Spesso, fra le offerte Internet senza il telefono fisso si possono trovare alcune alternative molto interessanti a prezzi accessibili. A esempio il WiMax di Linkem è un’opzione che può risultare molto valida. 

Prima di tutto, però, cerchiamo di capire chi è Linkem: si tratta di una società italiana che è stata fondata nel 2001 e che fornisce, attraverso la sua rete di proprietà, un servizio di accesso ad internet di alta velocità, diretto sia ai privati che alle aziende, senza linea fissa e senza limiti anche nelle zone in cui non arrivano altri operatori. Al momento, Linkem, è il primo WISP in Italia, Wireless Internet Service Provider, e copre una media del 40% del territorio nazionale, cioè circa 2.000 comuni e più di 27 milioni di abitanti.

Riassumendo, si parla di un provider alternativo che consente di avere l’ADSL senza linea telefonica sino ad una velocità massima di 20 Mega in download o, comunque, a seconda di alcune caratteristiche, a 7 Mega.

Le offerte del provider

Le offerte messe a disposizione da Linkem per i suoi clienti, sono sostanzialmente due, cioè:

  • Ricaricabile: che non ha vincoli contrattuali ma si rinnova con delle ricariche mensili e propone un’offerta lancio di 99 euro con la quale si ha diritto a 4 mesi di Internet, oppure 269 euro per 12 mesi di connessione. Finita la promozione, l’utente può decidere fra i vari di ricarica per il rinnovo del servizio:
  1. 25 euro per un mese;
  1. 75 euro per tre mesi;
  2. 110 euro per cinque mesi;
  3. 240 euro per un anno.

Queste ricariche si possono effettuare via Internet, dall’area clienti del sito ufficiale del provider; recandosi da uno dei rivenditori autorizzati di servizi WiMax del provider Linkem o in un qualsiasi punto Lottomatica del territorio nazionale.

  • Abbonamento: Con l’offerta in abbonamento c’è una tariffa più simile agli standard delle offerte per banda larga ADSL. I costi corrispondono a 24,90 euro mensili con la fatturazione bimestrale che avviene in maniera anticipata. In questo canone è compresa la quota per il modem. I costi di attivazione di 50 euro, verranno restituiti interamente dopo aver pagato la prima fattura.

Verifica della copertura

Quindi, come abbiamo visto, i costi di Linkem e le relative prestazioni del servizio offerto sono simili a quelle di una ADSL, però, con il vantaggio di usufruirne anche senza linea fissa. Prima di richiedere l’attivazione, però, è molto importante fare una verifica della copertura Linkem a seconda della zona in cui si abita.

Questo provider ha una rete propria formata da circa 1200 di antenne capace di coprire una vasta parte del territorio nazionale, ma parliamo di “solo” il 65% della nazione, quindi, è molto importante sapere se la propria città è raggiunta dal servizio prima di procedere con l’abbonamento.

La copertura Linkem si può verificare in un modo molto veloce, facile e gratuito visitando il sito del provider all’indirizzo www.linkem.com. Giunti alla home page basterà seguire la mappa interattiva che troverete all’interno della pagina. Nella sezione di verifica, poi, dovrete inserire l’indirizzo o più semplicemente la città di interesse e, in pochissimi secondi saprete se è raggiunta dalla rete dell’operatore. Quindi, si tratta di un’operazione semplice che richiedi solo pochi minuti.

In caso di esito positivo della procedura vi apparirà sullo schermo la scritta “Complimenti!” e verranno visualizzati tutti i dettagli specifici delle offerte maggiormente indicate in base all’indirizzo che avete indirizzo inserito e, cliccando sul tasto "Prosegui con l’Acquisto" potrete completare correttamente la vostra sottoscrizione al servizio, avendo cura di inserire tutti i vostri dati personali e selezionare il metodo di pagamento che preferite fra quelli proposti dal provider.

Se, invece, non dovesse esserci copertura nella vostra area, verrete immediatamente reindirizzati all’assistenza clienti della vostra zona per avere la conferma sull’effettiva mancanza, o meno, della connessione Linkem.

I più condivisi

Videocitofono wi-fi e video campanello wi-fi: guida alla scelta

Il videocitofono è un valido strumento, utile e comodo per vedere chi ha suonato alla nostra casa e non avere brutte sorprese dietro la porta; chi vive in una casa indipendente ne può trarre tutti i vantaggi, mentre chi vive in un contesto condominiale può montare il videocitofono nel caso in cui è stato unanimemente deliberato in un’assemblea condominiale. Tuttavia nulla vieta di montare anche in un contesto condominale – previa autorizzazione - un videocitofono wi-fi che occupa poco spazio ed è esteticamente discreto. Oltre ai videocitofoni wi-fi esistono anche i campanelli wi-fi, ma vediamo in cosa consistono, come funzionano e come sceglierli. 

Leggi tutto...

Cavo di rete dritto o incrociato: differenze e come scegliere il cavo di rete

I cavi di rete o Ethernet per la connessione internet sembrano tutti identici, in realtà – a parte il connettore RJ45 comune a tutti che permette di collegare un dispositivo come stampante, scanner, NAS a un router, uno switch o un PC – i cavi di rete sono diversi tra loro e con funzioni diverse. Continua a leggere per saperne di più e riuscire a districarti letteralmente nel mondo dei cavi di rete. 

Leggi tutto...

Cronotermostati wi-fi: i migliori sul mercato (2019)

Il termostato o cronotermostato è un apparecchio che si installa per programmare l’accensione della propria caldaia e per regolarne i settaggi. Se i termostati non sono dati in dotazione dalla casa produttrice della caldaia perché il modello non lo prevede, è sempre possibile acquistarne uno compatibile e in commercio si trovano dei termostati o cronotermostati wi-fi molto pratici, facili da installare e utilizzare, compatibili con la maggior parte dei modelli in circolazione e gestibili persino tramite app del proprio smartphone che funziona da telecomando per regolare il cronotermostato. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Le offerte per la fibra di Fastweb: qui c’è tutto quello che devi sapere

Prima di esporvi le varie offerte di Fastweb, vediamo di capire cosa è davvero la fibra ottica e cosa cambia rispetto (per esempio) alla “semplice” linea ADSL. Materialmente la fibra ottica si presenta come un cavo composto da sottilissimi filamenti di fibra di vetro che sono trasparenti e fini come un capello (in verità possono essere anche di polimeri plastici avvolti da una guaina di gomma). 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Conosciamo i DNS di Tiscali

La tecnologia di internet ormai è utilizzata da moltissime persone, adulti e ragazzi, e per i più diversi usi: dal lavoro allo studio o al divertimento. Tuttavia, pochissime persone sanno che dietro tale tecnologia apparentemente semplice si trovano invece procedure e meccanismi complessi, che hanno richiesto anni di studio e di lavoro per essere inventati ed utilizzati in maniera ottimale con i dispositivi attuali.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Il Wi-Fi di Fastweb: perché sceglierlo?

Ormai sia da casa che dall’ufficio c’è la tendenza a connettersi con tecnologie wireless (senza fili). Il Wi-Fi, fa parte di queste tecnologie, e permette di connettere a internet, senza l’ausilio di fili, uno o più dispositivi che sia uno smartphone, un PC o un tablet. Anche se la connessione ethernet ha meno interferenze, risulta più scomoda perché molto più ingombrante, in quanto in una rete cablata ad ogni cavo corrisponde un dispositivo. Inoltre, in ethernet sarebbe particolarmente scomodo connettere gli smartphone.

Leggi tutto...