Probabilmente non avrete mai sentito parlare di sap, un’azienda principalmente a stretto contatto con gli imprenditori e gestori di attività commerciali; essa infatti si occupa della progettazione e distribuzione di software gestionali per piccole e grandi aziende. Cos’è un software gestionale? 

Un programma installabile su computer in grado di raccogliere i dati relativi ad una determinata attività, e di renderli facilmente trasferibili persino all’interno del sistema stesso di lavoro. 

Cos’è e di cosa si occupa Sap

Ovviamente stiamo parlando di immense quantità di dati che si suddividono in più categorie; dati relativi ai clienti, dati di vendita e piani di investimento, uscite ed entrate.

 Una macchina perfetta insomma, capace di semplificare enormemente la gestione di una grande impresa o multinazionale, che date le sue dimensioni non può più affidarsi al tradizionale file excel.

 Ovviamente come qualsiasi macchina, necessita di qualcuno che la sappia adoperare, gestire e mantenere. A questo proposito sono nati i, che attualmente hanno dato lavoro a centinaia di migliaia di persone, andiamo a scoprirli più nel dettaglio

Cosa offrono i corsi ?

Ora che abbiamo approfondito al meglio cos’è Sap, e quale contributo immenso abbia dato al mondo del lavoro, vogliamo parlarvi dei corsi sap online, una grandissima opportunità che tutti noi possiamo sfruttare

Attraverso il corso formativo il candidato diventerà infatti capace di gestire in maniera autonoma un software gestionale Sap, diventando di conseguenza una figura aziendale indispensabile per il corretto andamento degli affari. 

Ovviamente stiamo parlando di un percorso di studio che non ha nulla a che vedere con l’attuale sistema scolastico. Le lezioni si svolgeranno sempre online, e gli iscritti saranno liberi di collegarsi attraverso smartphone o pc. Non sarà richiesta alcuna presenza in aula fisica, e come se ciò non bastasse, anche tutti i materiali di studio saranno sempre a portata di mano. 

D’altronde perché comprare tonnellate e tonnellate di libri, quando è possibile scaricare il tutto sul proprio smartphone.

 Vi consigliamo di non lasciarvi ingannare da questo sistema all’avanguardia, in quanto ciò non porta automaticamente ad uno studio completamente autonomo. Gli insegnanti saranno sempre a disposizione dello studente, pronti a rispondere ad ogni sua domanda e ad aiutarlo costantemente nel percorso. 

Infine il candidato dovrà mettere alla prova ciò che ha imparato, attraverso un test finale preparato in base a ciò che ha appreso. 

Una volta conclusosi ciò, avrà subito in mano una certificazione Sap valida su tutto il territorio europeo, e sarà pronto ad avventurarsi nel mondo del lavoro o a rilanciare la propria carriera. 

Requisiti per partecipare ai corsi online

Come accennato in precedenza, i corsi sap online permettono un’entrata o un rilancio all’interno del mondo lavorativo, senza ulteriori ed inutili attese. 

Una volta ottenuta la certificazione che comprova il nostro percorso di studi, potremo avere la possibilità di essere messi subito in contatto proprio con un’azienda alla ricerca di persone capaci di gestire al meglio un software gestionale. 

Giunti a questo punto, molto probabilmente vi starete chiedendo anche quali sono i requisiti necessari per accedere al corso sap. Niente master ad Harvard o tanto altro ancora, per accedere vi basterà essere in possesso del diploma di maturità, e ovviamente aver compiuto il diciottesimo anno d’età. 

Pochi requisiti che vi daranno la possibilità di portare a termine un percorso in grado di darvi grandi soddisfazioni. Ancora oggi la richiesta di professionisti sap è in aumento, non vi resta che connettervi e mettervi subito in gioco! 

I 3 macro-settori del mondo informatico che sono cresciuti maggiormente negli ultimi anni

Viene chiamata da molti la “quarta rivoluzione industriale” e nel corso di appena 15 anni è riuscita a passare da 1 miliardo di utenti a quasi 4 miliardi e mezzo. Stiamo ovviamente parlando di internet e di tutto quello che ruota attorno a un fenomeno epocale in grado di modificare pesantemente le nostre abitudini e che ha portato la tecnologia ad evolversi seguendo strade spesso anche inattese. Anche sotto i colpi pesanti del covid, il settore IT non ha subito perdite, anzi, ha fatto segnare percentuali di crescita anche a causa della definitiva esplosione dell’e-commerce.

Una crescita continua che è destinata a proseguire anche nei prossimi anni e che comporterà un aumento della richiesta di lavoratori qualificati, in grado di operare all’interno di un panorama multisfaccettato di professioni, per soddisfare le esigenze di un mercato in forte espansione.

La formazione tramite un corso di informatica online resta il modo migliore per assicurarsi una chance di ingresso in uno dei tanti ambienti lavorativi dinamici e altamente stimolanti. Aulab con i suoi corsi finalizzati alla formazione dei nuovi programmatori, ha pensato a un percorso intensivo di 3 mesi in grado di accompagnare lo studente attraverso lo studio dei linguaggi di programmazione più importanti e utili a livello lavorativo, alternando lezioni teoriche e continue esercitazioni pratiche.
Ecco alcuni dei settori in cui attualmente ci sono più possibilità d’inserimento a livello lavorativo e che nel prossimo futuro continueranno a richiamare l’interesse di curiosi e appassionati.

Professioni che hanno a che fare con la gestione dei dati

Si tratta di un settore che ha i margini di crescita maggiori e che già attualmente impiega tantissimi professionisti.
Partiamo dal data engineer, che costituisce quelle che sono le fondamenta di questo ambito informatico. Una professione che una sintesi di programmazione che sta attenta all’ambito DevOps e che ovviamente si basa su tutto quello che ruota attorno alla scienza dei dati.
Il data scientist invece combina skill di programmazione e di analisi statistica per lo studio di dati utili alla crescita commerciale delle imprese attraverso nuove strategie che andranno a interessare i clienti e i prodotti da immettere sul mercato.
Simile ma più orientato verso il mondo delle soluzioni tecnologiche applicate ai dati è il ruolo del data analyst che deve quindi avere delle forti di basi di programmazione.

Programmazione e sviluppo

La programmazione conserva un ruolo centrale tra le professioni legate all’informatica e la richiesta di professionisti altamente qualificati è sempre altissima. I coder usano i linguaggi di programmazione per la scrittura di codici che hanno il compito di fanno funzionare software, siti e applicazioni. Una categoria onnicomprensiva che ricomprende operatori con conoscenze e competenze molto diverse tra loro. Basti pensare alle differenze che ci sono tra uno sviluppatore web e un game developer. La crescita del settore della programmazione si è attestata attorno al 22% annuo, ma c’è una categoria specifica che invece ha riscontrato una crescita maggiore alle altre. Parliamo di quella dei programmatori full stack, caratterizzata da professionisti con una preparazione ampia e a tutto tondo, che ne fanno delle risorse preziose e particolarmente ambita per tantissime imprese.

Settore commerciale e marketing

I ruoli nel digital marketing si stanno ritagliando sempre più spazio grazie soprattutto all’utilizzo massiccio delle risorse della rete da parte degli utenti di tutto il mondo. Le aziende stanno puntando forte sugli strumenti promozionali e sulle strategie digitali per raggiungere nuovi clienti attraverso qualsiasi tipo di device. Il digital marketer ha il compito di creare campagne ad hoc per web, social media, canali di posta elettronica e quant’altro per spingere un determinato brand e i suoi prodotti. ll business analyst si occupa invece delle strategie commerciali in grado di tenere alto il livello della competitività sul mercato, attraverso l’attenta analisi dei dati raccolti che anche in questo caso risultato di fondamentale importanza.

Autore: Enrico Mainero
Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico di ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog (assieme alla Redazione di ElaMedia).

Altri articoli che potrebbero interessarti

Modem Infostrada: scopri con noi come configurarlo

Prima di avviare le procedure di configurazione del modem Infostrada dovrete verificare alcuni requisiti basilari. L’indirizzo IP del modem è reperibile su un’etichetta attaccata nella parte posteriore del vostro dispositivo.