Se avete appena sottoscritto un’offerta Vodafone per l’ADSL di casa dovrete configurare, sicuramente, un nuovo modem. Per effettuare questa procedura è necessario impostare, tramite il pannello di controllo, determinati parametri propri della compagnia telefonica.

Per quanto riguarda i modem, fortunatamente, esistono delle procedure guidati con i parametri già preimpostati che rendono questa procedura abbastanza semplice.

Ad oggi i modem forniti dalla compagnia sono la Vodafone Station Revolution, la Station 2 e la Station 1. Vediamo insieme il caso della Vodafone Station Revolution. Si tratta di un modello completamente rinnovato rispetto a quelli del passato ed ha a disposizione un pannello di controllo estremamente semplice ed intuitivo, specie se non si ha molta dimestichezza nel settore. Inoltre, possiede delle caratteristiche tecniche veramente innovative come ad esempio l’integrazione del Super Wi-Fi che, rispetto ad un normale modem, garantisce un wi-fi quattro volte più veloce che riduce le interferenze e raggiuge ogni angolo della casa grazie alla doppia banda 2,5 e 5 GHz. Infine, con le 4 porte Gigabit Ethernet si possono connettere fino a 4 dispositivi e gestirle al meglio grazie all’utilizzo dell’App. Ovviamente più sono i PC connessi e meno alte saranno le performance di connessione.

Attraverso l’utilizzo di un cavo ethernet potrete connettere anche altri dispositivi, quali consolle per giochi, il Box SmartTv, un decoder satellitare e molto altro ancora

 Come configurare la Vodafone Station Revolution

Nonostante il modello rivoluzionario, le modalità di configurazione della Station Revolution non sono molto diverse rispetto a quelle dei precedenti modelli; basta seguire alcuni semplici passi.

La prima cosa da fare è quella di attendere il messaggio, inviato dal gestore, che conferma la corretta attivazione della linea.

Adesso si può iniziare la vera e propria configurazione iniziando con l’individuare il cavo DSL, solitamente contrassegnato con un adesivo di colore rosso, ed inserirlo nella spina tripolare inclusa nella confezione da una parte e nella presa telefonica di casa, dall’altra estremità. Adesso occorrerà inserire il cavo del telefono alla porta destra del modem, contrassegnata come TELI. A questo punto si può collegare il tutto alla corrente attraverso l’alimentatore che, da un lato, andrà alla presa a muro, mentre dall’altro lato nella porta del modem che riporta la dicitura “power”. Se la luce della Vodafone Station si accende di colore rosso e rimane fissa i collegamenti sono andati a buon fine e si può iniziare la configurazione wi-fi. Utilizzate le credenziali che trovate nell’etichetta adesiva apposta sul retro del modem ed aprite il browser che utilizzate solitamente; vi apparirà una schermata di benvenuto che darà il via alla configurazione di conferma. Per modificare le credenziali di default per la connessione alla rete wi-fi basterà entrare nel pannello di controllo digitando nella barra di ricerca del browser l’indirizzo IP 192.168.1.1

Il pannello di controllo

Il pannello di controllo serve per entrare nel modem ed effettuare modifiche sulle configurazioni e regolare le impostazioni. Oltre ad usare l’indirizzo IP fornito precedentemente, per entrare nel pannello di controllo, si può accedere alla pagina delle funzioni in cui si trova la sezione dedicata allo stato dei collegamenti che permette di controllare tutti i dispositivi connessi al modem sia dalle porte wi-fi, che ethernet, phone ed USB.

Nella sezione dedicata al telefono, invece, si può modificare la propria rubrica ed accedere alle chiamate ricevute ed inviate. Questa scheda permette, inoltre, di disattivare o attivare tutte le funzioni di chiamata.

Per gestire la connessione wi-fi o cambiare nome alla rete SSID ed anche la password, invece, si deve accedere alla scheda wi-fi che permette, altresì, di cambiare il canale di trasmissione ed altre impostazioni.

Nella sezione contrassegnata dalla dicitura “Comunicazioni” si trovano tutti i contatti con Vodafone, invece nella scheda Condivisioni si possono gestire le condivisioni riguardanti stampanti o hard disk.

Nel pannello Avanzato si può impostare il wi-fi avanzato, il firewall ed anche il Port Forwarding e decidere se salvare o ripristinare le altre impostazioni.

Molto importante per la configurazione che stiamo effettuando è salvare tutte le impostazioni che avete inserito. Per farlo dovete accedere, appunto, al pannello di controllo nella scheda “Avanzato” e poi su “Altre Impostazioni. Da qui cliccate su “scarica” per salvare il file di configurazione. Se invece volete ripristinare il tutto anziché cliccare su “scarica”, cliccate su “ripristina”.

I più condivisi

La tecnologia dei Powerline Router: cos’è e a cosa serve?

Se state cercando delle alternative valide per estendere la portata della vostra connessione Internet, dovete certamente sapere che i Wi-Fi range extender possono essere una buona soluzione ma non certamente l’unica che oggi è possibile utilizzare. Infatti, grazie a dei dispositivi particolari, chiamati powerline router, potrete portare il segnale della vostra connessione ad Internet in qualsiasi punto della casa desideriate raggiungere.

Leggi tutto...

Che cos’è esattamente un Router?

Se state per attivare una nuova offerta per vostra la linea internet di casa oppure se state passando ad un altro operatore avrete sicuramente bisogno di informazioni sul modem ADSL o sul router. Anche se, ormai, in molti casi gli stessi operatori telefonici offrono già il modem router in comodato d’uso a volte può essere maggiormente conveniente acquistare indipendentemente questo dispositivo.

Leggi tutto...

Come aumentare la velocità dell’ADSL: qualche trucco

Aumentare la velocità dell’adsl e renderla al contempo stabile e più affidabile, si può! In realtà, però, è impossibile riuscire a raggiungere una maggiore velocità di trasferimento dei dati rispetto a quella che ci viene fornita dal gestore a cui ci siamo abbonati e, comunque, quasi tutti gli utenti non riescono a sfruttare al meglio le potenzialità che offre la propria rete domestica.

Leggi tutto...