Le email e quindi la posta elettronica, negli ultimi anni, rappresentano uno dei metodi più veloci per scambiarsi informazioni, documenti o anche allegati di qualsiasi genere, da quelli di natura professionale a quelli personali, tra individui o soggetti vari, pubblici o privati che siano. Una tecnologia che si è diffusa ed ampliata man mano che progrediva l'uso dei computer e soprattutto di internet e che ha facilitato considerevolmente tanti aspetti delle attività umane.

Nonostante tale tecnologia ormai sia semplice per tanti versi, per utilizzare un sistema di posta elettronica personalizzata, tra i tanti offerti da diverse società che forniscono servizi internet, come la britannica Vodafone ad esempio, si ha comunque la necessità di parametrare e configurare in maniera corretta i sistemi utilizzati. Il tutto per poter inviare, ricevere e leggere email sulla propria casella di posta senza alcun tipo di problemi. Cerchiamo di capire quindi come effettuare le impostazioni mail per Vodafone ed usufruire di tale casella di posta elettronica.

I diversi client per le proprie email

Questi non sono altro che programmi che gestiscono un servizio di posta elettronica e che possono essere scelti per inserirvi il proprio indirizzo di posta appunto ed utilizzati per tale genere di finalità, avviando una breve e semplice procedura per aggiungervi in seguito dei parametri prestabiliti.

Per coloro che utilizzano ancora Microsoft Outlook, si deve cliccare sul tasto File, in seguito si aprirà una nuova finestra su cui cercare il menù Impostazioni Account e premere sul tasto omonimo all'interno di tale menù. Poi si deve cliccare su Nuovo e inserirvi le impostazioni che verranno in seguito fornite per concludere la procedura.

Per quei soggetti che invece tendono ad utilizzare Windows Mail, bisogna cercare il menù Strumenti e poi ancora premere il pulsante Account. Fatto questo, apparirà una nuova finestra, in cui trovare e cliccare il tasto Aggiungi ed in seguito ancora selezionare Account di posta elettronica. Il tutto al fine di crearne uno nuovo. Per il completamento dell'operazione si dovrà compilare un brevissimo modulo, con i dati in seguito forniti.

Per le persone che amano utilizzare prodotti Apple e prediligono anche l'Apple Mail, devono cliccare sul menù Mail e poi ancora su Preferenze, situato ben in evidenza all'interno della schermata. Dopo averlo digitato, si visualizzerà una nuova finestra, in cui si deve trovare e selezionare il tasto Account e poi ancora quello particolare di +. Terminata questa operazione, così come con gli altri client, si potrà procedere alla compilazione di un modulo con alcune impostazioni prestabilite fornite e che permetterano di completare il procedimento.

Termine della procedura di inserimento parametri

Passo fondamentale prima di concludere l'operazione di configurazione definitiva della mail con Vodafone, utilizzando un proprio account su uno dei tanti client di posta elettronica offerti e disponibili, è la scelta del protocollo da utilizzare, tra quello POP3 e IMAP. Ambedue posseggono caratteristiche ben differenti.

Infatti, il POP3 risulta essere maggiormente limitato, in quanto consente l'utilizzo del proprio account di posta elettronica su un dispositivo per volta e solo sullo stesso, ad esempio un computer di casa o in ufficio, di fatto non permettendo la lettura di messaggi su altri. Tutto ciò, come ben si evidenzia, pone limiti considerevoli, soprattutto quando si usano diversi dispositivi, come al giorno d'oggi.

Ben diverso risulta essere invece il protocollo IMAP, quello evidentemente consigliato, che può essere usato in maniera contemporanea su vari dispositivi, tra cui smartphone, computer e tablet. Inoltre, tale sistema ha la sincronizzazione dei messaggi sugli apparecchi elettronici maggiormente utilizzati dal singolo individuo.

A questo punto, è possibile fornire i parametri da inserire nelle diverse caselle per concludere la procedura per l'impostazione della mail Vodafone.

Per il server di posta in arrivo con POP3, il nome server è pop.vodafone.it; porta 995; per impostazioni di sicurezza digitare SSL oppure, per i sistemi Android dei cellulari, accettare tutti i certificati. Il nome utente è quello dell'indirizzo email e quindi quello prescelto seguito da @vodafone.it, mentre la password è quella scelta per accedere al proprio account Vodafone. Con IMAP, il nome del server è imap.vodafone.it; porta 993; mentre il resto è uguale ai parametri precedenti.

Per il server di posta in uscita con SMTP SSL, il nome server è smtp.vodafone.it; porta 495; mentre i parametri da inserire sono uguali a quelli precedenti. Con SMTP senza SSL, invece, il server è smtp.vodafone.it, ma la porta è 25 o 587; mentre per impostazioni di sicurezza scegliere TLS. I parametri restanti sono uguali ai casi già descritti in precedenza.          

I più condivisi

Copertura Iliad: come verificarla?

Smartphone e Tablet ormai occupano il più grande spazio del nostro vivere quotidiano. Senza di essi risultiamo essere passi e quasi inesistenti: tramite loro studiamo, lavoriamo, fissiamo appuntamenti, facciamo delle ricerche, commercializziamo e via discorrendo.

Leggi tutto...

APN Wind, ecco come configurarli

Sono ormai passati parecchi anni quando si provava stupore, per via dell’allora nuovi mezzi di comunicazione, quando si riusciva a scambiare file multimediali tra un dispositivo e l’altro. Erano i primi anni degli anni duemila quando ci si emoziona ricevendo un MMS (Multimedia Message Service) che permetteva l’inoltro di fotografie che a dire il vero avevano qualità quantomeno discutibili.

Leggi tutto...

APN Vodafone, cosa sono e come impostarli

Ormai non prendiamo in giro non c’è più vita senza internet. La nostra vita, sistematicamente, ruota intorno a quella che è la navigazione sul web che ci permette, indipendentemente da tutto, di giostrare la nostra vita: mediante internet, infatti, noi facciamo tutto. Per esempio ne usufruiamo per lavorare, per studiare (ormai tantissime università permettono di perseguire la laurea mediante studi e lezioni che si svolgono solo ed esclusivamente via etere), per metterci in contatto con gli altri e via discorrendo.

Leggi tutto...

Leggi anche...

La copertura per la Fibra ottica in Italia: scopri la verità

Gli obbiettivi del Governo Italiano e dell’Agenda digitale Europea, per quanto riguarda la Strategia per labanda ultralarga, sono di coprire entro il 2020, l’85% del territorio Italiano e di raggiungere la popolazione con servizi che abbiano una velocità di trasmissione dati pari e superiori a 100Mbps e di garantire alla totalità degli italiani di poter accedere ad Internet almeno alla velocità di 30Mbps. Il finanziamento per Strategia per la banda ultralarga viene da...

Leggi tutto...

Leggi anche...

Guasti Telecom: ecco cosa fare!

A tutti sarà capitato almeno una di avere un problema di qualche tipo con un operatore telefonico, ovviamente questo può accadere anche con la linea telefonica oppure internet di Telecom.

Leggi tutto...

Leggi anche...

I ripetitori WI-FI: che cosa sono? Come funzionano?

Se avete la necessità di risolvere il problema di un segnale debole proveniente dalla rete WiFi di casa non c’è affatto bisogno di disperare, infatti, la soluzione più semplice arriva attraverso una serie di router con potenza maggiorata, i powerline di nuova generazione, ed i ripetitori WiFi.

Leggi tutto...