Oggi vi diamo qualche consiglio per l'acquisto di Schede Video per il 2k. La scheda video è decisamente una componente importante del PC, soprattutto quando è dedicato al gaming. La scheda video per PC gaming deve rendere alla perfezione la grafica dei videogiochi per la migliore esperienza possibile di gioco sia professionale che amatoriale. Più una scheda video è “potente”, maggiori sono le prestazioni, la qualità grafica, la fluidità e la visione del dettaglio. Per scheda video “potente” si intende una componente che abbia soprattutto un’ottima risoluzione in 4k, ma per alcune esigenze sono ottima anche le schede video per il 2 k

Menu di navigazione dell'articolo

Se nelle sessioni di gioco si usa molto il Ray Tracing, è fondamentale che le prestazioni della scheda video siano le migliori possibili che si trovano in commercio. Secondo la maggior parte degli esperti e dei giocatori, la GPU Nvidia è migliore sulla gestione del Ray Tracing rispetto alle AMD: la migliore in assoluto rispetto all’utilizzo dell’RT è la GPU GeForce RTX. Relativamente alle nuove tecnologie applicate alle schede video per il 2 k e 4k per gaming e Ray Tracing, l’Nvidia ha introdotto il DLSS, mentre i processori AMD si sono dotati di FSR, mentre Intel di XeSS. Si tratta di tecnologie che permettono di ottenere migliori prestazioni anche con schede di fascia inferiore e nei giochi con Ray Tracing, alleggeriscono molto anche la GPU.

Scegliamo tra le Schede Video per il 2k

Le seguenti indicazioni e suggerimenti sono solo un punto di partenza sempre valido per poter effettuare una scelta consapevole per potenziare il PC e migliorare la visione in genere del video del PC ed eventualmente anche l’esperienza di gioco. Quando vi cimentate nell’assemblaggio delle componenti del PC, seguite queste poche e semplici regole per avere un prodotto che duri a lungo e vi soddisfi:

  1. Non risparmiare sulla CPU (central processing union): si tratta dell’unità centrale di elaborazione ed è il cuore del PC, scegliere per ragioni di budget un CPU di fascia bassa, anche se poi si aggiungono componenti stratosferiche, le prestazioni ne risentiranno e si metterà inutilmente sotto sforzo il processore.
  2. Scegliere le schede video per il 2k in base alle esigenze reali di utilizzo del PC: una scheda video mainstream da 1080 p è sufficiente anche per giocare, ma se serve una grafica professionale da 4K conviene optare per schede di fascia superiore.
  3. Osservare il dato sulla frequenza di aggiornamento (refresh rate): un’alta frequenza di aggiornamento del monitor significa avere maggiore precisione di dettagli. Se la frequenza di aggiornamento è elevata – compresa tra 120 e 144 Hz o più – occorre una scheda video potente per sfruttare al meglio le doti dello schermo, se invece il refresh rate (RR) è di 60 Hz non vale la pena acquistare schede video più dotate e costose che non riescono ad essere adeguatamente supportate.
  4. Verificare che potenza e spazio siano sufficienti: ovvero verificare la compatibilità delle schede video per il 2k o 4k con la grandezza del case e la potenza dell’alimentatore necessario a supportarla.
  5. Prima di ogni acquisto verificare e comparare i prezzi: per capire se è un affare oppure no, comparare i prezzi presso rivenditori diversi può dare un’idea anche sull’affidabilità del componente.

Vi consigliamo alcune schede

Schede Video per il 2k

Di seguito, vi forniamo alcune informazioni sulle principali novità sul mercato delle schede video per PC e gaming:

  • PNY GeFOrce GTX 1660 Super Dual Fan: scheda video con GPU Nvidia TU116 Turing con 1408 CUDA core, 88 TMU e 48 ROPs. 6 GB di memoria GDDR6 e bus a192 bit.
  • MSI RTX 2060 Ventus XS OC da 6 GB: scheda video Nvidia Turing. È una scheda entry level, ma permette un’esperienza di gioco in Full HD anche con rendering Ray Tracing.
  • Gygabite GeForce RTX 3060 Gaming OC: è la migliore per il full HD e l’RTX; 12 Giga di memoria GDDR6, equipaggiata con dissipatore a tre ventole, una frequenza massima di 1837 MHz e quattro uscite video (due HDMI 2.1 e due Display Port 1.4).
  • MSI Radeon RX 6700 XT Mech: una scheda video per chi non è interessato al Ray Tracing, ma vuole ugualmente delle prestazioni perfette in Quad HD. 12 GB di memoria GDDR6 e FR di 2581 MHz. È una scheda video ideale per gaming a 1440p.
  • MSI Ge Force RTX 3070 Gaming x Trio: scheda video gaming top di gamma per chi ama il Full HD, Quad HD con RTX e DLSS. Frequenza massima di 1830 MHz e 8 GB di memoria equipaggiato con dissipatore a tre ventole per controllare la temperatura.

MSI RTX 3090 SuprimeX: una scheda video da oltre 2.900 € per chi non vuole compromessi ed è un videogamer professionista. È il top di gamma, la migliore scheda video in circolazione con un sistema di raffreddamento Tri Frozr 2S, prestazioni di gioco elevati inclusi gli impegnativi Tripla A. termina qui il nostro approfondimento per le Schede Video per il 2k.

Mi basta una scheda video integrata per Scaricare video da YouTube?

Sì, per scaricare video da YouTube ti basta una scheda video integrata. Il processo di scaricare video da Internet non è legato alla potenza o al tipo di scheda video che stai utilizzando. La scheda video è più importante per la riproduzione di video, specialmente se sono ad alta risoluzione, ma non influisce sul processo di download.

Ciò di cui hai bisogno per scaricare video da YouTube è una connessione internet stabile e, nel caso in cui tu stia utilizzando l'app ufficiale di YouTube su un dispositivo mobile, spazio di archiviazione sufficiente sul tuo dispositivo. Ricorda, però, che YouTube permette ufficialmente il download di video solo per la visione offline e solo attraverso l'app YouTube, e il download di video per mantenere una copia permanente o per la visione offline su un dispositivo diverso è contro i termini di servizio di YouTube.

Monitor 24 pollici da gaming: ecco come sceglierne uno

In questi ultimi decenni, gli appassionati di computer ed in particolare dei videogiochi hanno visto una trasformazione rapida e considerevole di questo strumento. Si è passati infatti da dispositivi elettronici o consoles lenti, con memorie ridottissime e dalla grafica molto approssimativa a strumenti di divertimento che consentono ogni genere di esperienza e di modalità di gioco. Tuttavia, tale trasformazione ha coinvolto anche tutti quegli elementi che ruotano attorno al computer.

Difatti, in commercio vi sono dagli specifici monitor per gaming alle poltrone dedicate all'attività ludica, che consentono non solo di giocare in modo piacevole, ma anche comodamente seduti in postazioni particolari. E per avere un’esperienza di gioco ottima e appassionante, un elemento importante è proprio possedere uno schermo adeguato, magari un monitor 24 pollici da gaming, adatto a ogni esigenza. Andiamo quindi a vedere quali caratteristiche essi devono avere e quali i migliori in circolazione al momento.

Nel corso del tempo, questo elemento importante di qualsiasi postazione professionale o ludica è stato protagonista di un’evoluzione considerevole. In realtà, un monitor da gaming si distingue soltanto lievemente e per alcune particolari funzionalità da uno tradizionale usato magari per motivi di lavoro. Tuttavia, il primo viene scelto dagli appassionati di videogames per poter usufruire di esperienze di gioco maggiormente coinvolgenti ed un livello di divertimento superiore.

Diversi comunque possono essere gli aspetti di un monitor da gaming che bisogna considerare prima di acquistarne uno e poi, altro elemento fondamentale, quello prescelto deve soddisfare le proprie esigenze. Un primo fattore importante è la qualità delle immagini offerte, in quanto da ciò dipende la nitidezza della visione e un ottimo realismo del videogame. Se si riesce ad ottenere quest’ultimo, l’esperienza di gioco sarà elevata e quindi maggiormente coinvolgente.

Un giocatore, dilettante o professionista che sia, tende a passare diverso tempo davanti al monitor, di conseguenza un’altra caratteristica importante di cui tener conto per un monitor è il minor affaticamento visivo che esso determina col passare del tempo. Solitamente, gli schermi più ampi potrebbero essere più vantaggiosi in questo caso, in quanto consentono agli occhi di affaticarsi di meno nel mettere a fuoco i vari elementi di gioco. Su questo aspetto incide inoltre anche la fluidità delle immagini stesse.

Caratteristiche di un monitor

Tante sono le caratteristiche di un monitor da gaming importanti conoscere. Tra le principali vi possono essere, ad esempio, le dimensioni. Si parte dai più piccoli, da 18,5 pollici, per arrivare anche a quelli grandi, da oltre 30 pollici. Un monitor da 24 pollici potrebbe andare bene per quei giocatori che non hanno a disposizione una stanza ampia in cui poter posizionare uno schermo di dimensioni maggiori.

Altro elemento importante per l’esperienza di gioco è la risoluzione del monitor. Si parte da quella base Full HD, per arrivare al 2K e al top del 4K. La risoluzione Full HD favorisce una discreta esperienza di gioco, tuttavia se si intende usufruire di un realismo coinvolgente (permesso da alcuni videogames), allora è consigliabile acquistare un monitor con risoluzione 4K.

Le principali tecnologie

Prima di spiegare le principali tecnologie esistenti attualmente per quanto riguarda i monitor, chiariamo un aspetto importante per questi ultimi e cioé il cosiddetto "refresh rate"o frequenza di aggiornamento, misurato in Hertz (Hz). In sostanza, una scheda video invia una serie di fotogrammi al monitor e, se ad esempio la frequenza di questo è di 30 Hz, ció significa che tende ad aggiornare lo schermo 30 volte in un secondo. Risulta fondamentale avere un buon refresh rate, affinché si evitino scatti nelle immagini o scarsa fluiditá delle stesse. Un problema per i giocatori.

Ambedue le tecnologie a cui accenneremo si basano su un refresh rate adattivo o variabile. E attraverso di esse, monitor e scheda video interagiscono tra loro, sincronizzandosi allo scopo di migliorare la qualitá delle immagini fornite durante lo svolgimento del gioco. Comunque, ambedue i sistemi, sebbene simili per certi aspetti, presentano in pratica alcune differenze. Attualmente vi sono a disposizione sul mercato le tecnologie AMD Freesync e NVIDIA G-SYNC.

Quest'ultima è stata la prima ad essere stata realizzata a livello di hardware e quindi, in pratica, gestita da un modulo specifico e particolare. L'aspetto maggiormente vantaggioso è il prevenire il cosiddetto "ghosting" e quindi la replica di una porzione d'immagine sul monitor e che si sovrappone a quella successiva. Un problema fastidioso che potrebbe incidere fortemente durante lo svolgimento del gioco.

La gestione della tecnologia Freesync, invece, è effettuata direttamente dal firmware del monitor e dai driver della scheda video, a differenza invece della NVIDIA, e tutto questo consente (rispetto a quest'ultima) un costo inferiore dei monitor che adottano tale tecnologia. E questo, per alcuni giocatori, rappresenta un aspetto da non sottovalutare, considerando i prezzi complessivi per realizzare una postazione da gaming per il proprio divertimento.

Comunque sia, in generale, per coloro che non intendono spendere molto denaro, l'AMD Freesync abbinato a monitor e scheda video compatibili rappresenta una buona scelta. Nel caso in cui si volesse avere il top a livello qualitativo, allora la scelta dovrebbe ricadere sulla NVIDIA G-SYNC, ma naturalmente a fronte di una spesa economica maggiore rispetto alla tecnologia precedente. Adesso passiamo a qualche suggerimento sui monitor da 24 pollici da gaming che potrebbero essere dei buoni prodotti da acquistare.

Monitor 24 pollici per giocare

Prima di passare alla rassegna di alcuni modelli di monitor da gaming da 24 pollici, ricordiamo che sulla scelta da effettuare incidono diversi fattori, ma soprattutto il budget economico a propria disposizione. Fortunatamente, al giorno d’oggi, esistono in commercio buoni prodotti a prezzi accessibili.

Per coloro che non possono spendere tanto, ecco il monitor LG 24GN53A-B che presenta buone funzionalità generali e risoluzione Full HD, il cui costo si attesta intorno ai 200 Euro. Un altro buon modello nella stessa fascia di prezzo è anche il Samsung C24RG52FQU, che offre un’esperienza di gioco molto entusiasmante, grazie al suo schermo ricurvo e alla risoluzione Full HD.

Se il budget a disposizione di un aspirante giocatore è superiore (tra i 200 ed i 500 Euro), allora si potrebbe optare per l’AOC 24G2U/BK, un buon monitor di fascia media che presenta ottime funzionalità, dotato di una risoluzione Full HD e di dimensioni di poco inferiori ai 24 pollici. Per i giocatori più esigenti, ecco il BenQ ZOWIE XL2411K, fornito di risoluzione Full HD, ma soprattutto di cosiddetti shield laterali, cioè protezioni ai lati dello schermo che evitano fastidiosi riflessi sul monitor.    

FAQ

Cos'è una scheda video 2K e quali sono le sue caratteristiche principali?

Risposta: Una scheda video 2K è una scheda grafica progettata per supportare risoluzioni video con una definizione di 2.048 x 1.080 pixel, il che la rende ideale per la visualizzazione di contenuti in alta definizione. Queste schede video sono in grado di gestire immagini nitide e dettagliate, offrendo un'esperienza visiva superiore. Le principali caratteristiche di una scheda video 2K includono una maggiore potenza di elaborazione grafica, supporto per monitor con risoluzione 2K, e la capacità di eseguire giochi e applicazioni con grafica avanzata a risoluzione 2K senza problemi.

Quali sono i vantaggi di utilizzare una scheda video 2K?

Gli utenti che scelgono una scheda video 2K beneficiano di numerosi vantaggi. Innanzitutto, la risoluzione 2K offre un'immagine molto più chiara e dettagliata rispetto alle risoluzioni inferiori, rendendo i contenuti multimediali, i film e i giochi più coinvolgenti e realistici. Inoltre, una scheda video 2K può migliorare le prestazioni di gioco, consentendo di eseguire titoli graficamente intensivi a risoluzione 2K senza scatti o rallentamenti. Questo tipo di scheda è anche ideale per il lavoro professionale, come l'editing video e la progettazione grafica, in quanto offre una precisione visiva superiore.

Quali sono le considerazioni importanti da tenere presente quando si sceglie una scheda video 2K?

Quando si seleziona una scheda video 2K, è essenziale tenere conto di alcune considerazioni chiave. Prima di tutto, verifica che la scheda sia compatibile con il tuo sistema, controllando la connessione (solitamente PCIe) e l'alimentazione richiesta. Assicurati che il tuo monitor supporti la risoluzione 2K per sfruttare appieno le prestazioni della scheda. Inoltre, considera la capacità di memoria video (VRAM) della scheda, poiché una maggiore VRAM è utile per gestire giochi e applicazioni più pesanti. Infine, controlla le recensioni degli utenti e le prestazioni della scheda in applicazioni specifiche per garantire che soddisfi le tue esigenze, che siano gaming, editing multimediale o altre attività.

Se hai dei piccoli intoppi con i tuoi giochi online e sei possessore di linea Telecom, ti possiamo indirizzare alla lettura del nostro approfondimento su come segnalare un guasto a Telecom.

Autore: Enrico Mainero

Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico di ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog Redazione di ElaMedia.