Finalmente è arrivato il tanto atteso pacco contente la vostra nuova amica e assistente: Alexa! Ora avete solamente un problema, come configurare Alexa?

In questa breve guida, il nostro obiettivo è quello di spiegarvi come configurare Alexa Echo in varie modalità e a vari dispositivi, in modo da rendere la vostra smart home il più efficiente possibile.

Cosa sapere prima di vedere come configurare Alexa

Prima di arrivare alla parte più complicata, è necessario informarvi di alcuni aspetti fondamentali per la configurare Alexa. In primo luogo, è bene che sappiate che per poter avvalersi di Alexa e gli altri dispositivi firmati Amazon, è necessario avere un account Amazon da abbinare. Quindi se non hai un account, anche se ne dubitiamo fortemente, dovrai provvedere a crearne uno.

Detta questa informazione fondamentale, possiamo continuare la nostra guida su come configurare Alexa ed avere la smart home dei nostri sogni.

Configurare Alexa

Per consentire il funzionamento del vostro nuovo dispositivo, per prima cosa dovrai, ovviamente collegarlo all’alimentazione elettrica di casa e aspettare che il sistema operativo completi l’avvio. Vi accorgerete che il dispositivo ha terminato la fase di accensione quando vi chiederà di effettuare la configurazione tramite l’app.

L’app a cui si riferisce è proprio quella di Alexa e potrete scaricarla su qualsiasi dispositivo, IOS e Android. Una volta scaricata l’app dovrete avviarla e attendere le altre istruzioni. Per iniziare ad utilizzare l’app vi verranno chieste le credenziali del vostro account Amazon, motivo per cui è importantissimo creare un profilo prima dell’inizio di configurare Alexa.

Una volta effettuato l’accesso tramite le credenziali richieste e accettati i termini di servizio, dovrete informare l’app del modello Echo in vostro possesso e aspettare che il pulsante luminoso visibile sul dispositivo diventi color arancione.

A questo punto l’applicazione vi chiederà di accedere alla vostra posizione, potrete acconsentire o rifiutare, il processo per configurare Alexa continuerà indipendentemente dalla vostra scelta. Una volta selezionata una delle due opzioni dovrai attendere che l’app rilevi automaticamente lo speaker di Alexa.

Finalmente abbiamo completato la prima parte della configurazione e Alexa è collegata all’app del nostro dispositivo, continuiamo a questo punto il nostro tutorial su come configurare Alexa.

Come collegare i dispositivi presenti in casa

Configurare Alexa

Per prima cosa, indica ad Alexa la rete Wi-Fi alla quale deve connettersi e digita la chiave di accesso per l’autenticazione. A questo punto potrai scegliere se collegare il tuo dispositivo Echo a una cassa Bluetooth oppure utilizzare l’altoparlante già integrato nei dispositivi.

A questo punto, sii gentile e presentati con la tua nuova assistente dicendole il tuo nome e cognome e altre informazioni personali necessarie a configurare Alexa, come indirizzo e-mail e numero di telefono.

Ora premi il pulsante di conferma ed è fatta il tuo dispositivo è configurato, e collegato a tutti gli altri dispositivi connessi alla stessa rete wifi.

Potrai chiedere ad Alexa di accendere e spegnere la televisione o la luce, di mettere della musica soft mentre lavori e della musica rock mentre fai le pulizie, che purtroppo non farà al posto tuo. Ricorda solamente che prima di rivolgerti a lei dovrai chiamarla per nome, ad esempio se vuoi chiederle di mettere un determinato genere musicale dovrai utilizzare questo schema: “Alexa, metti musica rock”. Se prima del comando non pronuncerai il suo nome non riceverai alcun feedback da parte sua.

Potrebbe interessarti

Copertura Linkem: come verificarla?

Spesso, fra le offerte Internet senza il telefono fisso si possono trovare alcune alternative molto interessanti a prezzi accessibili. A esempio il WiMax di Linkem è un’opzione che può risultare molto valida.

Come configurare la Vodafone Station Revolution: ecco quali sono gli step

Se avete appena sottoscritto un’offerta Vodafone per l’ADSL di casa dovrete configurare, sicuramente, un nuovo modem. Per effettuare questa procedura è necessario impostare, tramite il pannello di controllo, determinati parametri propri della compagnia telefonica.

Configurazione di un modem Tiscali

Se avete sottoscritto un contatto con il provider Tiscali dovrete sicuramente configurare il vostro nuovo modem per riuscire a navigare con la connessione di rete internet. Solitamente i dispositivi che vengono forniti alla sottoscrizione del contratto sono già pre-configurati per non creare problemi già dal primo utilizzo e avviarli in modo semplice e veloce appena vengono collegati.

Modem Fastweb: ecco come fare per procedere nella sua configurazione

Immagine usata nell'articolo Modem Fastweb: ecco come fare per procedere nella sua configurazione

Se avete sottoscritto da poco tempo un abbonamento alla rete Fastweb sicuramente vi troverete davanti alla necessità di dover configurare il modem fornito da loro, per avviare la navigazione online.

Come configurare un modem Infostrada

Se avete deciso di sottoscrivere un abbonamento con Infostrada per la navigazione in Internet dovrete configurare il vostro nuovo modem. 

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Articoli correlati

I più condivisi

Antivirus per Smart TV: è davvero necessario?

Oggigiorno il web e internet in generale, sono raggiungibili da vari dispositivi, tra i quali ci sono anche le Smart TV, le quali, oltre a consentire la classica visualizzazione della tv nazionale ci permettono di navigare su internet e di installare applicazioni da uno store interno. 

Antivirus gratis per pc: ecco i più utilizzati e funzionali

Una volta che avrete acquistato il vostro PC, oltre ad installare il sistema operativo, il pacchetto office e le varie app “di rito”, sarà necessario informarvi su quale antivirus per pc da installare sul vostro nuovo dispositivo.

Formattare l’hard disk: la procedura completa

 

Quasi tutti i dati sensibili appartenenti alla nostra persona e alla nostra vita privata sono salvati, prevalentemente, sul disco fisso del nostro PC oppure sull’SSD presente all’interno del computer.