Dopo avervi parlato di Smart Working, oggi vi proponiamo una news di approfondimento relativa ai migliori e-commerce italiani: ITQF pubblica i vincitori e le classifiche. Quando si fanno acquisti online, prima ancora di pensare al risparmio e a spendere il meno possibile, bisogna valutare la sicurezza e l'affidabilità del sito da cui si compra. Il web permette di fare ottimi affari, ma i siti non sono tutti uguali e le esperienze di acquisto possono essere molto diverse.

Un acquirente ha vari parametri da prendere in considerazione per giudicare un e-commerce prima ancora di fare un ordine. 
Proprio basandosi su questi parametri L'Istituto tedesco qualità e finanza stila delle classifiche divise in categorie dei migliori e-commerce italiani. I siti, per essere presi in considerazione dal ITQF, non devono solo essere in italiano, ma devo avere la sede, fisica e fiscale, nel nostro paese. Inoltre devono avere un traffico di almeno 10.000 utenti al mese.
I parametri di giudizio sono divisi in 5 aree d'analisi: Funzionalità e ricerca, Presentazione del sito e dei prodotti, Fiducia e sicurezza, Acquisto e consegna e infine Servizio e comunicazione.
Lo studio, giunto alla seconda edizione, ha analizzato oltre 5.000 siti, da cui poi sono stati selezionati i 500 migliori e-commerce che hanno dato vita alle classifiche suddivise per categorie di settore.

Migliori e-commerce italiani: il giudizio decisivo è stato quello dei clienti

Gli esperti dell'Istituto tedesco qualità e finanza hanno fatto il lavoro di scrematura per selezionare i 500 migliori e-commerce d'Italia. Per creare le classifiche però si sono affidati anche ai migliori giudici del mercato: i clienti. La valutazione del servizio dei siti è avvenuta tramite un sondaggio online che ha raccolto oltre 350.000 interviste, così da poter stilare delle classifiche molto attendibili perché non sono basate solo su un'analisi tecnica di un sito. Dopo aver raccolto tutti i dati e le opinioni dei clienti selezionati per il sondaggio, l'ITQF ha potuto elaborarli per creare le classifiche di 11 macrocategorie a loro volta suddivise in 63 settori del eCommerce.
Il giudizio finale sui migliori e-commerce italiani è dato dalla somma del punteggio del test svolto dagli esperti e il punteggio della soddisfazione dei clienti, i quali hanno avuto lo stesso peso (50% e 50%).

Una volta che hanno ottenuto i valori per ogni sito hanno fatto la media del giudizio per ogni categoria, tutti i siti con una valutazione sopra la media hanno ricevuto il riconoscimento “Migliori e-commerce italiani — Top nel settore d'appartenenza”. 

I vincitori e dove vedere le classifiche complete

L'Istituto tedesco qualità e finanza, tramite il suo media partner La Repubblica — Affari&Finanza, pubblica le classifiche dei migliori e-commerce italiani sia sul numero di luglio di A&F, sia sul sito online.
Per i clienti è molto interessante vedere i risultati di questa ricerca sui migliori e-commerce italiani, perché è molto ampia e approfondita e i risultati possono sia offrire delle sorprese inaspettate, sia far conoscere nuovi siti su cui fare shopping. Una cosa che non stupisce perché il numero di siti e in costante crescita e c'è sempre qualche e-commerce che non si conosce.

Migliori e-commerce italiani

Difatti è proprio nelle sorprese che si trovano le migliori dritte per gli acquisti. I colossi del web li conosciamo tutti e vederli primeggiare nei loro settori - o avere un ulteriore certificazione della loro qualità - è una cosa quasi scontata.

I settori analizzati però sono moltissimi e i siti classificati come migliori e-commerce italiani sono molto vari, partendo proprio di colossi e arrivando alle piccole realtà che riescono a primeggiare grazie a una qualità del servizio e a un'attenzione per il cliente eccellente.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Potrebbe interessarti

Pokemon Trading Card Game: scopri il deck avversario

Pokemon Trading Card Game

Il Pokemon Trading Card Game è un gioco di carte da collezione Pokemon che si ispira alla serie di videogiochi dei Pokemon, ideati in Giappone nel 1996 e con ampio seguito negli Stati Uniti. La casa produttrice originaria era la Wizard of the Coast ceduta nel 2003 alla Nintendo che attualmente produce sia i videogiochi che le carte e si occupa della gestione dei tornei in Italia e nel mondo.

Copertura della Fibra ottica in Italia: scopri la verità

Immagine per l'articolo

Gli obiettivi del Governo Italiano e dell’Agenda digitale Europea, per quanto riguarda la Strategia per labanda ultralarga, sono di coprire entro il 2020, l’85% del territorio Italiano e di raggiungere la popolazione con servizi che abbiano una velocità di trasmissione dati pari e superiori a 100Mbps e di garantire alla totalità degli italiani di poter accedere ad Internet almeno alla velocità di 30Mbps. Il finanziamento per Strategia per la banda ultralarga viene da...

I più condivisi

La storia della connessione internet a casa: dal modem 56K all’ADSL

scrivania.jpeg

Le case degli italiani sono connesse grazie all’utilizzo dell’ADSL. Nonostante si siano fatte largo la fibra misto rame e la fibra ottica, tra le tecnologie più usate resta l’ADSL, motivo per cui quasi tutti i principali provider di servizi dedicati all’Internet riservano sempre delle offerte speciali. Ecco perché è bene consultare offerte internet casa sul sito adsl-it.