Tutti noi a casa abbiamo un modem mediante il quale riusciamo ad accedere ad internet e rimanere in costante contatto con il mondo. Che sia infatti per semplice girovagare sul web, che sia per guardare un film o per mandare una mail l’avere a disposizione un’efficiente connessione internet sta alla base di qualsiasi nucleo familiare. 

È oggettivamente strano e atipico da pensare ma se dovessimo stilare una lista delle cose che all’interno della nostra abitazione non possono mancare ai primissimi posti metteremo sicuramente internet e i vantaggi che esso offre. 

Ovviamente però la qualità della nostra connessione internet deve necessariamente di alta qualità. Di offerte, che sia sul web, in tv o sui giornali ce ne sono centinaia: i prezzi ormai sono stracciati e sono lontanissimi i tempi nei quasi si parlava delle classiche connessioni a 56k. Ormai la velocità di connessione è elevatissima (la fibra la fa da padrone) ma spesso e malvolentieri la connessione stessa risulta essere inferiore alle aspettative: può sembrare disturbata o quant’altro ma di fatto la velocità non rispecchia le aspettative. Cosa potere fare dunque per ottimizzare tali prestazioni? Cambiare router? Modificare parametri? Connettere solo pochi apparecchi per volta? 

Tutte soluzioni potenzialmente valide ma prima di prendere decisioni drastiche un consiglio che vogliamo darvi è quello di collegare il vostro modem a cascata. Cosa significa? 

La connessione a cascata

Per ottimizzare la vostra connessione, dunque, suggeriamo la connessione a cascata del modem. Nello specifico significa collegare il modem che vi è stato dato in dotazione dalla società con la quale avete stipulato il contratto con un altro router nel tentativo di filtrare e rendere molto più forte il segnale stesso. Nel dettaglio ecco le operazioni da dover eseguire per poter effettuare una connessione standard a cascata dei due modem: 

  • Connettere alla presa di connettere il modem dato in dotazione e stabilizzare la connessione con internet con l’inserimento del cavo telefonico; 
  • Attendere la stabilizzazione della connessione internet e attaccare alla presa di corrente il modem-router da noi scelto; 
  • Acceso il secondo router collegare lo stesso mediante cavo ethernet
  • Non inserire alcun cavo telefonico all’interno del secondo router in quanto prende il segnale dal primo; 
  • Collegare il router al pc. 

Di seguito ti riportiamo alcune ottime offerte di Amazon

Compra su Amazon

TP-Link TL-WR940N Router Ethernet Wi-Fi N450 Mbps a 2.4 GHz

Prezzo su Amazon.it: €19,98
Compra su Amazon

TP-Link Archer C6 Gigabit Router Wi-Fi Dual Band AC1200 Wireless

Prezzo su Amazon.it: €38,99
Compra su Amazon

TP-Link TL-MR6400 Router 4G LTE fino a 150 Mbps/Wireless

Prezzo su Amazon.it: €67,96
Compra su Amazon

TP-Link TL-WA850RE Ripetitore Wireless Wifi Extender e Access Point

Prezzo su Amazon.it: €17,98
Compra su Amazon

Ripetitore WiFi Wireless 1200Mbps Dual Band 5GHz 2.4GHz Area 200㎡

Prezzo su Amazon.it: €45,99
Compra su Amazon

Ripetitore Wi-Fi dalla Grande Portata, WiFi Extender e Access Point

Prezzo su Amazon.it: €21,99

Connessione LAN-LAN e connessione LAN-WAN 

Per collegare i router a cascata esistono due metodologie: la prima è quella del metodo LAN-LAN mentre la seconda è quella del metodo LAN-WAN. Nel primo caso viene creata una rete che di fatto diviene un’estensione di quella che viene generalmente gestita dal primo router. È sicuramente la configurazione più semplice e utilizza lo stesso segmento IP della rete locale. 
Il secondo metodo, quello LAN-WAN invece, prevede che il vecchio modem abbia un solo client connesso, ovvero il router nuovo ed è la configurazione scelta da chi possiede un modem oggettivamente datato. In questo caso i segmenti IP ovviamente saranno differenti. 

Andiamo a vedere nello specifico come procedere con la configurazione dei due tracciati: 

METODO LAN-LAN: prima azione da compiere è la disconnessione di tutti i dispositivi connessi al modem vecchio e riavviare lo stesso. A questo punto dal browser bisogna accedere all’indirizzo del router e modificare l’indirizzo IP modificando il quarto byte.  
Adesso è necessario accertarsi che sia il gateway che il DNS abbiano il medesimo indirizzo IP, ovvero quello del modem del nostro operatore telefonico disabilitando sul nuovo router NAT, DHCP e Firewall.

METODO LAN-WAN: i primi passi nell’installazione dei router secondo questo metodo, almeno inizialmente, sono identici a quelli precedenti. La prima differenza però risiede nella modifica del terzo byte del nostro indirizzo IP e non nel quarto. Qui i DHCP, Firewall e NAT vanno lasciati assolutamente attivi mentre la Subnet Mask deve essere impostata su 255.255.255.0. A questo punto il nostro vecchio modem avrà solo un client connesso (il nuovo router) che a sua volta fungerà da punto di riferimento per tutti i dispositivi che andremo a connettere. Ogni tanto si potrebbe creare il problema delle aperture delle porte sul router ma basta accedere all’interno del router stesso e aprire le porte manualmente.

Classificazione delle reti e modello client server

Le reti che oggi ci permettono di comunicare, non sono omogenee tra loro, ma prendono delle caratteristiche al servizio del loro uso. Abbiamo visto che per collegare il router a cascata abbiamo bisogno o della metodologia LAN-WAN o di quella LAN-LAN, ma cos’è in realtà una rete di tipo LAN? LAN è un acronimo che sta per Local Area Network e costituisce una rete piccola, spesso di tipo aziendale e destinata a collegare al massimo alcune postazioni, che sono distribuite su un territorio comprendente più abitazioni. Nella maggior parte del casi, una rete di questo genere permette la comunicazione tra computer in differenti uffici locali, consentendo la condivisione di software e periferiche hardware (come la stampante).

Quello che però rende veramente formidabile una rete LAN, è la sua facilità costruttiva e il basso tenore di errore che si può ottenere nell’ambito della trasmissione emessa. Le reti LAN però non servono tutti gli usi, ecco perché per zone più estese sono state progettate la rete MAN (Metropolitan Area Network) e la rete WAN (Wide Area Network): la prima è un’estensione della rete locale in ambito urbano e viene realizzata nelle città cablate con dorsali in fibre ottiche. Il mezzo di trasmissione è estremamente importante e, proprio la fibra, ha una performance strabiliante rispetto al cavo coassiale o al doppino telefonico. Le prestazioni di una rete WAN sono conseguentemente veloci e arrivano fino alla trasmissione di 140 Mbps.

La seconda invece è una rete che si può sfruttare in vaste aree geografiche se non nell’intero pianeta, ed è considerata quasi una rete internazionale che consente di legare infrastrutture già esistenti nell’ambito delle telecomunicazioni e, nello specifico, nella gestione dell’operatore telefonico nazionale. Se oggi le prestazione della trasmissione dei dati risulta carente, abbiamo subito un forte smarrimento dovuto all’impossibilità di comunicare con il resto del mondo. Ecco perché nello scenario contemporaneo è un bene capire come le reti si intrecciano tra loro e quali possono essere i problemi alla base di un malfunzionamento della rete. Una delle topologia che sta alla base di molti reti, è quella client-server, continuamente presente nelle nostre attività telematiche. La topologia client-server ha un funzionamento molto semplice: l’utente, attraverso un client, ovvero un dispositivo, invia una richiesta al server di appartenenza, che si occupa di elaborare la richiesta e rispedirla al client. La funzionalità di questa topologia è dovuta al fatto che il server è totalmente indipendente dai client, quindi se c’è uno specifico guasto in uno dei client collegati alla rete, questo non sarà di disturbo per i dati del server. Questa topologia è sfruttata da molte reti ed è quella più efficace nell’ambito della comunicazione.

Potrebbe interessarti

Tethering su iPhone: wifi e connessione internet in casi di emergenza

girl 1192032 640

Avete mai provato ad immaginare una vostra classica giornata senza l’accesso ad Internet? Avete mai provato ad immaginarvi ventiquattro ora senza connessione nel vostro smartphone? Niente notifiche, niente Facebook. Nessuna possibilità di aprire la vostra mail, di caricare foto su Instagram o di leggere le ultime notizie di cronaca: niente di tutto ciò. 

Come funziona Amazon Prime Video? Come accedere al servizio?

Come funziona Amazon Prime Video

Negli ultimi decenni, la diffusione e l'uso della rete internet a livello planetario è stata considerevole ed ha sempre più coinvolto sia le attività lavorative che quelle destinate allo svago delle persone. In quest'ultimo caso, particolare successo hanno ottenuto quelle piattaforme online che permettono di acquistare e vedere film, produzioni televisive o contenuti di altro genere, quali ad esempio eventi sportivi o documentari scientifici o naturalistici.

Come configurare una VPN su modem Tim: la nostra spiegazione

vpn

La VPN (Virtual Private Network) è un sistema di protezione del traffico dati, nasconde la posizione e maschera l’IP, ciò permette di essere più anonimi in rete, di navigare in sicurezza, di aggirare alcuni blocchi restrittivi su internet e utilizzare servizi di streaming stranieri. Ma come si installa una VPN? 

Chiavetta wifi per tv e il televisore diventa Smart

Succede sempre più di rado ma può comunque accadere di passeggiare in un negozio qualsiasi elettronica, e trovarsi davanti un bel televisore FullHD, magari da 40 pollici o anche superiore, che però non abbia funzionalità Smart. Questo non vuol dire necessariamente che stiamo guardando un televisore dato o una giacenza di magazzino, infatti i normali televisori hanno un prezzo di listino parecchio inferiori rispetto a quello degli SmartTv, i cosiddetti televisori intelligenti. Esiste un modo molto economico di trasformare il primo tipo nel secondo con una spesa davvero esigua.

Offerte Infostrada: quali prendere seriamente in considerazione

Non tutti sanno che Wind Telecomunicazioni S.p.A., per lo più conosciuta semplicemente come Wind, è un'azienda di telecomunicazioni di origini italiane leader nell’offrire servizi riguardanti la telefonia mobile e, servendosi del marchio Infostrada, estende i suoi servizi anche ad Internet e alla telefonia fissa.

Cuffiette da running, a cosa fare attenzione prima dell’acquisto

cuffiette running

La tecnologia ormai è una presenza costante nella maggior parte delle nostre attività quotidiane, da quella professionale a quella private o sportive. Infatti spesso passiamo dall’uso del computer o dello smartphone sul lavoro all’utilizzo di un lettore Mp3 per ascoltare musica sui mezzi pubblici oppure durante l'attività sportiva, magari all’aria aperta.

I più condivisi

Spusu, le opinioni su questo nuovo operatore telefonico

Il settore della telefonia mobile, sia in Italia che nel resto d’Europa, si fa sempre più attivo e composto da diversi operatori, che cercano di incrementare la propria clientela attraverso offerte e servizi utili. D’altronde, in questi decenni tale ambito ha visto una crescita esponenziale ed uno sviluppo davvero impressionante dal punto di vista tecnologico. Basti pensare ai cellulari di prima generazione rispetto agli smartphones che si utilizzano al giorno d’oggi, con capacità e funzioni quasi da computer.

Offerte di Kena Mobile, scopriamo quelle più interessanti

Il settore della telefonia mobile è sempre molto vivace e vede la presenza di numerosi operatori che cercano di acquisire nuove fette di mercato e accaparrarsi nuovi clienti. Difatti, questo ormai rappresenta un comparto molto ambito e ricercato, in quanto il numero di soggetti che utilizzano dispositivi elettronici è veramente elevato, sia nel nostro Paese che nel resto del mondo, e consente di ottenere profitti consistenti per quelle società che ne fanno parte.

Giga week Tim, scopriamo un’offerta davvero interessante

Al giorno d’oggi, si passa molto tempo sul proprio smartphone per leggere notizie, scambiarsi messaggi oppure vedere video o film in streaming. E tutto questo è possibile farlo anche grazie alla dotazione di Giga che si possiede nella propria offerta, fornita dall’operatore telefonico. Le persone maggiormente attente verificano sempre la disponibilità di Giga sul proprio dispositivo, tuttavia può capitare che essi terminino, senza accorgersene, prima del rinnovo mensile.

Offerte Ho Mobile: scopriamo insieme le più convenienti

Ho Mobile si appoggia alla rete mobile di Vodafone ed è grazie a questa che garantisce le sue ottime offerte la cui convenienza dipende anche dal proprio operatore di partenza.