A tutti sarà capitato almeno una di avere un problema di qualche tipo con un operatore telefonico, ovviamente questo può accadere anche con la linea telefonica oppure internet di Telecom.

Si tratta infatti di problemi risolvibilissimi che per gli operatori sono all’ordine del giorno, fortunatamente le aziende ormai assumono personale efficiente e tempestivo per la rimarazione dei guasti ma, alcune volte, prima di risolvere sono necessarie diverse segnalazioni o reclami attraverso i vari strumenti di contatto dell’azienda. Basterà comunque aprire un ticket con l’assistenza tecnica e attendere i tempi ordinari per la risoluzione del guasto.

Non disperate per questa situazione, piuttosto, inoltrate rapidamente una segnalazione a TelecomGuasti, sollecitando l’azienda a risolvere il problema possibile il disservizio della linea telefonica.

Più garanzie con la Carta Servizi

I servizi voce ed internet, oggi, sono diventati una vera e propria necessità dell’uomo moderno per il quale, essere sempre reperibile e collegato, è un servizio essenziale che deve essere garantito. Quindi, essendo la connettività un bisogno essenziale, è nata la necessità di mettere a favore degli utenti alcuni strumenti normativi e contrattuali diretti ad assicurare una tutela efficace in caso di problemi alla connessione internet, alla linea voce o di qualsiasi guasto alla linea telefonica.

A questo proposito, gli operatori professionali devono essere in grado di assicurare un livello adeguato di standard di garanzia e di tutela della propria clientela. Quest’ultima è, in tal senso, privilegiata, in quanto gode di un ottimo sistema di garanzie che è molto più ampio a confronto di quello che si rileva in settori commerciali diversi; questo proprio perché il settore telecomunicazioni deve avere una maggiore sensibilità che gli è stata riservata, appunto, dalle normative italiane ed europee.

Proprio per questa ragione, tutti i gestori hanno l’obbligo di avere una Carta Servizi, cioè un documento che comprende dei determinati impegni ad adempiere a obblighi specifici, impegnandosi contemporaneamente a garantire livelli di qualità elevati.
L’inadempimento a tali impegni che sono stati assunti con la Carta Servizi può determinare, per il gestore telefonico, la possibilità di dover corrispondere un risarcimento, denominato Indennizzo.

Come segnalare il guasto

Nella Carta dei Servizi di ogni operatore sono specificate tutte le modalità con cui è possibile fare reclamo o segnalare qualsiasi disservizio o insoddisfazione, oppure contestare eventuali importi non riconosciuti in fattura.

Un reclamo Telecom si può avviare nelle seguenti modalità:

  • Segnalazione telefonica al Servizio Clienti: è il modo più tradizionale tramite la chiamata al 187 per i clienti residenziali o al 191 per i clienti business,
  • Segnalazione tramite fax: con le specifiche del guasto al numero verde 800.000.187;
  • Segnalazione a mezzo posta con lettera indirizzata a Casella Postale numero 111 Cap.00054, a Fiumicino (Roma);
  • Segnalazione tramite i social Ebbene sì! Telecom è contattabile anche mediante il canale social dalla Facebook dalla Fanpage TIM Official nella sezione Customer Care. Inoltre è attivo un servizio di assistenza ai di Tim Twitter;
  • Segnalazione online Infine, nel sito dell’azienda, nell’area MyTIM Fisso si può gestire il  conto e la linea telefonica TIM e accedere all’area Assistenza Tecnica.

Come strutturare un reclamo

Prima di avviare un reclamo bisogna essere sicuri che ci sia un reale guasto, infatti, una volta che è stata avviata la procedura l’operatore sarà tenuto a verificarne la fondatezza e rispondere alla richiesta inoltrata e provvedere tempestivamente alla riparazione dello stesso. Quindi, in fase di segnalazione, descrivete in maniera dettagliata per quale motivo si sta inoltrando il reclamo.

In questa fase, l’operatore, non potrà iniziare azioni nei vostri confronti (come la pretesa del pagamento di una bolletta al quale avete contestato gli importi addebitati. Questo potrà avvenire alla conclusione di tutta la vicenda). Le verifiche della fondatezza del reclamo devono essere effettuate entro i 30 giorni dal ricevimento e, se Telecom accoglie il reclamo, riconoscerà automaticamente gli eventuali indennizzi previsti. Invece, in caso di rigetto, l’operatore dovrà fornire le motivazioni del caso e il consumatore, se vuole, potrà avvalersi di una procedura di conciliazione davanti al Comitato Regionale per le Comunicazioni.

 

I più condivisi

Videocitofono wi-fi e video campanello wi-fi: guida alla scelta

Il videocitofono è un valido strumento, utile e comodo per vedere chi ha suonato alla nostra casa e non avere brutte sorprese dietro la porta; chi vive in una casa indipendente ne può trarre tutti i vantaggi, mentre chi vive in un contesto condominiale può montare il videocitofono nel caso in cui è stato unanimemente deliberato in un’assemblea condominiale. Tuttavia nulla vieta di montare anche in un contesto condominale – previa autorizzazione - un videocitofono wi-fi che occupa poco spazio ed è esteticamente discreto. Oltre ai videocitofoni wi-fi esistono anche i campanelli wi-fi, ma vediamo in cosa consistono, come funzionano e come sceglierli. 

Leggi tutto...

Cavo di rete dritto o incrociato: differenze e come scegliere il cavo di rete

I cavi di rete o Ethernet per la connessione internet sembrano tutti identici, in realtà – a parte il connettore RJ45 comune a tutti che permette di collegare un dispositivo come stampante, scanner, NAS a un router, uno switch o un PC – i cavi di rete sono diversi tra loro e con funzioni diverse. Continua a leggere per saperne di più e riuscire a districarti letteralmente nel mondo dei cavi di rete. 

Leggi tutto...

Cronotermostati wi-fi: i migliori sul mercato (2019)

Il termostato o cronotermostato è un apparecchio che si installa per programmare l’accensione della propria caldaia e per regolarne i settaggi. Se i termostati non sono dati in dotazione dalla casa produttrice della caldaia perché il modello non lo prevede, è sempre possibile acquistarne uno compatibile e in commercio si trovano dei termostati o cronotermostati wi-fi molto pratici, facili da installare e utilizzare, compatibili con la maggior parte dei modelli in circolazione e gestibili persino tramite app del proprio smartphone che funziona da telecomando per regolare il cronotermostato. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Ecco le offerte di Vodafone per la Fibra

Vodafone è uno dei maggiori gestori telefonici per il mobile; tuttavia negli ultimi anni ha investito molto anche sulla banda ultra larga, impegnandosi in un obiettivo molto sfidante: consentire all’85% della popolazione italiana l’accesso ad internet con la fibra ottica, con velocità pari e superiore a100 Mbps (il tutto entro il 2020).

Leggi tutto...

Leggi anche...

Il Sistema dei Nomi di Dominio (DNS): funzionamento e descrizione

Definiamo Sistema dei Nomi di Dominio (in inglese Domain Name System, DNS) come il sistema utilizzato per risolvere i nomi degli host in indirizzi IP. Gli host sono quei nodi della rete che “ospitano” gli altri nodi connessi (come ad esempio i telefoni e i computer), mentre gli indirizzi IP sono le “carte d’identità” di tutti questi nodi. Il DNS fu creato nel 1983 da Mockapetri, Partridge e Postel, come descritto nello standard Rfc 882, poi reso obsoleto dai più aggiornati Rfc1034 e Rfc1035.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Le offerte di Vodafone per il wifi: le nostre opinioni

La Vodafone, fondata nel 1984, è una delle più grandi multinazionali nel campo della telefonia fissa e mobile. Negli ultimi decenni le telecomunicazioni hanno compiuto passi da gigante ricercando tecnologie sempre più all’avanguardia. Sin dalla fine degli anni 90 con l’avvento del wi-fi, una tecnologia che permette ai dispositivi di collegarsi tra loro attraverso una rete locale, le compagnie telefoniche hanno messo a disposizione degli utenti dei mezzi per la navigazione.

Leggi tutto...