alla nascita di questo entusiasmante progetto che vede una rete wifi gratis a Roma. Inoltre il progetto, Digit Roma consente, attraverso una rete di Hotspot WiFi, la connessione gratuita ad Internet non solo ai propri cittadini, ma anche a tutti coloro che si trovino occasionalmente in città per lavoro o per turismo. Anche sul litorale si prevedono una serie di punti d'accesso: dovranno diventare 1.000, distribuiti in 300 luoghi pubblici nei prossimi anni.

I luoghi degli hotspots romani

Quali sono i luoghi capitolini dove poter usufruire del wifi gratis Roma

All’interno del sito di Digit Roma sono elencati i punti d’accesso alla rete senza fili gratuita di Roma, da Largo Ascianghi a Via Tosco Romagnola, diramandosi nei punti principali della città: Largo di Torre Argentina e Corso Vittorio Emanuele, il Lungotevere, Piazza Fiume, Piazza San Silvestro e Piazza del Colosseo, Piazzale Ostiense, Via Merulana, Via del Campidoglio, Via della Consolazione. E nei maggiori punti di aggregazione del litorale romano.

Oltre 50mila informazioni da Digit Roma per il wifi

Sono oltre 50.000 le informazioni cui si può accedere grazie all’ambizioso e neonato progetto: un wifi gratis Roma che dà spazio a notizie che vanno dalla mobilità, all'anagrafe, ai siti istituzionali, agli eventi, agli orari delle zone a traffico limitato, ai servizi bike sharing.

L’accesso alla rete è possibile da dispositivi mobili quali tablet, notebook, smartphone e pc portatili. Inoltre si potrà navigare utilizzando una nuova App ufficiale di Roma Capitale, anche nei luoghi non raggiunti dal servizio wifi. Grande la soddisfazione dell'ex sindaco Gianni Alemanno, in merito al progetto, tra i più ambiziosi del territorio capitolino.

Elenco degli hotspot in cui usufruire del wifi gratis a Roma

Su internet basta fare una ricerca per visualizzare una mappa pratica che consente di trovare facilmente le zone coperte dal servizio di wifi gratis a cui è possibile connettersi!

Se ti interessa abbiamo realizzato un approfondimento su come potenziare il segnale del wifi in casa oltre che con i ripetitori WiFi. Clicca qui per leggerlo.

Potrebbe interessarti

Copertura Linkem: come verificarla?

Spesso, fra le offerte Internet senza il telefono fisso si possono trovare alcune alternative molto interessanti a prezzi accessibili. A esempio il WiMax di Linkem è un’opzione che può risultare molto valida.

Come configurare la Vodafone Station Revolution: ecco quali sono gli step

Se avete appena sottoscritto un’offerta Vodafone per l’ADSL di casa dovrete configurare, sicuramente, un nuovo modem. Per effettuare questa procedura è necessario impostare, tramite il pannello di controllo, determinati parametri propri della compagnia telefonica.

Configurazione di un modem Tiscali

Se avete sottoscritto un contatto con il provider Tiscali dovrete sicuramente configurare il vostro nuovo modem per riuscire a navigare con la connessione di rete internet. Solitamente i dispositivi che vengono forniti alla sottoscrizione del contratto sono già pre-configurati per non creare problemi già dal primo utilizzo e avviarli in modo semplice e veloce appena vengono collegati.

Modem Fastweb: ecco come fare per procedere nella sua configurazione

Immagine usata nell'articolo Modem Fastweb: ecco come fare per procedere nella sua configurazione

Se avete sottoscritto da poco tempo un abbonamento alla rete Fastweb sicuramente vi troverete davanti alla necessità di dover configurare il modem fornito da loro, per avviare la navigazione online.

Come configurare un modem Infostrada

Se avete deciso di sottoscrivere un abbonamento con Infostrada per la navigazione in Internet dovrete configurare il vostro nuovo modem. 

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Articoli correlati

I più condivisi

Antivirus per Smart TV: è davvero necessario?

Oggigiorno il web e internet in generale, sono raggiungibili da vari dispositivi, tra i quali ci sono anche le Smart TV, le quali, oltre a consentire la classica visualizzazione della tv nazionale ci permettono di navigare su internet e di installare applicazioni da uno store interno. 

Antivirus gratis per pc: ecco i più utilizzati e funzionali

Una volta che avrete acquistato il vostro PC, oltre ad installare il sistema operativo, il pacchetto office e le varie app “di rito”, sarà necessario informarvi su quale antivirus per pc da installare sul vostro nuovo dispositivo.

Formattare l’hard disk: la procedura completa

 

Quasi tutti i dati sensibili appartenenti alla nostra persona e alla nostra vita privata sono salvati, prevalentemente, sul disco fisso del nostro PC oppure sull’SSD presente all’interno del computer.