Se state cercando delle alternative valide per estendere la portata della vostra connessione Internet, dovete certamente sapere che i Wi-Fi range extender possono essere una buona soluzione ma non certamente l’unica che oggi è possibile utilizzare. Infatti, grazie a dei dispositivi particolari, chiamati powerline router, potrete portare il segnale della vostra connessione ad Internet in qualsiasi punto della casa desideriate raggiungere.

powerline, sostanzialmente, sono dei particolari dispositivi con funzionamento elettronico che, dopo essere stati collegati ad una qualsiasi presa di corrente di casa propria, permettono immediatamente di poter estendere la portata della connessione Internet sfruttando, in modo semplice, i cavi della corrente dello stesso impianto elettrico. Ciò è reso possibile mediante un apposito standard detto HomePlug che permette di creare appunto una rete di telecomunicazioni usando i cavi della corrente di una qualunque, e già esistente, rete elettrica. In questa maniera si potranno raggiungere tutte le prese di corrente di casa propria e, conseguentemente, si avrà la possibilità di coprire quei punti ciechi in cui il segnale wireless di norma non riesce ad arrivare.

Scopriamo come funzionano

Se avete intenzione di comprare uno di questi adattatori, dovete prima considerare alcuni determinati aspetti del loro funzionamento:

  • per riuscire a funzionare in modo corretto, tutti gli adattatori devono sempre essere collegati allo stesso impianto elettrico;
  • pur filtrando possibili disturbi presenti nell’impianto elettrico, è preferibile usare tali adattatori soltanto su impianti elettrici non troppo vecchi;
  • per sfruttare al massimo le potenzialità del powerline, questo dovrebbe essere sempre collegato direttamente sulla presa di corrente che si trova sul muro, e non mediante gruppi di continuità, eventuali filtri o ciabatte varie

Quindi, per permettersi di sfruttare completamente le funzionalità che offrono i powerline router è necessario utilizzare almeno due adattatori che siano entrambi della stessa marca, se possibile. Dato che si tratta di dispositivi plug and play, sarà sufficiente collegare prima un adattatore non lontano dal modem router, tramite un semplicissimo cavo di rete tipo Ethernet e, dopo, un ulteriore adattatore vicino a qualsiasi dispositivo che si desidera collegare ad Internet. Fatto ciò si dovrà solo premere un pulsante presente sui powerline stessi e si instaurerà così il collegamento fra i due adattatori. In seguito, a seconda dei casi, si dovrà avviare il browser preferito per collegarsi ad uno specifico indirizzo Internet, che viene fornito solitamente dal produttore stesso dei powerline acquistati e, infine, procedere con la configurazione iniziale che riguarda i powerline in questione.

Attenti alle caratteristiche necessarie

Quando state per comprare gli adattatori powerline la prima caratteristica della quale dovete tenere maggior conto è certamente la velocità di connessione posseduta che, comunemente, è espressa in Mbps. Nonostante le velocità dichiarate siano spesso differenti da quelle effettive, oggi, le velocità teoriche che raggiungono questi dispositivi, comunque, sono molto elevate. Infatti, si parte da 200 Mbps per prodotti più economici, 500 o 600 Mbps per prodotti che hanno un buon rapporto qualità/prezzo e si arriva anche a 2.000 Mbps per prodotti più costosi. 

Il secondo aspetto che si deve considerare, invece, riguarda il numero ed il tipo di porte Ethernet di cui dispone il dispositivo. In quest’ambito, i prodotti maggiormente economici offrono di solito una sola porta Fast Ethernet a 100 Mbps al massimo; invece, i prodotti migliori offrono anche due o più porte Gigabit Ethernet a 1.000 Mbps.

Prima di acquistare i vostri powerline router, però, ci sono altri due aspetti ai quali dovreste prestare attenzione:

  • la presenza di una presa di corrente passante, per riutilizzare la presa di corrente alla sarà collegato il powerline;
  • il supporto per uno standard Wi-Fi, perchè non tutti i dispositivi esistenti, infatti, integrano delle funzionalità wireless.

Scopriamo qualche difetto dei powerline router

Ovviamente, come tutte le apparecchiature elettroniche, ogni tipo di adattatore Powerline, dai più economici a quelli maggiormente costosi, non è totalmente esente da qualche piccolo difetto. Essi, come sappiamo, non vanno a danneggiare la nostra rete elettrica e, quindi, non si riscontrano degli effetti negativi sul funzionamento degli altri apparecchi elettronici collegati alla rete elettrica, però, i powerline router, possono avere alcuni problemi di prestazioni, anche importanti, a causa di possibili e comunissime interferenze. Questa fastidiosa situazione si può presentare principalmente su quegli impianti elettrici che sono considerati più datati. In questo caso, quindi, è opportuno pensarci molto bene prima di acquistare uno dei kit di adattatori Powerline da installare su un impianto elettrico che si può considerare troppo vecchio e che abbia oltre 10 anni.

Un’altra caratteristica importante che bisogna tenere in particolare considerazione è che i Powerline router da collegare possono essere anche parecchio ingombranti ed occupare, spesso, una ma addirittura ben due prese elettriche; questo perché il corpo del device, il più delle volte, sporge sulla presa adiacente a quella in cui è attaccato. Per ovviare a questo problema, però, si può optare per l’acquisto di un adattatore Powerline che sia fornito di presa passante oppure, quando è possibile, realizzato in dimensioni un po' più compatte.

Poi, esiste un altro fattore che depone a sfavore dei Powerline router e che riguarda l’aspetto economico, infatti i loro prezzi, sono solitamente ben più alti rispetto ai costi con cui si possono acquistare dei ripetitori wireless che, comunque, si possono considerare di pari livello.

Inoltre, non va dimenticato il fatto che essi si scaldano molto e per via di questa tendenza al surriscaldamento è fortemente consigliabile la pratica di tenerli in zone della vostra casa che siano arieggiate o che, comunque, non siano punti eccessivamente caldi.

I più condivisi

Tethering wifi con iPhone: connessione internet in casi di emergenza

Avete mai provato ad immaginare una vostra classica giornata senza l’accesso ad Internet? Avete mai provato ad immaginarvi ventiquattro ora senza connessione nel vostro smartphone? Niente notifiche, niente Facebook. Nessuna possibilità di aprire la vostra mail, di caricare foto su Instagram o di leggere le ultime notizie di cronaca: niente di tutto ciò. 

Leggi tutto...

Connessione a cascata tra modem e router: migliorare la connessione internet

Tutti noi a casa abbiamo un modem mediante il quale riusciamo ad accedere ad internet e rimanere in costante contatto con il mondo. Che sia infatti per semplice girovagare sul web, che sia per guardare un film o per mandare una mail l’avere a disposizione un’efficiente connessione internet sta alla base di qualsiasi nucleo familiare. 

Leggi tutto...

Ecco le impostazioni Mail per Infostrada

Se fino a qualche decennio fa contatti ed informazioni tra diversi soggetti, quali persone o aziende, avvenivano tramite fax, posta tradizionale o telefonate, adesso, con l'avvento della tecnologia di internet e dei computer, tutto questo si svolge attraverso le email e quindi la cosiddetta posta elettronica. Una modalità che consente uno scambio veloce tra le parti sia di informazioni, ma anche di documenti o altri tipi di materiali.

Leggi tutto...

Leggi anche...

La copertura per la Fibra ottica in Italia: scopri la verità

Gli obbiettivi del Governo Italiano e dell’Agenda digitale Europea, per quanto riguarda la Strategia per labanda ultralarga, sono di coprire entro il 2020, l’85% del territorio Italiano e di raggiungere la popolazione con servizi che abbiano una velocità di trasmissione dati pari e superiori a 100Mbps e di garantire alla totalità degli italiani di poter accedere ad Internet almeno alla velocità di 30Mbps. Il finanziamento per Strategia per la banda ultralarga viene da...

Leggi tutto...

Leggi anche...

Ecco come fare la verifica della copertura per l'accesso all'ADSL

Se si desidera cambiare operatore telefonico, oppure ci si è trasferiti da poco in una nuova abitazione e si ha necessità di sottoscrivere un contratto ADSL, la prima cosa da fare è quella di assicurarsi sul tipo di copertura di cui si dispone.

Leggi tutto...

Leggi anche...

I ripetitori WI-FI: che cosa sono? Come funzionano?

Se avete la necessità di risolvere il problema di un segnale debole proveniente dalla rete WiFi di casa non c’è affatto bisogno di disperare, infatti, la soluzione più semplice arriva attraverso una serie di router con potenza maggiorata, i powerline di nuova generazione, ed i ripetitori WiFi.

Leggi tutto...