Le cuffie, che siano Bluetooth oppure con il filo, sono ormai uno di quegli accessori da portare sempre con noi. Che sia per una corsa al parco, per un viaggio in treno o per una call di lavoro le cuffiette sono indispensabili.

Attualmente ci sono molte tipologie di cuffie bluetooth sul mercato, la tendenza va sempre di più verso gli auricolari senza fili, i cosiddetti “wireless” ma, esistono ancora molti modelli con fili per chi ama il vintage.

Innanzitutto, dovete capire se quello che cercate è un auricolare oppure una cuffia, una volta scelto il vostro modello potete iniziare a pensare se preferite l’innovativo wireless oppure il suo quasi antenato filo.

Tramite questa guida vogliamo indirizzarvi nella scelta del modello che più rispecchia le vostre esigenze: ad esempio se utilizzate le cuffiette per andare a correre e fare sport vi consigliamo degli auricolari senza fili, vi troverete più comodi nei movimenti senza impigliarvi in continuazione con il cavo. Se invece volete un paio di cuffiette per colmare i tempi morti durante la vostra vita da pendolare, andranno bene anche le cuffiette con il filo.

Una scelta difficile

Il fatto che il mondo delle cuffie bluetooth e non sia così ampio, non ci aiuta di certo nella scelta. Anzi pensando già solamente a quelle con il filo che spopolano ormai da decenni ne troviamo tante tipologie, quali saranno quelle più adatte a noi?

Vediamo insieme i vari modelli di cuffie bluetooth e cerchiamo di capire quali hanno le caratteristiche che state cercando:

Cuffie Bluetooth

  • Cuffie bluetooth On-Ear: si riferiscono a quel tipo di cuffia che si appoggia sull’orecchio, sicuramente sono più ingombranti degli auricolari, ma senza ombra di dubbio hanno un’acustica migliore.
  • Circumaurali: grazie ai padiglioni ampi e imbottiti, riescono ad inglobare completamente l’orecchio, garantendo un totale isolamento acustico.
  • Monitor: adatte al mixaggio professionale di audio o al doppiaggio. Hanno una capacità di riprodurre le frequenze davvero infallibile.
  • Cuffie bluetooth da Gaming: le ultime arrivate sono le cuffie bluetooth adatte agli appassionati di videogiochi e console.

Anche gli auricolari wireless presentano una vasta gamma di modelli che infittisce la trama e rende più difficile la scelta:

  • Radiofrequenza: hanno un raggio d’azione piuttosto limitato e, nonostante offrano un’ottima qualità audio sono vulnerabili ad eventuali interferenze.
  • Infrarossi: anche qui il raggio d’azione è davvero molto limitato, d’altro canto sono le più economiche sul mercato.
  • Cuffie Bluetooth: non sono di certo economiche, però funzionano con qualsiasi tipo di dispositivo e hanno il vantaggio di riuscire ad intercettare le chiamate senza la necessità di connetterle e disconnetterle ogni volta. La qualità audio generalmente dipende dal modello, però in linea di massima è nettamente superiore rispetto a quelle infrarossi.

Fa male indossare cuffie Bluetooth?

Cuffie Bluetooth

Questa è una domanda che sicuramente vi ponete in tanti, visti i molteplici studi riguardo i rischi che si incorrono stando a stretto contatto con le radiazioni. Le conseguenze di un’eccessiva esposizione alle onde delle cuffie bluetooth possono portare alla formazione di gravi patologie come tumori o leucemie.

In questo caso specifico vogliamo rassicurarvi dicendovi che la potenza delle onde delle cuffie Bluetooth è davvero troppo bassa per causare danni al nostro organismo, tuttavia non è stato ancora provato che l’utilizzo a lungo termine non possa avere effetti collaterali.

Detto questo, il nostro consiglio è quello di usufruire di questa tecnologia innovativa con parsimonia: evitate di dimenticarle tutto il giorno accese nelle orecchie, oppure di utilizzarle quando non è necessario, ad esempio per un viaggio in treno, attività prettamente statica potete usufruire dei classici auricolari con filo.

Potrebbe interessarti

Copertura Linkem: come verificarla?

Spesso, fra le offerte Internet senza il telefono fisso si possono trovare alcune alternative molto interessanti a prezzi accessibili. A esempio il WiMax di Linkem è un’opzione che può risultare molto valida.

Come configurare la Vodafone Station Revolution: ecco quali sono gli step

Se avete appena sottoscritto un’offerta Vodafone per l’ADSL di casa dovrete configurare, sicuramente, un nuovo modem. Per effettuare questa procedura è necessario impostare, tramite il pannello di controllo, determinati parametri propri della compagnia telefonica.

Configurazione di un modem Tiscali

Se avete sottoscritto un contatto con il provider Tiscali dovrete sicuramente configurare il vostro nuovo modem per riuscire a navigare con la connessione di rete internet. Solitamente i dispositivi che vengono forniti alla sottoscrizione del contratto sono già pre-configurati per non creare problemi già dal primo utilizzo e avviarli in modo semplice e veloce appena vengono collegati.

Modem Fastweb: ecco come fare per procedere nella sua configurazione

Immagine usata nell'articolo Modem Fastweb: ecco come fare per procedere nella sua configurazione

Se avete sottoscritto da poco tempo un abbonamento alla rete Fastweb sicuramente vi troverete davanti alla necessità di dover configurare il modem fornito da loro, per avviare la navigazione online.

Come configurare un modem Infostrada

Se avete deciso di sottoscrivere un abbonamento con Infostrada per la navigazione in Internet dovrete configurare il vostro nuovo modem. 

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Articoli correlati

I più condivisi

Antivirus per Smart TV: è davvero necessario?

Oggigiorno il web e internet in generale, sono raggiungibili da vari dispositivi, tra i quali ci sono anche le Smart TV, le quali, oltre a consentire la classica visualizzazione della tv nazionale ci permettono di navigare su internet e di installare applicazioni da uno store interno. 

Antivirus gratis per pc: ecco i più utilizzati e funzionali

Una volta che avrete acquistato il vostro PC, oltre ad installare il sistema operativo, il pacchetto office e le varie app “di rito”, sarà necessario informarvi su quale antivirus per pc da installare sul vostro nuovo dispositivo.

Formattare l’hard disk: la procedura completa

 

Quasi tutti i dati sensibili appartenenti alla nostra persona e alla nostra vita privata sono salvati, prevalentemente, sul disco fisso del nostro PC oppure sull’SSD presente all’interno del computer.