Sembra siano passati dei secoli da quando si utilizzavano delle cuffiette audio dai materiali più diversi da attaccare ad un walkman e, durante l’ascolto della musica, si veniva infastiditi dai rumori dell’ambiente circostante. La tecnologia, anche da questo punto di vista, ha fatto passi da gigante ed oggi possiamo scegliere ed utilizzare delle cosiddette cuffie noise cancelling, che consentono di ascoltare in tutta tranquillità i propri brani preferiti.

Considerando l’uso sempre quotidiano di smartphone o altri dispositivi elettronici per rilassarsi o distrarsi attraverso la musica, questo genere di accessorio tecnologico si sta sempre più diffondendo tra le persone. Cerchiamo di capire meglio, comunque, in cosa consistano queste cuffie noise cancelling e in cosa si differenziano rispetto alle tradizionali cuffie che si trovano in commercio e quali possono essere i vantaggi di questa nuova tecnologia.

Cosa sono le cuffie noise cancelling e come funzionano

Questi prodotti non sono altro che tradizionali cuffie per ascoltare musica, ma che posseggono una tecnologia avanzata, che consente di utilizzarle eliminando o limitando in modo considerevole i rumori esterni dell’ambiente circostante. Di conseguenza, la qualità audio della musica sarà elevata e non si verrà disturbati da interferenze di alcun tipo proveniente dall’esterno, come ad esempio rumori di treni, aerei o veicoli. Tutto ciò è utile soprattutto quando si ascolta la musica sui mezzi pubblici o per strada. 

Queste cuffie noise cancelling, in pratica, non solo utilizzano tradizionali elementi passivi per la riduzione del rumore esterno, come ad esempio dei gommini in-ear, ma tendono ad usare un sistema tecnologico attivo di tipo software e hardware con cui bloccano l’ingresso dei rumori esterni. Il tutto al fine di ottenere, attraverso l’uso di queste cuffie noise cancelling, la massima qualità audio della musica ed un ascolto pulito di qualsiasi brano, così come anche di una conversazione telefonica.

La tecnologia dell’Active Noise Cancelling (in breve, ANC) usata dai singoli produttori di questo genere di accessori tende a variare in modo considerevole, tuttavia ciascuna azienda mira a limitare al massimo i fastidiosi rumori provenienti dall’ambiente circostante. Tutto si basa sull’uso di uno o più microfoni, posti all’interno delle cuffie noise cancelling, che effettuano la registrazione di ciò che si sente nell’ambiente, riproducendo quindi vari suoni, ma con una cosiddetta inversione di fase a 180°.

Questo, a sua volta, comporta una “interferenza distruttiva”, cioè colui che indossa queste cuffie noise cancelling non sente più rumori o suoni estranei alla musica, che sono stati registrati e che provengono dall’ambiente esterno. Comunque, come quelle tradizionali, anche di queste cuffie noise cancelling ve ne sono di vari tipi, con differenti caratteristiche.

Formati disponibili e peculiarità

Per quanto riguarda i formati presenti sul mercato, esistono cuffie aperte o chiuse, di tipo in-ear oppure over-ear. Tuttavia, la maggior parte delle cuffie noise cancelling sono del genere over-ear, che quindi avvolgono e custodiscono totalmente l’orecchio. Esse presentano il vantaggio di avere un’ottima qualità audio, isolando l’ascolto, e al tempo stesso riescono ad eliminare pesanti rumori esterni, come quelli dei mezzi di trasporto ad esempio.

Sebbene questa tecnologia ANC è spesso utilizzata con cuffie chiuse over-ear e con cuffie on-ear, presto si diffonderà anche per auricolari in-ear (in pratica, in quei gommini tradizionali che si inseriscono totalmente nella cavità auricolare) e ciò permetterà di ridurre o annullare i rumori dell’ambiente circostante, attraverso l’uso di sistemi passivi ed attivi, come abbiamo già accennato. Un ottimo esempio di questo genere sono gli Apple AirPods Pro.

cuffie noise cancelling

Le cuffie noise cancelling, come altre tipologie di tali accessori, possono essere sia con cavo che senza fili wireless e naturalmente abbinate a tecnologia Bluetooth. Tutto ciò in quanto il solo cavo audio da 3,5 mm non consente la funzione di cancellazione dei rumori e quindi rende necessario l’uso di una batteria. Inoltre, le cuffie noise cancelling con cavo, proprio per ottenere tale funzione di “pulizia” della musica ascoltata, devono avere una batteria che sia carica.

Così come per altri accessori o dispositivi elettronici, anche per le cuffie noise cancelling il costo dipende dalla qualità del prodotto acquistato. Altro elemento su cui fare attenzione è l’equilibrio tra ottimo sistema ANC e alta qualità audio delle cuffie stesse. Da questo punto di vista, vi sono alcuni prodotti che tendono ad essere sbilanciati verso un aspetto e a sacrificare l’altro. Comunque sia, in generale, la maggior parte delle cuffie noise cancelling sono accessori che equilibrano tali aspetti in modo ottimale.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Potrebbe interessarti

Videoconferenze su Skype: scopri con noi perché sceglierle

videoconferenze su SKype

Ora tutti gli strumenti presenti online, però, Skype è uno dei più utilizzati perché la sua organizzazione ne permette l’utilizzo in ogni campo, anche in quelli più importanti come il lavoro dove le videoconferenze Skype non mancano e vengono scelte da sempre più aziende.

Whatsapp Web: come funziona? Ecco una guida completa

Immagine usata nell'articolo Whatsapp Web: come funziona? Ecco una guida completa

WhatsApp web: come funziona? Si tratta dell’app di messaggistica per smartphone più popolare del momento, insieme a Telegram, Instagram e TikTok grazie alle sue numerose funzioni, alla versatilità e facilità di utilizzo; non tutti sanno che esiste anche una versione per PC che si chiama WhatsApp Web con la quale chattare, inviare file e foto utilizzando il computer e mantenendo memoria dei messaggi anche su smartphone, purché sincronizzati. Ecco come funziona e come installare, usare e configurare WhasApp Web per PC.

Negozi Tim a Roma: ecco come trovarli agevolmente

Tim è il gestore più attivo in Italia con un’ampia programmazione tariffaria per le imprese e gli utenti privati e con servizi di utenza industriale e domestica. La rete di negozi Tim in tutta Italia è capillare; nelle metropoli, la concentrazione è più alta, non è dunque sorprendente immaginare che i negozi Tim a Roma sono più di cento e diffusamente distribuiti sul territorio metropolitano e in provincia.

La copertura per la Fibra ottica in Italia: scopri la verità

Immagine per l'articolo

Gli obiettivi del Governo Italiano e dell’Agenda digitale Europea, per quanto riguarda la Strategia per la banda ultralarga, sono di coprire entro il 2020, l’85% del territorio Italiano e di raggiungere la popolazione con servizi che abbiano una velocità di trasmissione dati pari e superiori a 100Mbps e di garantire alla totalità degli italiani di poter accedere ad Internet almeno alla velocità di 30Mbps. Il finanziamento per Strategia per la banda ultralarga viene da...

PC Samsung: novità e ultimi modelli sul mercato dei computer

PC

L’azienda Samsung è tornata nel 2020 sul mercato, per quanto riguarda i PC Samsung, con tre nuovi modelli di portatile che saranno disponibili a brevissimo in Italia:

Come configurare una VPN su modem Tim: la nostra spiegazione

vpn

La VPN (Virtual Private Network) è un sistema di protezione del traffico dati, nasconde la posizione e maschera l’IP, ciò permette di essere più anonimi in rete, di navigare in sicurezza, di aggirare alcuni blocchi restrittivi su internet e utilizzare servizi di streaming stranieri. Ma come si installa una VPN? 

I più condivisi

Bonus Smart Working: cos’è e come fare richiesta per ottenerlo

bonus smart working

Anche nel 2021, come già nel 2020, lo Stato Italiano ha riservato ai lavoratori, ai proprietari di imprese ai liberi professionisti e a determinate categorie di lavoratori diversi incentivi e bonus che si possono ottenere, facendo richiesta sugli appositi portali. Naturalmente, quando si decide di inviare richiesta bisogna prima assicurarsi di possedere i requisiti necessari per poter ottenere il bonus.

Regolamento per lo smart working: le regole per il lavoro da casa

regolamento per lo smart working

Sebbene lo Smart Working, almeno in Italia fosse, fino a poco tempo fa, un’opzione decisamente poco considerata dalle aziende e dai lavoratori, negli ultimi de anni è diventata, massivamente, la condizione lavorativa della maggior parte dei professionisti e delle aziende. A marzo 2020, infatti, sono iniziate le prime restrizioni a causa del Covid-19, e tra queste c’era l’obbligo di smart working per la maggior parte delle categorie di lavoratori.

FaceTime per Windows: scopri se esiste veramente

facetime per windows

La tecnologia messa a punto da Apple per le videochiamate è una delle funzionalità più interessanti degli IPhone che ha causato ampio interesse da parte di molti utenti privi di IPhone e Mac, determinando ampie richieste, nei vari forum, relative ad un potenziale FaceTime per Windows.

Videoconferenze su Skype: scopri con noi perché sceglierle

videoconferenze su SKype

Ora tutti gli strumenti presenti online, però, Skype è uno dei più utilizzati perché la sua organizzazione ne permette l’utilizzo in ogni campo, anche in quelli più importanti come il lavoro dove le videoconferenze Skype non mancano e vengono scelte da sempre più aziende.

 

 

 

  

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina