Se avete la necessità di risolvere il problema di un segnale debole proveniente dalla rete WiFi di casa non c’è affatto bisogno di disperare, infatti, la soluzione più semplice arriva attraverso una serie di router con potenza maggiorata, i powerline di nuova generazione, ed i ripetitori WiFi.

Questi ultimi non sono altro che dei dispositivi di rete attraverso l’uso della corrente elettrica, riescono appunto a ripetere il segnale in modo da estendere la copertura in un ambiente molto ambio Il funzionamento non è complesso, infatti, attraverso un’antenna viene captato il segnale originale del WiFi e poi, il dispositivo, lo ripete. In pratica, così, si può ottenere l’accesso ad Internet in zone che prima avevano una copertura abbastanza scarsa o anche del tutto assente.

Come scegliere un dispositivo simile?

Ci sono determinate caratteristiche che si devono tenere in considerazione nel caso in cui ci si trovi a dover affrontare la scelta di un ripetitore WiFi.

Di solito i ripetitori sono fatti con una struttura piccola, realizzata in plastica; la presa deve essere di tipo abbastanza comune in modo da poter essere agganciata con comodità alle prese di casa. Bisogna fare attenzione che l’articolo prescelto abbia dei fori per permettere la fuoriuscita del calore generato da dispositivo stesso evitando danneggiamenti ai circuiti interni, a causa del prolungato uso.

Sulla struttura saranno presenti delle antenne che, come già spiegato, sono necessarie per captare il segnale in entrata e, poi, ripeterlo in uscita. Queste antenne possono trovarsi sia all’interno che all’esterno del dispositivo. Quelle che si trovano esternamente, di solito sono preferibili rispetto a quelle poste all’interno perché tendono a catturare più facilmente il segnale in entrata distribuendolo meglio. Le antenne interne, infatti, sono dotate di minor potenza, salvo rari casi.

Inoltre, sul dispositivo è collocata anche una porta Ethernet che può servire per l’accesso via cavo di un dispositivo, facendo del dispositivo, anche una powerline. Questa porta può essere di tipo classico o anche Gigabit, in questo caso sarà maggiormente adatta alla trasmissione ampia di dati.

Infine, sempre lungo il corpo del ripetitore Wi-Fi possono essere collocati dei piccoli tasti aggiuntivi che vi saranno utili per configurare in modi particolare la rete ed anche ad aggiunger qualche funzione come ad esempio l’associazione WPS e il reset. Attraverso questi tasti si potrà, altresì, cambiare modalità del ripetitore da classico ad Access Point. Quest’ultima consente di creare una nuova rete, con un nome diverso e, se vogliamo, anche una password differente.

Come si installa?

Solitamente all’interno della scatola del prodotto che avete acquistato, è presente un foglio con tutte le istruzioni necessarie per l’istallazione del ripetitore in casa. La procedura comunque, è veramente semplice, infatti si tratta di collegare il suddetto ripetitore alla presa. Dopo, dovrete cercarlo fra le reti disponibili dallo schermo del vostro dispositivo e dare il via alla configurazione guidata. All’interno di quest’ultima, basterà scegliere la rete che si vuole amplificare.

Fatta la configurazione, il dispositivo, funzionerà anche se lo sposterete su un’altra presa. Fermo restando che lo mettiate dove il segnale ricevuto è discreto e il dispositivo potrà creare un’area di copertura nuova, ed estenderla. A questo proposito, cercate di non posizionare il ripetitore in maniera che si trovi separato dal router da mura portanti o, comunque, molto spessi.

Adesso che abbiamo visto che cos’è un ripetitore Wi-Fi, qual è il suo funzionamento e come si installa, e abbiamo sommariamente illustrato le caratteristiche che vi dovrebbero spingere ad acquistarne uno piuttosto che un altro, vediamo una selezione di prodotti appositamente recensiti.

Compra su Amazon

Netgear EX6400 Ripetitore WiFi AC1900

Questo prodotto marchiato Netgear, venduto al prezzo di 77.98 euro permette di utilizzare entrambe le bande garantendo una connessione estremamente veloce; inoltre ha un’istallazione semplice e sicura.

Prezzo su Amazon.it: 77.98€
Compra su Amazon

Dodocool Range Extender N300

Al prezzo di 13.99 euro, invece, viene venduto questo Dodocool per estendere la copertura wireless attraverso due modalità, ed eliminare i punti morti e le zone d’ombra della vostra rete.

Prezzo su Amazon.it: 13.99€
Compra su Amazon

Questo prodotto della TP-Link, reperibile al costo di 22.43 euro, possiede una velocità di trasmissione fino a 300 Mbps ed è molto facile da posizionare.

Prezzo su Amazon.it: 22.43€

Il caso di Roma: nasce la rete di Digit Roma      

Oggi, una rete wifi gratis a Roma, si presenta con 700 punti d’accesso in 170 luoghi della capitale: navigare all'interno della rete dei servizi offerti da Roma Capitale oggi si può fare con un click, grazie al progetto Digit Roma. Si tratta di poter usufruire di una rete wifi gratis fino a quattro ore giornaliere, connettendosi da sedi municipali, dipartimenti, piazze, istituti scolastici e punti di ritrovo.

Cosa offre Digit Roma

Dalla mobilità ai servizi ed eventi: tutte le info utili su ciò che Roma offre, sono accessibili a tutti e gratuitamente grazie alla nascita di questo entusiasmante progetto che vede una rete wifi gratis a Roma. Inoltre il progetto, Digit Roma consente, attraverso una rete di Hotspot WiFi, la connessione gratuita ad Internet non solo ai propri cittadini, ma anche a tutti coloro che si trovino occasionalmente in città per lavoro o per turismo. Anche sul litorale si prevedono una serie di punti d'accesso: dovranno diventare 1.000, distribuiti in 300 luoghi pubblici nei prossimi anni.

I luoghi degli hotspots romani

Quali sono i luoghi capitolini dove poter usufruire del wifi gratis Roma? Il termine hotspot indica l'area dove è possibile accedere ad internet senza fili, avvalendosi della tecnologia wi-fi, ormai presente sulla totalità dei computer portatili grazie al servizio fornito dal provider di collegamento alla rete.

All’interno del sito di Digit Roma sono elencati i punti d’accesso alla rete senza fili gratuita di Roma, da Largo Ascianghi a Via Tosco Romagnola, diramandosi nei punti principali della città: Largo di Torre Argentina e Corso Vittorio Emanuele, il Lungotevere, Piazza Fiume, Piazza San Silvestro e Piazza del Colosseo, Piazzale Ostiense, Via Merulana, Via del Campidoglio, Via della Consolazione. E nei maggiori punti di aggregazione del litorale romano.

Oltre 50mila informazioni da Digit Roma

Sono oltre 50.000 le informazioni cui si può accedere grazie all’ambizioso e neonato progetto: un wifi gratis Roma che dà spazio a notizie che vanno dalla mobilità, all'anagrafe, ai siti istituzionali, agli eventi, agli orari delle zone a traffico limitato, ai servizi bike sharing.

L’accesso alla rete è possibile da dispositivi mobili quali tablet, notebook, smartphone e pc portatili. Inoltre si potrà navigare utilizzando una nuova App ufficiale di Roma Capitale, anche nei luoghi non raggiunti dal servizio wi-fi. Grande la soddisfazione dell'ex sindaco Gianni Alemanno, in merito al progetto, tra i più ambiziosi del territorio capitolino.

RomaWireless è un Consorzio senza scopo di lucro con l'obiettivo di stendere una maglia di wifi gratis Roma che copra un'ampia parte dell'area urbana della Capitale. RomaWireless è uno spin-off del Distretto dell'Audiovisivo e dell'ICT di Roma, costituito in accordo con l'Amministrazione Comunale e la Sovraintendenza di Roma. Il primo progetto è stato quello delle Ville Storiche A questo progetto, poi, è seguito Viaggio in Roma che prevede la predisposizione di una rete Wi-Fi in tutta l'area del Centro Storico di Roma, dotandola di portali di prossimità.

Romawireless si pone così come un punto di riferimento a livello internazionale potendo vantare una delle wi-fi zone pubbliche più ampia al Mondo.

Elenco degli hotspot in cui usufruire del wifi gratis a Roma

  • Circo Massimo/Piazza della Bocca della Verità
  • Campidoglio (Protomoteca e Palazzo Senatorio)
  • Mercati Traianei/Via Quattro Novembre
  • Villa Borghese-Casa del Cinema
  • Villa-Borghese-Torre dell'Acquamarcia
  • Villa Borghese-La Meridiana
  • Villa Borghese-Casina del Graziano
  • Villa Borghese-Museo Canonica
  • Villa Borghese-Via dell'Aranciera
  • Villa Borghese-Casina Valadier
  • Piazza di Pietra
  • Piazza di Sant'Ignazio
  • Piazza Pasquino
  • Piazza Navona
  • Via Dei Coronari/Piazza San Salvatore in Lauro - in manutenzione
  • Villa Torlonia-Casina delle Civette
  • Villa Paganini-Edificio Servizio Giardini
  • Villa Ada - Cascianese Country Club
  • Villa Ada - Zona Laghetto
  • Villa Ada - Ingresso Via Salaria - Edificio Servizi Giardini
  • Villa Doria Pamphili - Ingresso Via Aurelia Antica 183
  • Piazza Campo de' Fiori
  • Largo di Torre Argentina/Largo Arenula
  • Piazza Di Spagna - Keats and Shelley House
  • Fontana di Trevi
  • Piazza della Rotonda/Pantheon - Coming Soon
  • Castel Sant'Angelo - in manutenzione
  • Teatro Marcello
  • Auditorium Parco della Musica - aree esterne
  • Eur-Piazzale Konrad Adenauer (Bar Palombini)
  • Eur-Piazzale Metro Palasport (Help Point Palasport)
  • Eur-Passeggiata del Giappone (Help Point Piscina delle Rose)
  • Eur-Piazzale Stazione Metro Fermi (Help Point Fermi)
  • Eur-Safe Zone Palazzo ENI (Adiacente Viale Africa)
  • Eur-Viale Cristoforo Colombo
  • Eur-Largo Ataturk (Help Point Bar Giolitti)
  • Eur-Viale Oceania (Help Point Cefalonia

Inoltre, su internet basta fare una ricerca per visualizzare una mappa pratica che consente di trovare facilmente le zone coperte dal servizio di wifi gratis a cui è possibile connettersi!

I più condivisi

Vodafone station: istruzioni per l’uso

La Vodafone Station è il portale di accesso al proprio account di linea Fibra e ADSL con Vodafone; per ottenerla, è sufficiente contattare l’assistenza Vodafone sul sito Vodafone.it o chiamare il numero di servizio Vodafone gratuito 190. Dal sito è disponibile un software gratuito che aiuta nella configurazione del modem. 

Leggi tutto...

Il Sistema dei Nomi di Dominio (DNS): funzionamento e descrizione

Definiamo Sistema dei Nomi di Dominio (in inglese Domain Name System, DNS) come il sistema utilizzato per risolvere i nomi degli host in indirizzi IP. Gli host sono quei nodi della rete che “ospitano” gli altri nodi connessi (come ad esempio i telefoni e i computer), mentre gli indirizzi IP sono le “carte d’identità” di tutti questi nodi. Il DNS fu creato nel 1983 da Mockapetri, Partridge e Postel, come descritto nello standard Rfc 882, poi reso obsoleto dai più aggiornati Rfc1034 e Rfc1035.

Leggi tutto...

Tethering wifi con iPhone: connessione internet in casi di emergenza

Avete mai provato ad immaginare una vostra classica giornata senza l’accesso ad Internet? Avete mai provato ad immaginarvi ventiquattro ora senza connessione nel vostro smartphone? Niente notifiche, niente Facebook. Nessuna possibilità di aprire la vostra mail, di caricare foto su Instagram o di leggere le ultime notizie di cronaca: niente di tutto ciò. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Ecco le offerte di Vodafone per la Fibra

Vodafone è uno dei maggiori gestori telefonici per il mobile; tuttavia negli ultimi anni ha investito molto anche sulla banda ultra larga, impegnandosi in un obiettivo molto sfidante: consentire all’85% della popolazione italiana l’accesso ad internet con la fibra ottica, con velocità pari e superiore a100 Mbps (il tutto entro il 2020).

Leggi tutto...

Leggi anche...

Solo internet: scopri tutte le offerte per la navigazione senza linea telefonica

Per chi sceglie di non avere un telefono fisso in casa ma ha necessità di usufruire solo della connessione dati, quindi di internet, esiste la possibilità di richiedere un abbonamento di questo tipo anche ai maggiori operatori telefonici che a listino propongono offerte dedicate.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Le offerte di Vodafone per il wifi: le nostre opinioni

La Vodafone, fondata nel 1984, è una delle più grandi multinazionali nel campo della telefonia fissa e mobile. Negli ultimi decenni le telecomunicazioni hanno compiuto passi da gigante ricercando tecnologie sempre più all’avanguardia. Sin dalla fine degli anni 90 con l’avvento del wi-fi, una tecnologia che permette ai dispositivi di collegarsi tra loro attraverso una rete locale, le compagnie telefoniche hanno messo a disposizione degli utenti dei mezzi per la navigazione.

Leggi tutto...