Dopo aver parlato di Hotmail, oggi tocca ad un altro approfondimento. Andiamo a spiegare come settare le impostazioni mail per Alice e configurare dunque correttamente la propria casella di posta elettronica.

Al giorno d'oggi, la posta elettronica e quindi le email rappresentano un utilissimo e diffusissimo mezzo di comunicazione tra persone. In effetti, esse permettono di poter scambiare informazioni ed anche documenti di ogni genere, in tempi brevissimi ed a distanza considerevole. Tutto ciò ha fatto si che si riducesse l'uso sia delle telefonate che della posta tradizionale o del fax. Mezzi ritenuti ormai lenti o inadeguati per le comunicazioni o l'invio di documenti tra persone, enti o aziende. 

Tuttavia, come per ogni altra tecnologia, anche per la posta elettronica bisogna fornire i parametri giusti e configurare il proprio dispositivo (computer, tablet o smartphone) per poter visualizzare in maniera corretta appunto la propria casella di posta, ricevere ed inviare email e soprattutto poterle leggere. Una delle maggiori aziende fornitrici di servizi internet è la TIM (ex Telecom Italia), col suo marchio Alice

Impostazioni Mail per Alice per un client di posta

Nel caso si volesse effettuare questo genere di configurazione per un client di posta elettronica (un programma che gestisce tale tipologia di servizio), si può avviare una procedura per l'inserimento dell'indirizzo di posta prescelto in uno di tali client, digitando in seguito dei parametri prestabiliti.

Se, ad esempio, si intende usare Microsoft Outlook, si deve andare sul pulsante File, posto in alto a sinistra nella schermata. Una volta aperta una nuova finestra, cliccare sul menù Impostazioni Account e poi ancora sulla voce omonima all'interno di questo. Poi, selezionare il pulsante Nuovo e, continuando all'interno di un modulo, immettere delle impostazioni che saranno di seguito fornite.

Se invece si utilizzasse Windows Mail, si deve cercare il menù Strumenti, andare poi su Account. In seguito, si aprirà una nuova finestra, dove cliccare su Aggiungi e poi ancora su Account di posta elettronica, per crearne uno nuovo. Anche in questo caso si aprirà un modulo da compilare con parametri che verranno forniti in seguito.

Se siamo seguaci dei dispositivi Apple e si vuole utilizzare la Apple Mail, si deve andare sul menù Mail e poi digitare Preferenze, posto in alto a sinistra nella schermata. Poi, si aprirà una nuova finestra, dove si deve cliccare su Account e, ancora, selezionare il tasto +. Fatto questo, si dovrà compilare il solito modulo con delle impostazioni prestabilite e che saranno fra poco fornite.

Configurazione finale e parametri da inserire: Imap e SMTP Alice

Prima di avviare l'inserimento con le impostazioni fondamentali e quindi configurare la mail per Alice ed usare il proprio account in un client di posta elettronica comune, si deve scegliere quale protocollo utilizzare, tra quello IMAP oppure quello POP3.

Il primo è quello maggiormente consigliato, in quanto consente di essere utilizzato su diversi dispositivi contemporaneamente (smartphone, computer o tablet) e tende a sincronizzare i messaggi su quelli più usati dalla persona.

Il secondo, POP3, invece, utilizzando una tecnologia meno aggiornata, permette l'uso del proprio account di posta soltanto su un dispositivo alla volta e non rendendo possibile la lettura dei messaggi di posta su altri, ma soltanto sullo stesso. Ad esempio, un computer di casa.

I parametri da inserire sono i seguenti: per nome utente, si deve inserire l'indirizzo completo di posta elettronica alice col dominio @alice.it. Poi, come server di posta in arrivo (sia per POP3 che IMAP), immettere in.alice.it. Come server di posta in uscita SMTP, digitare out.alice.it. Il numero di porta server POP3 è 110, mentre per IMAP è 143, invece per SMTP è 587. Infine, l'autenticazione di posta in uscita SMTP: necessaria. Eventuali password richieste, sono quelle inserite in fase di registrazione o iscrizione al servizio mail di Alice. 

Accesso ad Alice Mail da un browser

Impostazioni Mail per Alice

Per poter controllare la propria posta elettronica attraverso questo servizio Alice, dopo aver trovato l'indirizzo "mail.tim.it", si deve accedere al proprio account, digitando nella username quella parte del proprio indirizzo mail prima della chiocciola, seguita poi dai suffissi @tin.it oppure @alice.it o ancora @tim.it. Infine, la password da immettere è quella prescelta in precedenza. Adesso, non resta che cliccare sul pulsante Entra.     

Ecco come risolvere alcuni dei problemi più frequenti

Impostazioni Mail per Alice

Negli ultimi tempi i problemi riscontrabili con i propri account sono molteplici e vanno dalla ricezione dei messaggi alle e-mail dietro cui si nasconde un tentativo di phishing o in generale problemi di accesso.
Tuttavia non sempre è semplice risolverli da soli o ricorrere al classico metodo dell’aggiornamento del sistema o “spegnere e accedere” il pc, ma occorre avere un paio di conoscenze mirate sul problema e capire come agire.

In ogni caso siate certi di una cosa, ogni problema si può risolvere, basta infatti seguire passo dopo passo alcune dritte e non lasciarsi prendere dall’ansia, ma stare ben concentrati e leggere attentamente le informazioni  che a breve vi daremo,  i quali riguardano i problemi che potreste aver avuto con Alice.
Se il vostro problema principale riguarda l’accesso all’account, mi spiace per voi ma è probabile che abbiate semplicemente dimenticato le  credenziali di accesso all’account di posta elettronica.

Impostazioni Mail per Alice e procedure di recupero

Se le cose stanno così basta effettuare una semplice procedura di recupero al fine di rientrare in possesso dell’account in poco tempo, nel caso in cui ciò non dovesse avvenire allora per effettuare il login vi consigliamo di inoltrare a TIM una richiesta scritta in cui viene richiesto di rigenerare la password dimostrando di essere i proprietari dell’account. Questa procedura, ovviamente, richiederà più tempo, ma nel giro di qualche giorno avrete sicuramente le nuove credenziali di accesso.
Nel caso in cui riusciate a fare l’accesso dal browser ma non dal client di posta elettronica allora è probabile che abbiate sbagliato i parametri IMAP/POP sopra citati, in questo caso in poco tempo risolverete tutto.

Se avete riscontrato problemi nella ricezione o invio di alcune e-mail, è probabile che l’indirizzo di posta elettronica alice sia stato incluso in una “black list”, in questo caso è quasi sempre sufficiente aspettare due giorni per uscire automaticamente dalla lista, qualora questo non dovesse avvenire allora dovrete rivolgervi al vostro fornitore di servizi internet e verificare se vi sono i presupposti per inoltrare la richiesta di sblocco.
Se, infine, temete che il vostro account sia stato vittima di un attacco e che quindi la vostra sicurezza sia in pericolo, magari per via di un numero anomalo di e-mail indesiderate, allora in questo caso vi consigliamo di compilare il modulo online che si trova sul sito internet dell’operatore al fine di segnalare il vostro sospetto e fare in modo che possano risolverlo.
Insomma, in ogni caso il supporto degli specialisti è necessario, ma sapere a chi rivolgersi e come è essenziale.

Se hai bisogno di una mano per le impostazioni che riguardano il tuo modem Alice dai un'occhiata qui.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Potrebbe interessarti

Black Friday di Amazon: ecco come funziona davvero

Black Friday Amazon

Il Black Friday di Amazon, in Italiano il Venerdì Nero, è una consuetudine americana importata da qualche anno in Europa. Ha luogo il venerdì dopo il Giorno del Ringraziamento (Thanksgiving Day, quarto giovedì di Novembre) e dà tradizionalmente inizio al periodo di Natale; consiste in dei super-sconti offerti dai negozi, fisici e virtuali, al fine di liberare i magazzini per potersi rifornire di scorte in vista degli acquisti di Natale. 

DNS infostrada: funzionamento e descrizione nel dettaglio

Definiamo Sistema dei Nomi di Dominio (in inglese Domain Name System, DNS) come il sistema utilizzato per risolvere i nomi degli host in indirizzi IP. Gli host sono quei nodi della rete che “ospitano” gli altri nodi connessi (come ad esempio i telefoni e i computer), mentre gli indirizzi IP sono le “carte d’identità” di tutti questi nodi. Il DNS fu creato nel 1983 da Mockapetri, Partridge e Postel, come descritto nello standard Rfc 882, poi reso obsoleto dai più aggiornati Rfc1034 e Rfc1035.

Differenze tra FTTC e FTTH: scopri quale scegliere per le tue esigenze

Differenze tra FTTC e FTTH

Partiamo con il dire che queste due sigle sono degli acronimi riferiti alle due modalità più conosciute e diffuse di connessione alla rete, in fibra ottica. Ci sono diverse differenze tra FTTC e FTTH, queste due tecnologie, infatti, non solo si differenziano a livello di infrastruttura di realizzazione, ma anche per altri fattori, come la velocità massima di navigazione che grazie all’FTTH ha raggiunto il picco.

Fibra Vodafone: ecco alcune offerte da prendere in considerazione

fibra vodafone

Vodafone è uno dei maggiori gestori telefonici per il mobile; tuttavia negli ultimi anni ha investito molto anche sulla banda ultra larga, impegnandosi in un obiettivo molto sfidante: consentire all’85% della popolazione italiana l’accesso ad internet con la fibra ottica, con velocità pari e superiore a100 Mbps (il tutto entro il 2020).

Come configurare il Server SMTP per la posta di TIM?

tim fibra ottica

I protocolli POP3s, IMAPs e SMTPs sono le evoluzioni dei protocolli standard POP3 e IMAP e hanno la caratteristica aggiunta della crittografia per rendere sicuro lo scambio di comunicazioni via e-mail. Il metodo di crittografia utilizzato è lo StartTLS, ma per alcuni programmi di gestione della posta elettronica come MS Outlook, il sistema StartTLS non è disponibile per cui il metodo crittografico da utilizzare è solo il TLS. 

Lavorare con internet da casa: la rivoluzione della vita in ufficio

lavorare con internet da casa

Finalmente anche nel nostro Paese si è diffusa la propensione al lavoro in smart working, o lavoro agile. Si tratta della possibilità di effettuare buona parte del lavoro d’ufficio direttamente a casa; una comodità per chi lavora, ma anche per i datori di lavoro, che possono diminuire le spese per i locali e per gli uffici.

I più condivisi

Vocabolario di Latino online, uno strumento davvero utile

dizionario-latino-online.png

Può capitare qualche volta di dover tradurre una porzione di versione di Latino oppure una semplice frase, ma non avere la preparazione scolastica di base adeguata oppure il tempo necessario per fare tutto questo. In tal caso, ancora una volta, internet e la sua tecnologia possono dare un aiuto importante, grazie all’uso di un dizionario di Latino online. Infatti, come vedremo, di questo genere di vocabolari ne esistono di varie tipologie e la maggior parte di semplicissimo utilizzo.

Convertitore mp3 online, ecco di cosa si tratta

convertitore-mp3-online.png

Alcune persone amano sentire della musica in alcuni momenti della giornata, soprattutto quando ci si trova sui mezzi pubblici o ci si rilassa durante una passeggiata, attraverso vari dispositivi elettronici. E per potervi inserire dei brani musicali, magari scaricati dal web, si necessita di un convertitore mp3 online, che consenta di convertirli appunto in una modalità facilmente leggibile da qualsiasi sistema elettronico e così poterli ascoltare ovunque ci si trovi e quando si desidera.

Speed Test ADSL Alice: ecco come fare

Se ci sono problemi tecnici sulla linea ADSL Telecom (Tim) o si desidera sottoscrivere un piano ADSL Alice ma non si è sicuri che la propria zona di residenza sia coperta dal servizio, è possibile effettuare un test di misurazione della velocità di rete, ovvero uno speed test ADSL Alice. Il test si può fare in completa autonomia e tramite alcuni diversi strumenti anche online senza la necessità di scaricare alcun software specifico o installare programmi aggiuntivi. Prima di avviare la misurazione occorre accertarsi che sul PC non siano in funzione software, cosiddetti P2P, ovvero gli uTorrent oppure eMule, che tendono a rallentare molto l’esperienza di navigazione, così come è bene assicurarsi che non vi siano altri dispositivi collegati che stiano in fase di download o upload perché questo potrebbe ovviamente falsificare i risultati.

Speed test ADSL Telecom: misura la velocità della tua connessione

Capita a volte che per cause diverse si possano verificare dei rallentamenti nella connessione di rete. Vi sono degli strumenti digitali e online che permettono di misurare lo stato e la velocità di connessione. In particolar modo se possiedi una connessione ADSL o fibra di (ex)-Telecom – oggi TIM - si può effettuare uno speed test dell’ADSL Telecom. I misuratori di velocità online sono facili da utilizzare e in pochi secondi e gratuitamente forniscono un dato certo e affidabile sulla velocità di connessione in download e upload che si tratti della linea domestica o dell’ufficio. Capire la performance della propria rete di navigazione internet può semplicemente servire per soddisfare una curiosità oppure essere un valido strumento per valutare l’opportunità di cambiare gestore di rete o internet provider.