Uno degli aspetti più interessanti ed utili della vasta diffusione degli smartphone è rappresentato dalla relativa creazione ed uso di app per ogni esigenza. Tra quelle più utilizzate ed amate, vi sono quelle di messaggistica e quando si fa riferimento ad app di questo tipo, non si può non parlare di WhatsApp. Un piccolo programmino per dispositivi elettronici che ha rivoluzionato il settore e spesso la vita delle persone e le loro relazioni sociali.

Usando questa app, tra le tante cose, ci si scambia messaggi, che poi man mano, delle volte, vengono cancellati. Tuttavia può capitare di cancellarne per errore alcuni, che invece erano importanti da conservare. Come fare a rettificare questo errore e quindi a recuperare messaggi cancellati su WhatsApp? Questa è un’operazione possibile, ma la maggiore o minore probabilità di riuscita dipende da alcuni fattori, tra cui anche dal tipo di cellulare e di sistema operativo utilizzato.

Come recuperare messaggi cancellati su WhatsApp con Android

Quest’ultimo sistema consente, come dicevamo, maggiori probabilità di recuperare i messaggi cancellati su WhatsApp rispetto all’iPhone, per il semplice motivo che l’applicazione salva i suoi backup su Google Drive (quindi, un cloud) ed anche in modalità locale, cioè sulla memoria del cellulare. Tuttavia, quest’ultimo deve essere abbinato al medesimo numero di telefono ed account Google del dispositivo elettronico da cui si rileva il backup.

Di conseguenza, per recuperare messaggi cancellati su WhatsApp, si deve disinstallare quest’ultima app per poi reinstallarla nuovamente e approvare il ripristino dei backup situati su Google Drive o nella stessa memoria dello smartphone. Tuttavia, usando Drive, si potrà ripristinare unicamente il backup più recente, effettuato, nel caso, in automatico dalla stessa app. Utilizzando invece la memoria del cellulare, si potranno selezionare in modo manuale quali backup ripristinare e da quale data riportare le varie conversazioni in atto.

Recuperare messaggi cancellati su WhatsApp senza effettuare il backup

Per poter recuperare i messaggi cancellati su WhatsApp senza utilizzare il backup, si necessita di app specifiche o programmi appositi per Pc per il ripristino di dati cancellati (in tal caso, si dovrà collegare il proprio dispositivo al computer). Per i possessori di smartphone con sistema Android, si può consigliare l’app WhatsRemoved, che richiede l’autorizzazione per leggere e salvare le varie notifiche di WhatsApp sul proprio dispositivo e registra, al tempo stesso, tutti i messaggi ricevuti.

Tuttavia, un limite di questa app è che non può funzionare se risulta attivato il risparmio di energia dello smartphone oppure se il mittente cancella subito il messaggio WhatsApp appena spedito. Altra app utile (sempre per Android), è NotificationHistory, che funziona senza nessuna limitazione rispetto alla precedente. Tale programmino, per recuperare i messaggi cancellati su WhatsApp, realizza un collegamento con la centrale di notifica del sistema e così è necessario unicamente cercare l’indicazione WhatsApp ed il gioco è fatto.

Tale operazione di ripristino, per coloro che possiedono un iPhone, risulta più complicato, in quanto si dovrà utilizzare un programma ed anche un computer per poter recuperare i messaggi cancellati su WhatsApp. Dr.Fone, infatti, è un programma per il ripristino di dati, utile in questo caso specifico. Si dovrà quindi installare tale programma, connettere il dispositivo elettronico al computer e fornire poi le autorizzazioni richieste.

In particolare, si vedrà una finestra e qui si seleziona la voce “Messaggi e allegati WhatsApp”, al fine di avviare una scansione dei files da ripristinare. Effettuata tale operazione, si dovrà cliccare sui tasti di ripristino e in tal modo si otterranno i vari messaggi cancellati sull’app del proprio dispositivo. Come si può notare, tale procedura risulta più complicata rispetto ad altre, tuttavia consente con un po’ di fortuna di recuperare messaggi cancellati su WhatsApp, magari anche importanti per il proprio lavoro. 

Recuperare messaggi cancellati su WhatsApp

Comprendere il funzionamento dei backup per una chat su WhatsApp

Per recuperare messaggi cancellati su WhatsApp e molto utile abilitare la funzione di backup delle chat che si trova nel menu delle impostazioni.

All'interno di questa voce l'applicazione mette a disposizione differenti frequenze per il backup che si può evitare di fare flaggando la spunta all' opzione “Mai” oppure scegliere la frequenza quotidiana del backupautomatico. Con quest'ultima opzione è molto più semplice recuperare i messaggi cancellati da WhatsApp dopo la loro eliminazione.

Scegliendo una frequenza settimanale invece potrete tornare più indietro nei giorni per ritrovare i messaggi cancellati su WhatsApp più vecchi ma perderete però quelli più recenti: insomma è tutto la questione di scegliere la frequenza di backup che più si addice alla vostra necessità di recuperare messaggi eliminati su WhatsApp.

Ripristinare i messaggi cancellati su WhatsApp di un’intera chat

Se dovete ripristinare i messaggi cancellati su WhatsApp prima di tutto dovete capire in che maniera sono stati eliminati. Se questi sono stati archiviati per quanto riguarda Android basterà semplicemente cercare la voce riguardante le “chat archiviate” e tenendo premuta la conversazione che volete ripristinare selezionare la voce "dearchiviazione" che si trova a destra nella parte alta del menu.

Recuperare le foto, i video o gli audio eliminati dall’App

whatsapp 892926 640

Forse non lo sapevate ma quando eliminate video ed audio dall'app di WhatsApp questi non vengono veramente cancellati dal vostro telefono fino a quando non sarete voi a farlo realmente. Ecco perché il recupero di questi file dalle vostre chat è abbastanza immediato.

Vi basterà semplicemente aprire il vostro file manager e cercare nella lista dei file all'interno del dispositivo quelli che riguardano i media di WhatsApp. dall' ibis con un po' di pazienza vi basterà scorrere le cartelle fino a quando non trovate il file che desiderate ripristinare.

E se volessi sapere cosa c’era scritto?

Finora abbiamo parlato di recuperare messaggi cancellati su WhatsApp nel caso in cui fossimo stati noi ad effettuare l'operazione in modo del tutto involontaria. Tuttavia, potrebbe anche capitare di vederci notificato, da un'altra persona, un messaggio su questa nota app, ma vederne il contenuto cancellato proprio dallo stesso mittente. La curiositá a questo punto potrebbe essere tanta. Come fare quindi a recuperare il contenuto di quel messaggio, successivamente cancellato? La soluzione, anche in questo caso, si trova in un'altra app.

Infatti, il nome di questa è "WAMR – Recover deleted messages&status download", naturalmente risulta gratuita e consente di poter recuperare messaggi cancellati su WhatsApp da parte peró del mittente e senza che quest'ultimo possa venirne a conoscenza. Tale app, disponibile purtroppo al momento solo per smartphones con sistema Android, invia al soggetto che l'ha installata una notifica relativa ad un messaggio ricevuto ed inseguito cancellato dal mittente e poi ne consente traquillamente la lettura dello stesso.

Questa opportunitá di lettura postuma non solo si puó utilizzare per messaggi di testo, ma anche per recuperare messaggi cancellati su WhatsApp relativi a foto, video, Gif ed anche link ipertestuali. Come abbiamo detto, tale applicazione al momento si puó installare per utenti che utilizzino Android, mentre per coloro che invece posseggano un iPhone ed un sistema iOS non risulta al momento possibile l'uso di tale app, in quanto vi sono delle restrizioni da parte della Apple, da questo punto di vista.

Altra opzione importante di WhatsApp, tuttavia in fase di ultimazione e non ancora disponibile per gli utenti, è la possibilitá di poter inserire una sorta di scadenza ai messaggi inviati in una chat singola o di gruppo, pulendo di fatto queste col passare del tempo e a scadenze prescelte. Ció, al fine di recuperare spazio sulle stesse e sullo smarphone in generale, ma anche per eliminare possibili messaggi indesiderati oppure che non si vogliano far trovare sul proprio dispositivo. Tuttavia questi, in alcuni casi, non sempre si potranno cancellare in modo definitivo.     

 

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Potrebbe interessarti

Configurazione di un modem Tiscali

Se avete sottoscritto un contatto con il provider Tiscali dovrete sicuramente configurare il vostro nuovo modem per riuscire a navigare con la connessione di rete internet. Solitamente i dispositivi che vengono forniti alla sottoscrizione del contratto sono già pre-configurati per non creare problemi già dal primo utilizzo e avviarli in modo semplice e veloce appena vengono collegati.

Smart working: tutto quello che c'è da sapere per organizzarsi

smart working

Negli ultimi mesi è stato necessario adattarsi al fine di riuscire a contenere il problema, prima che la situazione sfuggisse di controllo.

Vodafone hotspot: guida completa all'utilizzo di questa funzione

Immagine d'esempio utilizzata nell'articolo Vodafone hotspot: guida completa

Un hotspot è una funzione – nota anche con il nome di tethering – che permette di condividere con altri dispositivi una connessione a internet generata da una SIM inserita nello smartphone (o altro dispositivo mobile come tablet, notebook purché dotati di modulo “cellular” per inserire la sim card).

Scegliere l'operatore telefonico: ecco cinque consigli utili

Scegliere l'operatore telefonico

L’innumerevole quantità di gestori telefonici presenti sul mercato rende la scelta di quello più adatto davvero difficile. I prezzi sono sempre più competitivi e le offerte sempre più allettanti, soprattutto per quanto riguarda la quantità di giga mensili, disponibili per navigare autonomamente su internet.

Offerte per la telefonia fissa solo voce: comparazione tra i principali gestori

Immagine usata nell'articolo Offerte per la telefonia fissa solo voce: comparazione tra i principali gestori

La diffusione degli smartphone e le offerte di telefonia mobile pensate per chi vive in mobilità, costantemente connesso e reperibile a qualsiasi ora del giorno e della notte hanno in parte soppiantato le offerte per la telefonia fissa solo voce.

Vodafone Station Revolution: ecco quali sono gli step per configurarla

vodafone station revolution

Se avete appena sottoscritto un’offerta Vodafone per l’ADSL di casa dovrete configurare, sicuramente, un nuovo modem. Per effettuare questa procedura è necessario impostare, tramite il pannello di controllo, determinati parametri propri della compagnia telefonica.

I più condivisi

Email Marketing: che cos’è e quali sono i vantaggi

email-marketing.png

Stai pensando di avviare per la tua azienda un’attività di marketing diretto? In questo articolo approfondiamo l’Email Marketing e vediamo quali sono i vantaggi che riesce ad ottenere l’azienda utilizzando tale tecnica nella propria strategia di marketing

Come utilizzare i Social Network in sicurezza: alcune dritte

come-utilizzare-social-network-sicurezza.jpg

Nell’era di internet, sapere come utilizzare i Social Network in sicurezza è fondamentale per evitare truffe o eventuali problemi minori. Dal momento in cui i nostri cellulari sono diventati irrinunciabili, siamo abituati a svolgere tante azioni, come cercare informazioni, fare shopping online. L’uso che ne facciamo, però, è talvolta errato: non dimenticare mai di proteggerti sul web.

Programmi per creare loghi: una guida ai migliori tools

applicazioni videochiamate

Creare un marchio può non essere facile, per questo motivo esistono diversi programmi per creare loghi gratuiti o a pagamento che ti daranno un vantaggio sul tuo processo realizzazione.

Geocodifica massiva di indirizzi: che cos’è e perché è importante

geocodifica.jpg

Disporre di indirizzi e informazioni geografiche precise, al giorno d’oggi, è della massima importanza per qualunque business e attività. Basti pensare al successo di un programma come Google Maps, che grazie alla sua versione mobile e alle molteplici funzionalità offerte, viene utilizzato ormai da milioni di aziende e professionisti in tutto il mondo. In numerosi ambiti la geocodifica e quindi la possibilità di ricavare le coordinate geografiche a partire da un indirizzo si conferma come un fattore chiave per garantire servizi di qualità, risultando di gran lunga più competitivi sul mercato.

 

  

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina