Aruba è tra i principali servizi di mailing in Italia che offre anche la possibilità di creare un account di posta elettronica certificata (PEC) a basso costo. Una delle cose più comode dell’e-mail è quella di poter configurare un account client per poter scaricare e conservare la posta elettronica e consultarla con agio anche offline. Tra i principali client di posta elettronica si ricorda Windows Outlook, per cui in questa guida vedremo come configurare Outlook per Aruba, ma anche per gli altri principali client (Thunderbird, su smartphone e tablet).

I parametri di configurazione

adsl big

I parametri di configurazione – è bene ricordare – cambiano in base al protocollo che si utilizza. I protocolli sono IMAP (IMAPs) e POP3 (POP3s), la cui differenza sostanziale è nella sicurezza e nella gestione delle e-mail: con il protocollo IMAP è possibile scaricare la posta elettronica su più dispositivi e sincronizzarli senza cancellarli dal server, mentre il protocollo POP3, più datato, prevede la possibilità di scaricare la posta su un solo dispositivo cancellando i messaggi dal server remoto subito dopo il download.

In base a questa distinzione, seguono i parametri di configurazione per caselle di posta elettronica con dominio, con suffisso @aruba.it e @technet.it, infine anche per configurare la PEC Aruba.

IMAP (non PEC)

Quando si accede nel client, la finestra di configurazione richiede l’inserimento dei seguenti parametri:

  1. Server posta in arrivo (IMAP): imaps.aruba.it
  2. Porta: 993
  3. Richiede SSL: si
  4. Richiede autenticazione: si
  5. Server posta in uscita (SMTP): smtps.aruba.it
  6. Porta: 465
  7. Richiede SSL: si
  8. Richiede autenticazione: sì
  9. Nome completo o nome visualizzato: [Il tuo nome]
  10. Nome account o Nome utente: indirizzo di posta elettronica Aruba (es. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)
  11. Indirizzo: indirizzo di posta elettronica Aruba (es. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)
  12. Password: password scelta in fase di creazione della casella di posta elettronica.

POP3 (non PEC)

  1. Server posta in arrivo (IMAP): pop3s.aruba.it
  2. Porta: 995
  3. Richiede SSL: si
  4. Richiede autenticazione: si
  5. Server posta in uscita (SMTP): smtps.aruba.it
  6. Porta: 465
  7. Richiede SSL: si
  8. Richiede autenticazione: sì
  9. Nome completo o nome visualizzato: [Il tuo nome]
  10. Nome account o Nome utente: indirizzo di posta elettronica Aruba (es. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)
  11. Indirizzo: indirizzo di posta elettronica Aruba (es. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)
  12. Password: password scelta in fase di creazione della casella di posta elettronica.

Consultare il sito Aruba per eventuali aggiornamenti, chiarimenti o assistenza alla configurazione.

Parametri IMAP e POP3 per PEC

Chi possiede una e-mail Aruba con estensione @pec.it non deve utilizzare i parametri appena descritti nel paragrafo precedente, ma utilizzare i seguenti poiché cambiano i valori di sicurezza:

Parametri IMAP PEC

  1. Server posta in arrivo (IMAP): imaps.pec.aruba.it
  2. Porta: 993
  3. Richiede SSL: si
  4. Richiede autenticazione: si
  5. Server posta in uscita (SMTP): smtps.pec.aruba.it
  6. Porta: 465
  7. Richiede SSL: si
  8. Richiede autenticazione: sì
  9. Nome completo o nome visualizzato: [Il tuo nome]
  10. Nome account o Nome utente: indirizzo di posta elettronica PEC (es. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)
  11. Indirizzo: indirizzo di posta elettronica PEC (es. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)
  12. Password: password scelta in fase di creazione della casella PEC

Parametri POP3 PEC

  1. Server posta in arrivo (IMAP): pop3s.pec.aruba.it
  2. Porta: 995
  3. Richiede SSL: si
  4. Richiede autenticazione: si
  5. Server posta in uscita (SMTP): smtps.pec.aruba.it
  6. Porta: 465
  7. Richiede SSL: si
  8. Richiede autenticazione: sì
  9. Nome completo o nome visualizzato: [Il tuo nome]
  10. Nome account o Nome utente: indirizzo di posta elettronica Aruba PEC (es. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)
  11. Indirizzo: indirizzo di posta elettronica PEC (es. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)
  12. Password: password scelta in fase di creazione della casella PEC.

Come configurare il client di posta elettronica

La consultazione di una e-mail può avvenire direttamente online consultando il sito del proprio gestore di posta, oppure scaricare i messaggi sul PC o altro dispositivo mobile e leggere la posta con calma anche offline. Per poter fare questo occorre configurare in base ai parametri forniti un programma definito client di posta elettronica in grado di effettuare il download dei messaggi.

I principali client sono Outlook (per sistemi Windows e Mac) e Thunderbird (per sistemi Mozilla).

Come inserire i parametri Aruba su Microsoft Outlook (per Windows e Mac)

Chi utilizza il programma Microsoft Outlook deve aprire il programma e esplodere il menù cliccando sulla voce “File” in alto a sinistra. Selezionare nel menù la voce “Impostazioni Account” e cliccare su “Posta Elettronica”, premere su “Nuovo” e “spuntare” la voce “Configurazione manuale o tipi di server aggiuntivi”. Cliccare su “Avanti”, selezionare il protocollo Pop o IMAP di interesse, procedere cliccando su “avanti” e compilare i campi del modulo che si apre inserendo le coordinate indicate nel paragrafo precedente corrispondenti alla casella mail di Aruba. La stessa procedura serve anche per la configurazione della mail PEC, inserendo i parametri corrispondenti al servizio di posta certificata.

I numeri relative alle porte dei server e l’autenticazione si inseriscono esplodendo ulteriormente il modulo di compilazione cliccando su “altre impostazioni” in basso a destra della finestra di dialogo e inserendo i dati relativi ai parametri del server in entrata e in uscita.

Come inserire i parametri su Posta di Windows

I sistemi operativi Windows 10 e Windows 8.1 possiedono un client di posta preinstallato. Per accedervi occorre cliccare sul menù “Start” e selezionare “Aggiungi Account”, nella finestra che si apre cliccare su “Configurazione Avanzata” e selezionare Posta e Internet, si apre così il modulo nel quale inserire i dati di configurazione IMAP o POP3 relativi all’e-mail Aruba o Aruba Pec.

Come inserire i parametri su Mozilla Thunderbird (per Windows, Mac e Linux)

Gli utenti di Mozilla thunderbird possono configurare il proprio client da PC cliccando sul tasto “menù” (iconizzato con tre linee orizzontali) posto in alto a destra e selezionare “Nuovo Messaggio”, cliccare su “Account e-mail esistente” e compilare il modulo con le informazioni IMAP o POP3 relativi a mail Aruba. I moduli, in realtà sono due:

  • il primo richiede l’inserimento del nome da far visualizzare ai destinatari dei messaggi, l’indirizzo e-mail Aruba e la password di accesso a questa; cliccando su “continua” si apre
  • il secondo modulo in cui inserire i dati del server.

Come inserire i parametri Aruba su Apple Mail (per Mac)

Gli utenti Mac possono configurare sia Microsoft Outlook che il programma preinstallato Apple adatto per i PC Mac. In alto a sinistra, selezionare la voce “Mail” e cliccare su “Preferenze”, da qui selezionare la voce “Account” e cliccare sul segno “+” in basso a sinistra della finestra di dialogo che si apre, selezionare “altro Account Mail” e compilare il modulo che si apre con l’inserimento dei parametri IMAP o POP3 per mail Aruba.

Configurare su dispositivi mobili (smartphone e tablet)

La consultazione delle e-mail con account Aruba da smartphone o tablet è facilitata se si utilizzano le app ufficiali di Aruba: WebMail Aruba.it per la posta elettronica tradizionale o Aruba PEC Mobile per la posta certificata. Le app sono disponibili sia per i dispositivi iOS che Android. È anche possibile utilizzare e scaricare l’e-mail configurando i client di default presenti sui dispositivi iOS e Android.

Configurazione dispositivi iOS

Dall’home dell’iPad o dell’iPhone si clicca sull’icona “Impostazioni” e si seleziona la voce “Mail”, si apre la schermata da cui selezionare la voce “Account” e “Aggiungi account”, fare tap su “Altro” e selezionare la voce “Aggiungi Account Mail” e compilare i campi in cui inserire i parametri IMAP o POP3 del server Aruba.

Configurazione dispositivi Android

Gli utenti di smartphone e tablet con sistema operativo Android possono utilizzare il client di default del dispositivo, selezionando l’app “E-mail” dalla schermata delle app, si digita l’indirizzo di posta elettronica e la password associata nei rispettivi campi “Indirizzo e-mail” e Password”, procedere selezionando “Configurazione manuale” in alto a destra e seguendo la procedura guidata si arriva all’inserimento dei parametri IMAP o POP3 indicati nei paragrafi precedenti.

I parametri sono gli stessi per il PC e per i dispositivi mobili, perché non sono collegati allo strumento che si utilizza per consultare l’e-mail, ma al server che fornisce il servizio che in questo caso è Aruba. Ogni server, infatti, prevede i propri parametri che sono forniti consultando il sito ufficiale del servizio di posta elettronica.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Potrebbe interessarti

Collegare un router in cascata: migliorare la connessione internet

Tutti noi a casa abbiamo un modem mediante il quale riusciamo ad accedere ad internet e rimanere in costante contatto con il mondo. Che sia infatti per semplice girovagare sul web, che sia per guardare un film o per mandare una mail l’avere a disposizione un’efficiente connessione internet sta alla base di qualsiasi nucleo familiare. 

Allarme domotico: cosa sapere prima dell’acquisto!

allarme domotico

In questo articolo vogliamo parlarvi degli dell'allarme domotico fornendovi tutte le informazioni necessarie a scegliere il miglior dispositivo per proteggere la vostra casa da possibili intrusioni.

Cuffie Bluetooth: sono davvero migliori di quelle col filo?

Cuffie Bluetooth

Le cuffie, che siano Bluetooth oppure con il filo, sono ormai uno di quegli accessori da portare sempre con noi. Che sia per una corsa al parco, per un viaggio in treno o per una call di lavoro le cuffiette sono indispensabili.

Offerte Vodafone per casa: ADSL per privati, aziende e professionisti

Quale modo migliore di trascorrere le fredde serate invernali in arrivo se non navigando su Internet, magari vedendo un bel in streaming dal tablet, o messaggiando con qualche amico? Per farlo, però, occorre avere in casa una connessione veloce e stabile, che si tratti di ADSL o di Fibra.

Guasti Telecom: ecco cosa fare, quando farlo e chi contattare

Immagine esemplificativa per l'articolo sui Guasti Telecom

A tutti sarà capitato almeno una di avere un problema di qualche tipo con un operatore telefonico, ovviamente questo può accadere anche con la linea telefonica oppure internet di Telecom.

I 3 macro-settori del mondo informatico che sono cresciuti maggiormente negli ultimi anni

Viene chiamata da molti la “quarta rivoluzione industriale” e nel corso di appena 15 anni è riuscita a passare da 1 miliardo di utenti a quasi 4 miliardi e mezzo. Stiamo ovviamente parlando di internet e di tutto quello che ruota attorno a un fenomeno epocale in grado di modificare pesantemente le nostre abitudini e che ha portato la tecnologia ad evolversi seguendo strade spesso anche inattese. Anche sotto i colpi pesanti del covid, il settore IT non ha subito perdite, anzi, ha fatto segnare percentuali di crescita anche a causa della definitiva esplosione dell’e-commerce.

I più condivisi

I migliori consigli per risparmiare sulla bolletta del telefono

Sappiamo bene che nel contesto del bilancio familiare ci sono alcune spese che vanno a incidere più di altre. Tra queste dobbiamo senza dubbio indicare la bolletta del telefono, che per molte persone non è comunque più quello tradizionale di tipo fisso.

Il fenomeno delle aste giudiziarie e il passaggio alla modalità telematica

Il mercato immobiliare continua a subire evoluzioni e ad allargare i propri orizzonti attraverso modalità d’acquisto diverse e al passo coi tempi. Accanto alla classica trafila da compiere per l’acquisto canonico di un immobile attraverso l’appoggio di un’agenzia immobiliare come RockAgent - in grado di seguire ogni passo della compravendita dall’annuncio alla conclusione dell’affare - negli ultimi anni il fenomeno delle aste è andato ad attirare un numero sempre maggiore di potenziali clienti. La nuova frontiera di questo tipo di transazione è rappresentato dalle aste telematiche.

I 3 macro-settori del mondo informatico che sono cresciuti maggiormente negli ultimi anni

Viene chiamata da molti la “quarta rivoluzione industriale” e nel corso di appena 15 anni è riuscita a passare da 1 miliardo di utenti a quasi 4 miliardi e mezzo. Stiamo ovviamente parlando di internet e di tutto quello che ruota attorno a un fenomeno epocale in grado di modificare pesantemente le nostre abitudini e che ha portato la tecnologia ad evolversi seguendo strade spesso anche inattese. Anche sotto i colpi pesanti del covid, il settore IT non ha subito perdite, anzi, ha fatto segnare percentuali di crescita anche a causa della definitiva esplosione dell’e-commerce.

Email Marketing: che cos’è e quali sono i vantaggi

email-marketing.png

Stai pensando di avviare per la tua azienda un’attività di marketing diretto? In questo articolo approfondiamo l’Email Marketing e vediamo quali sono i vantaggi che riesce ad ottenere l’azienda utilizzando tale tecnica nella propria strategia di marketing

 

 

 

  

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina