Apple TV e internet: siete in grado di configurare il tutto? Scopritelo con la nostra guida di ogi. Apple TV è un dispositivo presente nel catalogo Apple da diversi anni, ma ancora poco diffuso; non si tratta di un televisore, ma di un box, una scatoletta che si collega al proprio televisore tramite la porta HDMI e che permette di accedere ai contenuti online (iTunes Store, Web radio, Netflix, Youtube). Esistono due versioni sul mercato: quella di 3° generazione (più economica e limitata nelle funzionalità) e di 4° generazione (più costosa, ma dall’ampio accesso e con telecomando touch incluso). In questa guida forniremo le indicazioni su come connettere l’Apple TV a Internet tramite i vari dispositivi.

Come si attiva l’abbonamento?

Immagine usata nell'articolo Apple TV e internet: come connettere i due mondi tra loro?

Si connette alla presa elettrica tramite il cavo fornito in dotazione nella confezione oppure direttamente al televisore tramite il cavo HDMI. Al primo accesso, occorre effettuare la configurazione iniziale, la cui procedura è molto semplice e basta farla la prima volta. La procedura cambia leggermente a seconda dell’Apple TV di 3° o 4° generazione:

  • Attivazione del dispositivo di 4° generazione: la prima operazione da far è abbinare il telecomando al dispositivo premendo contemporaneamente i tasti Menù e “+”. Indicare la lingua di utilizzo e la propria nazione di residenza. Selezionare dal menù la voce “Configurare Apple TV manualmente”, ciò richiede la connessione wi-fi e l’inserimento manuale delle credenziali di accesso del proprio ID. Vi si può accedere anche utilizzando il proprio iPhone o iPad e in questo caso occorre avvicinare lo smartphone all’Apple TV, premere il tasto “Continua” che compare sullo schermo del dispositivo e tutte le informazioni del proprio ID / account e le connessioni wi-fi vengono trasferite dall’iPhone all’Apple TV (questa procedura è valida solo per i dispositivi con sistema operativo iOS 9.1 e superiori). Effettuata l’autenticazione – manualmente o wi-fi – bisogna attivare i servizi di localizzazione e scegliere se attivare SIRI (funzione non disponibile per l’Italia) e se attivare il download automatico degli screensaver. Infine si accettano le condizioni di uso del sistema operativo di AppleTV che è il tvOS e la configurazione è terminata e si è pronti per visualizzare i contenuti a cui si è abbonati.
  • Attivazione del dispositivo di 3° generazione: la procedura è più rapida e le funzioni da attivare inferiori. Si sincronizzano il dispositivo al telecomando, si seleziona la lingua da utilizzare e ci si connette alla rete wi-fi, si procede direttamente all’accettazione delle condizioni di utilizza del software e la configurazione è completata. Per configurare il proprio ID occorre esplodere il menù sulla home e selezionare “impostazioni” e di seguito iTunes Store e iCloud per accedere anche ai contenuti multimediali salvati su iCloud.

Collegare, accendere, spegnere, riavviare e resettare il dispositivo 

Il box si può collegare all’alimentazione elettrica o alla TV tramite il cavo HDMI. Per i contenuti in HDR sull’Apple TV di 4° generazione occorre usare un cavo HDMI 2.0 e successive versioni, possedere un televisore che supporta il 4K, l’HDR o entrambi. Quando si accende la televisione bisogna selezionare la porta di ingresso HDMI a cui è collegato il dispositivo. Se non si desidera utilizzare il wi-fi per la connessione, ci si può connettere al router di casa tramite cavo ethernet.

A volte è necessario spegnere e riavviare il dispositivo per permettere che funzioni correttamente. La procedura da seguire consiste nello spegnere, riavviare e resettare il dispositivo in questo modo:

  1. Spegnere il dispositivo: per ApTV di 4° generazione > tenere premuto il tasto Home del telecomando (si riconosce perché ha l’icona dello schermo disegnata sopra) per tre secondi > e selezionare la voce “In stop” dal menù che appare su schermo; per ApTV di 3° generazione si accede al menù iniziale del dispositivo e si tiene premuto il tasto Play/Pausa del telecomando fino a quando l’Apple TV non si spegne.
  2. Riavviare: di 4° generazione dal menù accedere a “impostazioni” (con l’icona dell’ingranaggio sull’homepage) > selezionare “Sistema” e l’opzione “Riavvia” dalla schermata che si apre. ApTV di 3° generazione dal menù “impostazioni” > Generali > Riavvia.
  3. Resettare : che significa cancellare tutti i dati e le impostazioni al suo interno per “pulire” il dispositivo e ricominciare il settaggio delle impostazioni. Per dispositivi di 4° generazione dal menù “Impostazioni” > Sistema > Reimposta. Per dispositivi di 3° generazione dal menù “impostazioni” > Generali > Reimposta.

Quali sono le differenze tra dispositivi di 3° e 4° generazione

Si è parlato di dispositivi Apple TV di 3° e quarta generazione, ma ecco nel dettaglio le differenze per poter fare la scelta migliore per le proprie esigenze.

  1. Il dispositivo di 3° generazione. È un modello base e più economico, il software che lo gestisce include un set predefinito di applicazioni non ampliabile. Non è possibile accedere ai contenuti di giochi perché il software non lo supporta. La confezione include un telecomando alimentato a batterie a litio. I contenuti inclusi, invece, sono iTunes Store, Youtube, Netflix, VeVo, Vimeo e AirPlay per trasmettere contenuti al televisore tramite iPhone, iPad e MAc. La risoluzione massima è di 1080 p e si può connettere a internet tramite wi-fi (802.11a/b/n) o cavo Ethernet. Prevede un’uscita audio ottica e il suo costo è di 79 €
  2. Apple TV di 4° generazione. È il modello più evoluto, ha l’App Store integrato per cui molte funzioni possono essere ampliate e integrate. Il telecomando in dotazione è di tipo touch per interagire in modo più rapido e naturale con il dispositivo. Il software supporta i videogiochi, il controller Bluetooth e le funzioni AirPlay. La connessione a internet avviene tramite wi-fi (802.11a/b/n/ac) o cavo Ethernet. Non è dotato di un’uscita audio ottica.

L’Apple TV di 3° generazione non contempla l’App Store, però qualora Apple decide di introdurre nuove applicazioni, il sistema si aggiorna in automatico e l’utente decide se mantenere le app o cancellarle. Con il dispositivo di 4° generazione, invece, l’accesso all’App Store è illimitato e si possono scaricare i contenuti di interesse. L’uso dell’App Store è molto semplice e intuitivo, in tutto simile a quello che si utilizza per il proprio smartphone.

I prezzi e le novità sui contenuti sono consultabili sul sito ufficiale, nonché per l’assistenza nelle fasi di configurazione e attivazione del servizio.

Potrebbe interessarti

Copertura Linkem: come verificarla?

Spesso, fra le offerte Internet senza il telefono fisso si possono trovare alcune alternative molto interessanti a prezzi accessibili. A esempio il WiMax di Linkem è un’opzione che può risultare molto valida.

Leggi tutto...

Come configurare la Vodafone Station Revolution: ecco quali sono gli step

Se avete appena sottoscritto un’offerta Vodafone per l’ADSL di casa dovrete configurare, sicuramente, un nuovo modem. Per effettuare questa procedura è necessario impostare, tramite il pannello di controllo, determinati parametri propri della compagnia telefonica.

Leggi tutto...

Configurazione di un modem Tiscali

Se avete sottoscritto un contatto con il provider Tiscali dovrete sicuramente configurare il vostro nuovo modem per riuscire a navigare con la connessione di rete internet. Solitamente i dispositivi che vengono forniti alla sottoscrizione del contratto sono già pre-configurati per non creare problemi già dal primo utilizzo e avviarli in modo semplice e veloce appena vengono collegati.

Leggi tutto...

Modem Fastweb: ecco come fare per procedere nella sua configurazione

Immagine usata nell'articolo Modem Fastweb: ecco come fare per procedere nella sua configurazione

Se avete sottoscritto da poco tempo un abbonamento alla rete Fastweb sicuramente vi troverete davanti alla necessità di dover configurare il modem fornito da loro, per avviare la navigazione online.

Leggi tutto...

Come configurare un modem Infostrada

Se avete deciso di sottoscrivere un abbonamento con Infostrada per la navigazione in Internet dovrete configurare il vostro nuovo modem. 

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Articoli correlati

I più condivisi

Il successo dello streaming video: come vedere film e serie tv in streaming

television-4069510_1280.jpg

In origine a proporlo è stato Youtube insieme a qualche portale "pirata". Oggi è un vero è proprio must per chiunque sia appassionato di cinema e serie tv. Stiamo parlando dello streaming, ovvero una tecnologia che permette la trasmissione di un flusso di dati audio video attraverso internet, che parte da un server per arrivare ai nostri dispositivi, fissi o mobili che siano. Uno dei servizi di questo tipo che negli ultimi anni è stato in grado di riscuotere un grandissimo successo è Netflix, ma è non certamente l'unico.

Leggi tutto...

Hosting italiani: come scegliere per non sbagliare?

hosting italiani

Parlare di internet al giorno d’oggi sembra una cosa che non faccia più effetto tanta è l’abitudine ormai di navigare all’interno della rete nella nostre giornate, per lavoro, a casa o nei momenti trascorso con gli amici. Questo mondo è qualcosa di estremamente affascinate e tutti ne sono attirati, dai più grandi ai più piccoli, tutti infatti possediamo un pc a casa, uno smartphone o un tablet con cui rimanere connessi praticamente all’istante con un click, parlando, videochiamando o sviluppando funzioni che fino a poco tempo fa sembravano irrealizzabili come acquistare qualcosa, pagare bollette e tanto altro ancora.

Leggi tutto...

Sap, l’azienda che ha rivoluzionato il mondo del lavoro

sap

Probabilmente non avrete mai sentito parlare di sap, un’azienda principalmente a stretto contatto con gli imprenditori e gestori di attività commerciali; essa infatti si occupa della progettazione e distribuzione di softwaregestionali per piccole e grandi aziende. Cos’è un software gestionale? 

Leggi tutto...