La tecnologia di internet ormai è utilizzata da moltissime persone, adulti e ragazzi, e per i più diversi usi: dal lavoro allo studio o al divertimento. Tuttavia, pochissime persone sanno che dietro tale tecnologia apparentemente semplice si trovano invece procedure e meccanismi complessi, che hanno richiesto anni di studio e di lavoro per essere inventati ed utilizzati in maniera ottimale con i dispositivi attuali.

Ad esempio, oggi è possibile digitare in maniera semplice sul proprio computer , tablet o smartphone l'indirizzo di una pagina web che si intende visitare, quella del proprio giornale online preferito o magari quella di un'azienda di scarpe per fare degli acquisti online. Tuttavia, dietro questa apparentemente semplice digitazione, si trova la tecnologia cosiddetta DNS. Andiamo a scoprire cos'è, come funziona e a trovare quello che si riferisce all'azienda Tiscali e quindi il DNS di Tiscali, nel caso dovesse servire per un'eventuale configurazione richiesta.

Cos'è e come funziona il DNS

Acronimo dell'inglese Domain Name System, esso rappresenta un metodo tecnologico che facilita la ricerca e l'individuazione di una pagina web da parte di un computer. In pratica, nell'universo della rete a ciascuna pagina web di un sito corrisponde un indirizzo IP, cioè una stringa numerica composta da diverse cifre e punti. Per semplificare, tale indirizzo e quindi tale cifra rappresenta una sorta di porta, che ci consente di individuare la casa che si vuole visitare (la pagina web in questo caso).

Per poter visitare un qualsiasi sito internet ci si dovrebbe ricordare ciascun indirizzo IP (quindi una stringa di cifre) che corrisponde alla pagina web desiderata, ma, come si comprende facilmente, tutto questo sarebbe praticamente impossibile da fare. In nostro aiuto quindi arriva il sistema dei DNS, che permette di visualizzare il sito web desiderato senza digitare l'indirizzo IP, ma soltanto l'indirizzo del sito. Ad esempio, per quanto riguarda un giornale online, "www.repubblica.it".

Ed il DNS è proprio questo: una sorta di archivio digitale ed universale o, per meglio dire, un database distribuito e gerarchico, che permette di associare ad un dominio (una pagina web) uno specifico indirizzo IP. In questo modo, chiunque può, digitando il nome del dominio, instradare la propria richiesta al DNS e questo ci condurrà verso l'indirizzo IP collegato a quel dominio e quindi al sito richiesto.

Abbiamo definito tale database distribuito e gerarchico in quanto queste sono le caratteristiche principali del sistema. Infatti, quest'ultimo è suddiviso in aree perchè, nel caso ci fossero dei problemi in un'area, l'intero sistema potrebbe continuare a funzionare e non si bloccherebbe totalmente. La gerarchia si nota invece nell'indirizzo di una pagina web, utilizzando l'esempio del giornale online precedente e partendo da destra verso sinistra.

Il primo valore ".it" rappresenta un cosiddetto top level domain e ne esistono di due tipi: generici (.Com, .Net, .Org) e nomi delle nazioni (.it, .us, .fr, per Italia, Stati Uniti e Francia ad esempio). In seguito, dopo il punto, abbiamo un sottodominio: "repubblica", che rappresenta l'azienda o l'organizzazione. Infine, dopo un altro punto, abbiamo il celebre "www", che rappresenta il tipo di servizio offerto ed in questo caso si riferisce al web.

Essendo un sistema ad albero, nel DNS sono importanti i punti, in quanto essi rappresentano le diverse diramazioni che permettono man mano di restringere l'area di ricerca della pagina web e quindi indirizzarne meglio l'individuazione. Come se passassimo, metaforicamente, dalla ricerca di una nazione a quella della provincia e poi ancora alla città e all'indirizzo ed infine al numero civico di una casa.

Nel caso in cui si volessero conoscere i diversi parametri per una connessione al sistema internet della società Tiscali ed in particolare al sistema Adsl o Dialup per inserirli in caso di richiesta, si possono facilmente rintracciare sulla pagina web di assistenza della stessa azienda, per ambedue le tecnologie.

Qualora una configurazione, invece, voglia che gli indirizzi DNS siano specificati in maniera particolare, allora è possibile inserire come DNS cosiddetto primario l'indirizzo 213.205.32.70, mentre come DNS cosiddetto secondario 213.205.36.70. La configurazione dovrebbe così essere stata effettuata correttamente.  

I più condivisi

Videocitofono wi-fi e video campanello wi-fi: guida alla scelta

Il videocitofono è un valido strumento, utile e comodo per vedere chi ha suonato alla nostra casa e non avere brutte sorprese dietro la porta; chi vive in una casa indipendente ne può trarre tutti i vantaggi, mentre chi vive in un contesto condominiale può montare il videocitofono nel caso in cui è stato unanimemente deliberato in un’assemblea condominiale. Tuttavia nulla vieta di montare anche in un contesto condominale – previa autorizzazione - un videocitofono wi-fi che occupa poco spazio ed è esteticamente discreto. Oltre ai videocitofoni wi-fi esistono anche i campanelli wi-fi, ma vediamo in cosa consistono, come funzionano e come sceglierli. 

Leggi tutto...

Cavo di rete dritto o incrociato: differenze e come scegliere il cavo di rete

I cavi di rete o Ethernet per la connessione internet sembrano tutti identici, in realtà – a parte il connettore RJ45 comune a tutti che permette di collegare un dispositivo come stampante, scanner, NAS a un router, uno switch o un PC – i cavi di rete sono diversi tra loro e con funzioni diverse. Continua a leggere per saperne di più e riuscire a districarti letteralmente nel mondo dei cavi di rete. 

Leggi tutto...

Cronotermostati wi-fi: i migliori sul mercato (2019)

Il termostato o cronotermostato è un apparecchio che si installa per programmare l’accensione della propria caldaia e per regolarne i settaggi. Se i termostati non sono dati in dotazione dalla casa produttrice della caldaia perché il modello non lo prevede, è sempre possibile acquistarne uno compatibile e in commercio si trovano dei termostati o cronotermostati wi-fi molto pratici, facili da installare e utilizzare, compatibili con la maggior parte dei modelli in circolazione e gestibili persino tramite app del proprio smartphone che funziona da telecomando per regolare il cronotermostato. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Le offerte per la fibra di Fastweb: qui c’è tutto quello che devi sapere

Prima di esporvi le varie offerte di Fastweb, vediamo di capire cosa è davvero la fibra ottica e cosa cambia rispetto (per esempio) alla “semplice” linea ADSL. Materialmente la fibra ottica si presenta come un cavo composto da sottilissimi filamenti di fibra di vetro che sono trasparenti e fini come un capello (in verità possono essere anche di polimeri plastici avvolti da una guaina di gomma). 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Offerte Vodafone ADSL per casa, aziende e professionisti

Quale modo migliore di trascorrere le fredde serate invernali in arrivo se non navigando su Internet, magari vedendo un bel in streaming dal tablet, o messaggiando con qualche amico? Per farlo, però, occorre avere in casa una connessione veloce e stabile, che si tratti di ADSL o di Fibra.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Il Wi-Fi di Fastweb: perché sceglierlo?

Ormai sia da casa che dall’ufficio c’è la tendenza a connettersi con tecnologie wireless (senza fili). Il Wi-Fi, fa parte di queste tecnologie, e permette di connettere a internet, senza l’ausilio di fili, uno o più dispositivi che sia uno smartphone, un PC o un tablet. Anche se la connessione ethernet ha meno interferenze, risulta più scomoda perché molto più ingombrante, in quanto in una rete cablata ad ogni cavo corrisponde un dispositivo. Inoltre, in ethernet sarebbe particolarmente scomodo connettere gli smartphone.

Leggi tutto...