Se fino a qualche decennio fa contatti ed informazioni tra diversi soggetti, quali persone o aziende, avvenivano tramite fax, posta tradizionale o telefonate, adesso, con l'avvento della tecnologia di internet e dei computer, tutto questo si svolge attraverso le email e quindi la cosiddetta posta elettronica. Una modalità che consente uno scambio veloce tra le parti sia di informazioni, ma anche di documenti o altri tipi di materiali.

L'uso di una casella di posta elettronica, sia pur molto semplice, comunque necessita di una procedura di configurazione della stessa, al fine di permettere la ricezione e l'invio di email. Considerando i diversi gestori e fornitori di servizi internet, tale procedura deve essere effettuata con attenzione e usando i dati corretti. Per coloro che usufruiscono dei servizi della società Wind, ad esempio, possiamo fornire le giuste impostazioni mail Infostrada, per gestire una casella di posta elettronica proprio di quest'azienda, appartenente al gruppo Wind appunto.

I client e le mail da gestire

E' possibile utilizzare una casella Infostrada Wind anche tramite client di posta tradizionali e diffusi, come ad esempio Microsoft Outlook oppure altri ancora. Infatti, serve soltanto inserire all'interno di tali client il proprio indirizzo di posta elettronica, seguendo una procedura non complessa e che alla fine richiede l'immissione di alcuni parametri o dati prestabiliti.

Per gli utilizzatori del client Outlook della Microsoft, ad esempio, la procedura da seguire è la seguente: trovare e premere sul tasto File, dopo l'apertura di una nuova schermata si dovrà cliccare sul menù Impostazioni Account e poi sull'omonimo tasto presente all'interno del menù stesso. Effettuato tutto questo, non resta che premere sulla dicitura Nuovo e immettere i parametri che saranno poi forniti, al fine di terminare la procedura medesima.

Se si utilizza invece il sistema Windows Mail, l'utente deve cercare e cliccare sul menù Strumenti e poi successivamente su Account. In seguito si aprirà una nuova finestra, in cui pigiare il tasto Aggiungi e poi ancora su Account di posta elettronica, per realizzare un nuovo account appunto da utilizzare. Fatto tutto ciò, si dovrà poi inserire una serie di dati prestabiliti, all'interno di un piccolo modulo elettronico.

Per coloro che usufruiscono invece dei servizi della Apple Mail, si deve selezionare il menù Mail e poi cliccare su Preferenze, all'interno della schermata. Si aprirà una nuova finestra, in cui è visibile il tasto da cliccare Account, dopo averlo fatto, selezionare il successivo tasto +. Terminato questo, si dovrà concludere la procedura con la compilazione di un modulo, dove saranno inseriti determinati parametri prestabiliti.

L'inserimento delle impostazioni finali per l'uso della casella di posta

A questo punto, prima di inserire tali parametri per completare la configurazione della mail con Infostrada e quindi poter usare un proprio account su questo client di posta elettronica tradizionale o anche su altri eventuali, si deve effettuare la scelta del protocollo da utilizzare tra IMAP e POP3, che rappresentano due sistemi nettamente differenti tra loro.

Il primo, l'IMAP, è quello maggiormente consigliato ed adottato, soprattutto al giorno d'oggi, in quanto consente di poter essere utilizzato simultanemante su molteplici dispositivi (dallo smartphone al tablet, passando per lo stesso computer), usufruendo anche della sincronia dei messaggi su quelli più usati dal singolo utente.

Dall'altra parte vi è invece il POP3, che possiede evidenti limitazioni, in quanto fa utilizzare il proprio account di posta solo su un dispositivo elettronico alla volta e soltanto su quello, come un computer ad esempio, e non permettendone l'uso invece su altri. Il tutto risulta alquanto limitativo, tenendo presente il fatto che, quotidianamente, ogni utente usa diversi dispositivi elettronici appunto.

Effettuata questa importante distinzione, si può concludere la procedura avviata, con la fornitura dei parametri prestabiliti per l'uso della casella di posta elettronica.

Per il nome utente o username, si deve inserire quest'ultimo abbinato al dominio @libero.it oppure @iol.it. Come password, quella prescelta dall'utente. Come server di posta in arrivo con IMAP, il server è imapmail.libero.it e porta 993 con SSL; mentre con POP3, il server è popmail.libero.it e porta 995 con SSL. Come server di posta in uscita per SMTP con SSL, il server è smtp.libero.it (con richiesta di autenticazione) e porta 465 con SSL.

I più condivisi

Ecco le impostazioni Mail per Infostrada

Se fino a qualche decennio fa contatti ed informazioni tra diversi soggetti, quali persone o aziende, avvenivano tramite fax, posta tradizionale o telefonate, adesso, con l'avvento della tecnologia di internet e dei computer, tutto questo si svolge attraverso le email e quindi la cosiddetta posta elettronica. Una modalità che consente uno scambio veloce tra le parti sia di informazioni, ma anche di documenti o altri tipi di materiali.

Leggi tutto...

Conosciamo i DNS di Tiscali

La tecnologia di internet ormai è utilizzata da moltissime persone, adulti e ragazzi, e per i più diversi usi: dal lavoro allo studio o al divertimento. Tuttavia, pochissime persone sanno che dietro tale tecnologia apparentemente semplice si trovano invece procedure e meccanismi complessi, che hanno richiesto anni di studio e di lavoro per essere inventati ed utilizzati in maniera ottimale con i dispositivi attuali.

Leggi tutto...

Ecco le impostazioni per la Mail di Vodafone

Le email e quindi la posta elettronica, negli ultimi anni, rappresentano uno dei metodi più veloci per scambiarsi informazioni, documenti o anche allegati di qualsiasi genere, da quelli di natura professionale a quelli personali, tra individui o soggetti vari, pubblici o privati che siano. Una tecnologia che si è diffusa ed ampliata man mano che progrediva l'uso dei computer e soprattutto di internet e che ha facilitato considerevolmente tanti aspetti delle attività umane.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Le offerte per la fibra di Fastweb: qui c’è tutto quello che devi sapere

Prima di esporvi le varie offerte di Fastweb, vediamo di capire cosa è davvero la fibra ottica e cosa cambia rispetto (per esempio) alla “semplice” linea ADSL. Materialmente la fibra ottica si presenta come un cavo composto da sottilissimi filamenti di fibra di vetro che sono trasparenti e fini come un capello (in verità possono essere anche di polimeri plastici avvolti da una guaina di gomma). 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Internet via satellite con Open Sky Internet: ecco che cos’è!

Open Sky internet è un servizio di connessione a banda larga che si rivolge a tutti gli utenti d’Italia. Questo segnale satellitare riesce a coprire il 100% del nostro territorio offrendo prestazioni elevate a costi abbastanza contenuti.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Le offerte di Vodafone per il wifi: le nostre opinioni

La Vodafone, fondata nel 1984, è una delle più grandi multinazionali nel campo della telefonia fissa e mobile. Negli ultimi decenni le telecomunicazioni hanno compiuto passi da gigante ricercando tecnologie sempre più all’avanguardia. Sin dalla fine degli anni 90 con l’avvento del wi-fi, una tecnologia che permette ai dispositivi di collegarsi tra loro attraverso una rete locale, le compagnie telefoniche hanno messo a disposizione degli utenti dei mezzi per la navigazione.

Leggi tutto...