Cerchiamo di capire come configurare correttamente le impostazioni mail per Vodafone ed usufruire di tale casella di posta elettronica.

Le email e quindi la posta elettronica, negli ultimi anni, rappresentano uno dei metodi più veloci per scambiarsi informazioni, documenti o anche allegati di qualsiasi genere, da quelli di natura professionale a quelli personali, tra individui o soggetti vari, pubblici o privati che siano. Una tecnologia che si è diffusa ed ampliata man mano che progrediva l'uso dei computer e soprattutto di internet e che ha facilitato considerevolmente tanti aspetti delle attività umane.

Nonostante tale tecnologia ormai sia semplice per tanti versi, per utilizzare un sistema di posta elettronica personalizzata, tra i tanti offerti da diverse società che forniscono servizi internet, come la britannica Vodafone ad esempio, si ha comunque la necessità di parametrare e configurare in maniera corretta i sistemi utilizzati. Il tutto per poter inviare, ricevere e leggere email sulla propria casella di posta senza alcun tipo di problemi. 

I diversi client per le proprie mail Vodafone

Immagine in uso sull'articolo: "Mail Vodafone"

Questi non sono altro che programmi che gestiscono un servizio di posta elettronica e che possono essere scelti per inserirvi il proprio indirizzo di posta appunto ed utilizzati per tale genere di finalità, avviando una breve e semplice procedura per aggiungervi in seguito dei parametri prestabiliti.

Per coloro che utilizzano ancora Microsoft Outlook, si deve cliccare sul tasto File, in seguito si aprirà una nuova finestra su cui cercare il menù Impostazioni Account e premere sul tasto omonimo all'interno di tale menù. Poi si deve cliccare su Nuovo e inserirvi le impostazioni che verranno in seguito fornite per concludere la procedura.

Per quei soggetti che invece tendono ad utilizzare Windows Mail, bisogna cercare il menù Strumenti e poi ancora premere il pulsante Account. Fatto questo, apparirà una nuova finestra, in cui trovare e cliccare il tasto Aggiungi ed in seguito ancora selezionare Account di posta elettronica. Il tutto al fine di crearne uno nuovo. Per il completamento dell'operazione si dovrà compilare un brevissimo modulo, con i dati in seguito forniti.

Per le persone che amano utilizzare prodotti Apple e prediligono anche l'Apple Mail, devono cliccare sul menù Mail e poi ancora su Preferenze, situato ben in evidenza all'interno della schermata. Dopo averlo digitato, si visualizzerà una nuova finestra, in cui si deve trovare e selezionare il tasto Account e poi ancora quello particolare di +. Terminata questa operazione, così come con gli altri client, si potrà procedere alla compilazione di un modulo con alcune impostazioni prestabilite fornite e che permetterano di completare il procedimento.

Termine della procedura di inserimento parametri

Passo fondamentale prima di concludere l'operazione di configurazione definitiva della mail con Vodafone, utilizzando un proprio account su uno dei tanti client di posta elettronica offerti e disponibili, è la scelta del protocollo da utilizzare, tra quello POP3 e IMAP. Ambedue posseggono caratteristiche ben differenti.

Infatti, il POP3 risulta essere maggiormente limitato, in quanto consente l'utilizzo del proprio account di posta elettronica su un dispositivo per volta e solo sullo stesso, ad esempio un computer di casa o in ufficio, di fatto non permettendo la lettura di messaggi su altri. Tutto ciò, come ben si evidenzia, pone limiti considerevoli, soprattutto quando si usano diversi dispositivi, come al giorno d'oggi.

Ben diverso risulta essere invece il protocollo IMAP, quello evidentemente consigliato, che può essere usato in maniera contemporanea su vari dispositivi, tra cui smartphone, computer e tablet. Inoltre, tale sistema ha la sincronizzazione dei messaggi sugli apparecchi elettronici maggiormente utilizzati dal singolo individuo.

A questo punto, è possibile fornire i parametri da inserire nelle diverse caselle per concludere la procedura per l'impostazione della mail.

Per il server di posta in arrivo con POP3, il nome server è pop.vodafone.it; porta 995; per impostazioni di sicurezza digitare SSL oppure, per i sistemi Android dei cellulari, accettare tutti i certificati. Il nome utente è quello dell'indirizzo email e quindi quello prescelto seguito da @vodafone.it, mentre la password è quella scelta per accedere al proprio account. Con IMAP, il nome del server è imap.vodafone.it; porta 993; mentre il resto è uguale ai parametri precedenti.

Per il server di posta in uscita con SMTP SSL, il nome server è smtp.vodafone.it; porta 495; mentre i parametri da inserire sono uguali a quelli precedenti. Con SMTP senza SSL, invece, il server è smtp.vodafone.it, ma la porta è 25 o 587; mentre per impostazioni di sicurezza scegliere TLS. I parametri restanti sono uguali ai casi già descritti in precedenza.     

Vodafone e Ho: l’operatore virtuale low cost

Vodafone offre tanto: rete internet, linea telefonica, SMS, minuti, messaggi, wi-fi, insomma, tutto quello di cui oggi sembriamo necessitare dal punto di vista quotidiano.
Naturalmente, come ogni offerta presente sul mercato, anche Vodafone deve competere all’interno del mercato e per questo nel corso del tempo ha creato nuove offerte, perfezionato le precedenti e tentato di offrire qualcosa che permettesse tanto di mantenere i clienti che l’hanno già scelta quanto di farsene di nuovi.

Alla fine dello scorso anno Vodafone ha dato vita ad Ho., il suo operatore virtuale dal basso costo con una tariffa competitiva, una rete super e la promessa di assenza di costi nascosti.
Quello che però nasce spontaneo nel cliente che da anni si affida a Vodafone è perché scegliere ancora questo quando esiste questo nuovo prodotto che utilizza la stessa rete, offre 30 GB, minuti illimitati ed SMS illimitati senza sorprese.

Quello che più ha incuriosito i clienti e i potenziali tali è che non esiste alcuna offerta in grado di competere con questa, né le vecchie offerte Vodafone, né quelle di altri operatori.
Tuttavia, guardando i dati, gli unici punti che differenziano Vodafone dalla sua versione low cost sono principalmente cinque: la presenza della segreteria telefonica, i negozi sul territorio italiano, la possibilità di acquistare un terminale a rate, le opzioni per l’estero e la velocità di navigazione maggiore.
Ma nonostante tutto, prestando più attenzione, ci si rende subito conto che in realtà, soprattutto in Italia, alcune di queste caratteristiche sono un po’ superflue, prima fra tutte la potenza dei dati che non sempre è disponibile in tutte le città allo stesso modo.

Per tali ragioni, quest’offerta è da subito sembrata un modo come un altro per fare concorrenza ad Iliad che nello stesso periodo aveva lanciato una buona offerta sufficientemente gettonata, a sostegno delle affermazioni mosse da chi se ne intende.
Ecco quindi che se da un lato non si riesce a trovare il motivo per cui restare con Vodafone e non cedere al fascino del suo Ho., dall’altro lato sembra comunque un salto nel vuoto lasciarsi coinvolgere da quella che sembra un’offerta troppo bella per essere vera.
In ogni caso, dunque, quello che vi consigliamo e di valutare bene le vostre necessità e tentare di comprendere quale sia l’offerta che più fa al caso vostro, tenendo sempre bene a mente quali sono le vostre possibilità economiche.     

Potrebbe interessarti

Copertura Linkem: come verificarla?

Spesso, fra le offerte Internet senza il telefono fisso si possono trovare alcune alternative molto interessanti a prezzi accessibili. A esempio il WiMax di Linkem è un’opzione che può risultare molto valida.

Leggi tutto...

Come configurare la Vodafone Station Revolution: ecco quali sono gli step

Se avete appena sottoscritto un’offerta Vodafone per l’ADSL di casa dovrete configurare, sicuramente, un nuovo modem. Per effettuare questa procedura è necessario impostare, tramite il pannello di controllo, determinati parametri propri della compagnia telefonica.

Leggi tutto...

Configurazione di un modem Tiscali

Se avete sottoscritto un contatto con il provider Tiscali dovrete sicuramente configurare il vostro nuovo modem per riuscire a navigare con la connessione di rete internet. Solitamente i dispositivi che vengono forniti alla sottoscrizione del contratto sono già pre-configurati per non creare problemi già dal primo utilizzo e avviarli in modo semplice e veloce appena vengono collegati.

Leggi tutto...

Configurazione del modem Fastweb: ecco come fare

Se avete sottoscritto da poco tempo un abbonamento alla rete Fastweb sicuramente vi troverete davanti alla necessità di dover configurare il modem fornito da loro, per avviare la navigazione online.

Leggi tutto...

Come configurare un modem Infostrada

Se avete deciso di sottoscrivere un abbonamento con Infostrada per la navigazione in Internet dovrete configurare il vostro nuovo modem. Anche se la procedura sembra complicata in realtà, seguendo con attenzioni alcuni passi, sarà davvero facile.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Google Home Mini: cos'è e come funziona davvero?

google-home-mini.jpg/

Google Home è uno smart speaker, vale a dire un dispositivo intelligente che permette di ascoltare musica, ma soprattutto controllare gli altri dispositivi domotici della casa attraverso i comandi vocali; si può definire un maggiordomo elettronico o un’assistente molto efficace grazie a numerose funzionalità. In Italia, vi sono in commercio due tipologie di smart speaker Google: Google Home e Google Home Mini, le cui differenze sono nelle dimensioni, nel prezzo, mentre le funzionalità restano sostanzialmente invariate tra i due, ecco dunque come funziona Google Home mini, il gemello compatto di Google Home.

Leggi tutto...

Apple TV e internet: come connettere i due mondi tra loro?

apple-tv.jpg/

Apple TV è un dispositivo presente nel catalogo Apple da diversi anni, ma ancora poco diffuso; non si tratta di un televisore, ma di un box, una scatoletta che si collega al proprio televisore tramite la porta HDMI e che permette di accedere ai contenuti online di Apple (iTunes Store, Web radio, Netflix, Youtube). Esistono due versioni sul mercato: Apple TV di 3° generazione (più economica e limitata nelle funzionalità) ed Apple TV 4° generazione (più costosa, ma dall’ampio accesso e con telecomando touch incluso). In questa guida forniremo le indicazioni su come connettere l’Apple TV a Internet tramite i vari dispositivi.

Leggi tutto...

Sky online: tutto quello che devi sapere su come usarlo

sky.jpg/

Sky Italia è una Pay TV di proprietà di Murdoch usufruibile via internet e che offre una grande quantità di contenuti a pagamento, ma dai costi accessibili. La piattaforma per i video-on demand di Sky online è NOW TV e il servizio si suddivide in un’ampia offerta proposta sotto forma di “pacchetti”: cinema, TV, Sport, musica, spettacolo.

Leggi tutto...