Finalmente è arrivato il tanto atteso pacco contente la vostra nuova amica e assistente: Alexa! Ora avete solamente un problema, come configurare Alexa?

Di seguito il menu del nostro articolo

In questa breve guida, il nostro obiettivo è quello di spiegarvi come configurare Alexa Echo in varie modalità e a vari dispositivi, in modo da rendere la vostra smart home il più efficiente possibile.

A cosa serve Alexa in casa?

Il nostro assistente vocale, all’interno di quella abitazione che chiamiamo casa, svolge dei ruoli precisi. Proprio come fa Google assistant, Alexa sarà capace di fornire delle informazioni, riprodurre audio e video per poter interagire e controllare diversi dispositivi e servizi, il tutto mediante l’ausilio della voce. Il primissimo step è scaricare l’app Alexa effettuando l’accesso con il proprio account. Avviando l’elaborazione di Alexa e dello smart speaker la configurazione sarà avvenuta e sarà necessario solo pronunciare “Alexa”. Alcune funzioni di Alexa sono del tutto native, mentre altre potranno essere utilizzate solo dal momento in cui si attiveranno servizi terzi recuperabili nell’apposita skill dell’applicazione. Tutte le capacità di Alexa sono consultabili nella sezione dedicata alle skill su Amazon.it. Grazie a questa libreria di funzioni, è possibile personalizzare Alexa, adottando le funzioni che sono più idonee alle nostre esigenze. In America, per di più, è stata aggiunta un’incredibile novità: Alexa Blueprints, che consente agli utenti di condividere e realizzare nuove skill totalmente personalizzate nonostante non si posseggano tecniche informatiche. Le funzioni più comuni di Alexa al momento sono le seguenti:

  • Ricerche su internet e aggiornamenti in tempo reale, rispetto allo sport, alle notizie e al meteo.
  • Spettacolo e intrattenimento: Alexa offre diversa musica streaming su tante piattaforme come Amazon music, Spotify e Apple music. Inoltre offre servizi streaming di video, sfruttando lo smart display e utilizzando piattaforme come Prime video o Netflx;
  • Gestione dei propri appuntamenti tramite calendario;
  • Ricezione e invio di messaggi e chiamate, anche attraverso piattaforme che supportano il video come Skype;
  • Assistenza domotica e di controllo intelligente della casa.

La scelta di acquistare uno smart speaker dipende dal tipo di utilizzo che vogliamo farne in casa. Bisogna capire bene quali sono i dispositivi e i prodotti che utilizziamo di più e scegliere su misura per noi.

Cosa sapere prima di vedere come configurare Alexa

Prima di arrivare alla parte più complicata, è necessario informarvi di alcuni aspetti fondamentali per la configurare Alexa. In primo luogo, è bene che sappiate che per poter avvalersi di Alexa e gli altri dispositivi firmati Amazon, è necessario avere un account Amazon da abbinare. Quindi se non hai un account, anche se ne dubitiamo fortemente, dovrai provvedere a crearne uno.

Detta questa informazione fondamentale, possiamo continuare la nostra guida su come configurare Alexa ed avere la smart home dei nostri sogni, con la quale gestire parte della domotica casalinga compatibile (a proposito... dai un'occhiata al nostro approfondimento sulle telecamere compatibili con Alexa).

Per consentire il funzionamento del vostro nuovo dispositivo, per prima cosa dovrai, ovviamente collegarlo all’alimentazione elettrica di casa e aspettare che il sistema operativo completi l’avvio. Vi accorgerete che il dispositivo ha terminato la fase di accensione quando vi chiederà di effettuare la configurazione tramite l’app.

Configurazioni Alexa con le App Android, IOS, PC (e anche Mac...)

L’app a cui si riferisce è proprio quella di Alexa e potrete scaricarla su qualsiasi dispositivo, IOS e Android (ma anche con Windows 10). E' possibile scaricare Reverb per Mac (un'App che porta Alexa sui nostri Mac) da questa pagina; per abilitare le Skills vi consigliamo di visitare questa pagina e opzionare quelle che vi servono. 

Una volta scaricata l’app dovrete avviarla e attendere le altre istruzioni. Per iniziare ad utilizzare l’app vi verranno chieste le credenziali del vostro account Amazon, motivo per cui è importantissimo creare un profilo prima dell’inizio di configurare Alexa.

Una volta effettuato l’accesso tramite le credenziali richieste e accettati i termini di servizio, dovrete informare l’app del modello Echo in vostro possesso e aspettare che il pulsante luminoso visibile sul dispositivo diventi color arancione.

A questo punto l’applicazione vi chiederà di accedere alla vostra posizione, potrete acconsentire o rifiutare, il processo per configurare Alexa continuerà indipendentemente dalla vostra scelta. Una volta selezionata una delle due opzioni dovrai attendere che l’app rilevi automaticamente lo speaker di Alexa.

Finalmente abbiamo completato la prima parte della configurazione e Alexa è collegata all’app del nostro dispositivo, continuiamo a questo punto il nostro tutorial su come configurare Alexa.

Come collegare i dispositivi presenti in casa

Configurare Alexa

Ultime indicazioni per poter Configurare Alexa al 100%

Per prima cosa, indica ad Alexa la rete Wi-Fi alla quale deve connettersi e digita la chiave di accesso per l’autenticazione. A questo punto potrai scegliere se collegare il tuo dispositivo Echo a una cassa Bluetooth oppure utilizzare l’altoparlante già integrato nei dispositivi.

A questo punto, sii gentile e presentati con la tua nuova assistente dicendole il tuo nome e cognome e altre informazioni personali necessarie a configurare Alexa, come indirizzo e-mail e numero di telefono.

Ora premi il pulsante di conferma ed è fatta il tuo dispositivo è configurato, e collegato a tutti gli altri dispositivi connessi alla stessa rete wifi.

Configurare Alexa

Potrai chiedere ad Alexa di accendere e spegnere la televisione o la luce, di mettere della musica soft mentre lavori e della musica rock mentre fai le pulizie, che purtroppo non farà al posto tuo. Ricorda solamente che prima di rivolgerti a lei dovrai chiamarla per nome, ad esempio se vuoi chiederle di mettere un determinato genere musicale dovrai utilizzare questo schema: “Alexa, metti musica rock”. Se prima del comando non pronuncerai il suo nome non riceverai alcun feedback da parte sua. 

Autore: Enrico Mainero
Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico di ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog (assieme alla Redazione di ElaMedia).

Altri articoli che potrebbero interessarti

Wifi di Vodafone: scopri le nostre opinioni sulle loro offerte

La Vodafone, fondata nel 1984, è una delle più grandi multinazionali nel campo della telefonia fissa e mobile. Negli ultimi decenni le telecomunicazioni hanno compiuto passi da gigante ricercando tecnologie sempre più all’avanguardia. Sin dalla fine degli anni 90 con l’avvento del wi-fi, una tecnologia..