Se fino a qualche decennio fa contatti ed informazioni tra diversi soggetti, quali persone o aziende, avvenivano tramite fax, posta tradizionale o telefonate, adesso, con l'avvento della tecnologia di internet e dei computer, tutto questo si svolge attraverso le email e quindi la cosiddetta posta elettronica. Una modalità che consente uno scambio veloce tra le parti sia di informazioni, ma anche di documenti o altri tipi di materiali.

L'uso di una casella di posta elettronica, sia pur molto semplice, comunque necessita di una procedura di configurazione della stessa, al fine di permettere la ricezione e l'invio di email. Considerando i diversi gestori e fornitori di servizi internet, tale procedura deve essere effettuata con attenzione e usando i dati corretti. Per coloro che usufruiscono dei servizi della società Wind, ad esempio, possiamo fornire le giuste impostazioni mail Infostrada, per gestire una casella di posta elettronica proprio di quest'azienda, appartenente al gruppo Wind appunto.

I client e le mail da gestire

E' possibile utilizzare una casella Infostrada Wind anche tramite client di posta tradizionali e diffusi, come ad esempio Microsoft Outlook oppure altri ancora. Infatti, serve soltanto inserire all'interno di tali client il proprio indirizzo di posta elettronica, seguendo una procedura non complessa e che alla fine richiede l'immissione di alcuni parametri o dati prestabiliti.

Per gli utilizzatori del client Outlook della Microsoft, ad esempio, la procedura da seguire è la seguente: trovare e premere sul tasto File, dopo l'apertura di una nuova schermata si dovrà cliccare sul menù Impostazioni Account e poi sull'omonimo tasto presente all'interno del menù stesso. Effettuato tutto questo, non resta che premere sulla dicitura Nuovo e immettere i parametri che saranno poi forniti, al fine di terminare la procedura medesima.

Se si utilizza invece il sistema Windows Mail, l'utente deve cercare e cliccare sul menù Strumenti e poi successivamente su Account. In seguito si aprirà una nuova finestra, in cui pigiare il tasto Aggiungi e poi ancora su Account di posta elettronica, per realizzare un nuovo account appunto da utilizzare. Fatto tutto ciò, si dovrà poi inserire una serie di dati prestabiliti, all'interno di un piccolo modulo elettronico.

Per coloro che usufruiscono invece dei servizi della Apple Mail, si deve selezionare il menù Mail e poi cliccare su Preferenze, all'interno della schermata. Si aprirà una nuova finestra, in cui è visibile il tasto da cliccare Account, dopo averlo fatto, selezionare il successivo tasto +. Terminato questo, si dovrà concludere la procedura con la compilazione di un modulo, dove saranno inseriti determinati parametri prestabiliti.

L'inserimento delle impostazioni finali per l'uso della casella di posta

A questo punto, prima di inserire tali parametri per completare la configurazione della mail con Infostrada e quindi poter usare un proprio account su questo client di posta elettronica tradizionale o anche su altri eventuali, si deve effettuare la scelta del protocollo da utilizzare tra IMAP e POP3, che rappresentano due sistemi nettamente differenti tra loro.

Il primo, l'IMAP, è quello maggiormente consigliato ed adottato, soprattutto al giorno d'oggi, in quanto consente di poter essere utilizzato simultanemante su molteplici dispositivi (dallo smartphone al tablet, passando per lo stesso computer), usufruendo anche della sincronia dei messaggi su quelli più usati dal singolo utente.

Dall'altra parte vi è invece il POP3, che possiede evidenti limitazioni, in quanto fa utilizzare il proprio account di posta solo su un dispositivo elettronico alla volta e soltanto su quello, come un computer ad esempio, e non permettendone l'uso invece su altri. Il tutto risulta alquanto limitativo, tenendo presente il fatto che, quotidianamente, ogni utente usa diversi dispositivi elettronici appunto.

Effettuata questa importante distinzione, si può concludere la procedura avviata, con la fornitura dei parametri prestabiliti per l'uso della casella di posta elettronica.

Per il nome utente o username, si deve inserire quest'ultimo abbinato al dominio @libero.it oppure @iol.it. Come password, quella prescelta dall'utente. Come server di posta in arrivo con IMAP, il server è imapmail.libero.it e porta 993 con SSL; mentre con POP3, il server è popmail.libero.it e porta 995 con SSL. Come server di posta in uscita per SMTP con SSL, il server è smtp.libero.it (con richiesta di autenticazione) e porta 465 con SSL.

Potrebbe interessarti

Copertura Linkem: come verificarla?

Spesso, fra le offerte Internet senza il telefono fisso si possono trovare alcune alternative molto interessanti a prezzi accessibili. A esempio il WiMax di Linkem è un’opzione che può risultare molto valida.

Leggi tutto...

Come configurare la Vodafone Station Revolution: ecco quali sono gli step

Se avete appena sottoscritto un’offerta Vodafone per l’ADSL di casa dovrete configurare, sicuramente, un nuovo modem. Per effettuare questa procedura è necessario impostare, tramite il pannello di controllo, determinati parametri propri della compagnia telefonica.

Leggi tutto...

Configurazione di un modem Tiscali

Se avete sottoscritto un contatto con il provider Tiscali dovrete sicuramente configurare il vostro nuovo modem per riuscire a navigare con la connessione di rete internet. Solitamente i dispositivi che vengono forniti alla sottoscrizione del contratto sono già pre-configurati per non creare problemi già dal primo utilizzo e avviarli in modo semplice e veloce appena vengono collegati.

Leggi tutto...

Configurazione del modem Fastweb: ecco come fare

Se avete sottoscritto da poco tempo un abbonamento alla rete Fastweb sicuramente vi troverete davanti alla necessità di dover configurare il modem fornito da loro, per avviare la navigazione online.

Leggi tutto...

Come configurare un modem Infostrada

Se avete deciso di sottoscrivere un abbonamento con Infostrada per la navigazione in Internet dovrete configurare il vostro nuovo modem. Anche se la procedura sembra complicata in realtà, seguendo con attenzioni alcuni passi, sarà davvero facile.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Videocitofono wi-fi e video campanello wi-fi: guida alla scelta

Il videocitofono è un valido strumento, utile e comodo per vedere chi ha suonato alla nostra casa e non avere brutte sorprese dietro la porta; chi vive in una casa indipendente ne può trarre tutti i vantaggi, mentre chi vive in un contesto condominiale può montare il videocitofono nel caso in cui è stato unanimemente deliberato in un’assemblea condominiale. Tuttavia nulla vieta di montare anche in un contesto condominale – previa autorizzazione - un videocitofono wi-fi che occupa poco spazio ed è esteticamente discreto. Oltre ai videocitofoni wi-fi esistono anche i campanelli wi-fi, ma vediamo in cosa consistono, come funzionano e come sceglierli. 

Leggi tutto...

Cavo di rete dritto o incrociato: differenze e come scegliere il cavo di rete

I cavi di rete o Ethernet per la connessione internet sembrano tutti identici, in realtà – a parte il connettore RJ45 comune a tutti che permette di collegare un dispositivo come stampante, scanner, NAS a un router, uno switch o un PC – i cavi di rete sono diversi tra loro e con funzioni diverse. Continua a leggere per saperne di più e riuscire a districarti letteralmente nel mondo dei cavi di rete. 

Leggi tutto...

Cronotermostati internet: i migliori sul mercato (2019)

Il termostato o cronotermostato è un apparecchio che si installa per programmare l’accensione della propria caldaia e per regolarne i settaggi. Se i termostati non sono dati in dotazione dalla casa produttrice della caldaia perché il modello non lo prevede, è sempre possibile acquistarne uno compatibile e in commercio si trovano dei termostati o cronotermostati wi-fi molto pratici, facili da installare e utilizzare, compatibili con la maggior parte dei modelli in circolazione e gestibili persino tramite app del proprio smartphone che funziona da telecomando per regolare il cronotermostato. 

Leggi tutto...