Nel corso degli anni ha riscosso un successo strepitoso e adesso rappresenta il sito di riferimento per la condivisione di contenuti multimediali, naturalmente stiamo parlando di YouTube. Esso viene utilizzato da giovani che vogliono lanciarsi nel mondo dello spettacolo, pubblicando magari video dove cantano oppure ballano, mentre altri (gli ormai noti influencer) lo usano per fornire consigli per la cura del proprio corpo o per cucinare o, ancora, per scegliere l’abbigliamento migliore.

Altri ancora amano vedere dei video o sentire brani musicali dei propri cantanti preferiti e adorerebbero poi poterlo fare anche su un computer, sullo smartphone o sul lettore Mp3 da portare in tasca. Perciò, come scaricare musica da YouTube e poterla poi risentire su un qualsiasi dispositivo elettronico? Questa è un’operazione che può essere effettuata attraverso vari mezzi ed anche, nel caso, con programmi rintracciabili sul web. Andiamo quindi a vedere come scaricare musica da YouTube.

Alcuni amano prendere la musica da Youtube semplicemente per ascoltare l'ultimo brano del proprio cantante preferito oppure della band di cui non si perde nessun concerto. Altri, invece, amano scaricarla per poterne usufruire, attraverso il proprio smartphone o altro dispositivo elettronico, nei momenti di relax o pausa, nello studio o sul lavoro, o anche sui mezzi pubblici durante qualche spostamento da un luogo all'altro della cittá. Altri ancora si servono della musica scaricata da Youtube per ascoltarla mentre si svolge attivitá fisica, in modo da rilassarsi di piú.

Come si puó vedere, esistono tantissimi modi in cui si puó usufruire di musica di ogni genere (dalla classica alla pop, passando per quella rock) per potersi rilassare o distrarre durante la giornata. Downlodare brani da Youtube o da qualche altro sito simile è divenuto un modo per beneficiare dell'ascolto dei propri brani preferiti, a basso costo o addirittura, in alcuni casi, gratuitamente, anche se, come vedremo, quasi mai quest'ultima ipotesi risulta consentita. Difatti, bisogna fare molta attenzione nello scaricare musica da Youtube, in quanto puó essere anche illegale.

Ecco come effettuare il download di un video musicale 

Una delle prime modalità per poter ascoltare brani di ogni genere, avendo addirittura a disposizione un database intero da cui attingere, è quella di abbonarsi direttamente a YouTube Music. Questo rappresenta un servizio di streaming che, al costo di 9,99 Euro al mese (di cui il primo gratuito), consente di scaricare musica da YouTube e usufruirne in sola modalità audio. Esso è disponibile sia da Web che da app per smartphone, ma il download è consentito soltanto in quest’ultimo caso.

Abbiamo visto come risulta possibile scaricare musica da Youtube in modo non complicato e puó essere fatto anche da coloro che abbiano poca dimestichezza con i dispositivi elettronici, come smartphones e tablet, oppure con i computer. Tuttavia, come vedremo, questo non risulta un incentivo ad effettuare questo tipo di operazioni. Al giorno d'oggi, infatti, attraverso la sottoscrizione di un abbonamento di pochi euro al mese, si puó beneficiare di un archivio immenso di brani musicali di ogni genere. 

Una volta scaricata l’app sul proprio dispositivo elettronico, si può procedere all’attivazione del servizio di prova gratuita per un mese. Dopo aver attivato ed avviato il tutto, non resta che scegliere il brano che si intende ascoltare e, in seguito, seguire le indicazioni. Trascorso il mese di prova, si potrà confermare l’abbonamento al servizio oppure, se non soddisfatti, interromperlo.

Come scaricare musica da YouTube attraverso i software

Per gli appassionati di cantanti o gruppi, vi sono anche altre modalità attraverso cui si può scaricare musica da YouTube ed in particolare per il proprio computer con sistema Windows oppure MacOS. Sul web, infatti, si trovano dei programmi che consentono di poter effettuare il download di video o brani dal celebre sito americano.

Uno dei più noti è 4K YouTube to MP3, che permette appunto di poter scaricare musica da Youtube (in particolare i video) e trasformarli in files del tipo MP3, M4A e OGG. Il servizio è del tutto gratuito e, come detto, compatibile con Windows e MacOS. Uniche limitazioni sono rappresentante dal numero di videoclip scaricabili alla volta (circa 25) e dal servizio per l’iscrizione agli eventuali canali. Comunque, si può fare a meno di tali limitazioni, acquistando una licenza per il programma stesso, per circa 12 Euro.

Ripetere la procedura sugli smartphone Android

Come scaricare musica da Youtube

Per coloro che volessero ascoltare brani e volessero sapere come scaricare musica da YouTube per smartphone con sistema Android, allora si possono utilizzare alcune app specifiche. Tra queste vi è TubeMate, un programmino gratuito e molto semplice da usare. Tuttavia, unico elemento negativo, esso non risulta disponibile su PlayStore e quindi è necessario scaricare un file direttamente dal sito dello sviluppatore e poi eseguire un’installazione particolare.

Fare il download di brani musicali dalla piattaforma per iPhone

Anche per quelle persone che possiedono un cellulare iPhone è possibile scaricare musica da YouTube. Per poterlo fare, si deve tuttavia usufruire dell’app Comandi, che consente di eseguire script per varie operazioni. Uno di questi, YouTube Video&Audio, è quello necessario per il nostro scopo. Esso si può scaricare da un sito specifico direttamente sul proprio iPhone. Dopo una serie di operazioni da eseguire, ci si potrà collegare col sito di YouTube e scaricare brani musicali.

Come scaricare musica da Youtube: un’importante avvertenza

Come scaricare musica da Youtube

Sappiate che scaricare musica da YouTube coperta da copyright (ed in generale farlo abusivamente da internet) rappresenta un reato, di cui si può essere perseguiti. Pertanto, le informazioni fornite in quest’articolo sono puramente illustrative e non rappresentano incentivi per fare della pirateria. Di conseguenza, non si assume alcuna responsabilità sull’uso che si faccia delle informazioni presenti nell’articolo medesimo.

Difatti, sebbene lo scaricare musica da Youtube sia un'attivitá da diverse persone considerata come legittima, tali soggetti, inconsapevolmente o meno, commettono un reato perseguibile per legge e punito anche severamente. La cosiddetta pirateria musicale quindi dovrebbe essere conosciuta meglio e i cui effetti negativi spiegati, soprattutto tra i piú giovani, maggiormente inclini a sottovalutare tale attivitá e a sminuirne l'illeicitá. Qualsiasi opera d'intelletto, che sia musicale o letteraria, è soggetta ai diritti d'autore e pertanto inviolabile da questo punto di vista.

Scaricare legalmente video da YouTube: cosa prevede la normativa

L’utente che scarica video da YouTube, solitamente, lo fa per poter usufruire del contenuto in modalità offline o per collezionare rarità a uso personale. La legge italiana non vieta il download di video da YouTube o da internet, in genere, purché si rispettino determinate condizioni, vale a dire che:

  • Il download non avvenga per scopi di lucro;
  • Il file scaricato sul proprio supporto non sia ripubblicato o condiviso su Internet.

La cosa importante, dunque, è non scaricare video per farne poi un uso commerciale. Il servizio stesso di YouTube ha predisposto – sia in modalità gratuita che a pagamento – l’apposito tasto per scaricare i contenuti.

Scaricare video da YouTube non è un reato se a scopi personali, ma resta un illecito civile e punibile con una ammenda economica per i video coperti da copyright e da licenza. Fino a quando il video rimane scaricato in una cartella del proprio PC per rivederlo offline in un secondo momento, non si commette né illecito né reato. Come recita la Legge sul diritto di autore:

«non si attribuisce rilevanza penale alla duplicazione, riproduzione, acquisto o noleggio di supporti non conformi alle prescrizioni della medesima legge a fini meramente personali, se cioè la riproduzione o l’acquisto non siano destinati all’immissione in commercio di detto materiale». (Cit.)

Se lo stesso materiale coperto da diritto d’autore viene ripubblicato o condiviso si prospettano due tipologie di ammende:

  • Nel caso in cui il video è stato condiviso senza scopi lucrativi. L’ammenda per la violazione del diritto d’autore è compresa tra 51 € e 2.065 €;
  • Se il video, invece, è condiviso con lo scopo di ottenere like, guadagnare soldi o generare introiti, il reato è punibile con la reclusione da 1 a 4 anni a cui si aggiunge la multa che va da 2.581 € a 15.493 €.

Il Parlamento europeo ha emanato una direttiva il 26 marzo 2019 sulla diritto d’autore digitale in cui si lascia ogni singolo Stato membro emanare  una propria normativa in materia a partire dalle linee guida predisposte dall’Unione Europea. Tra le novità introdotte si ricorda la responsabilità diretta dei provider sui contenuti caricati al loro interno, nonché l’impegno della tutela del copyright di contenuti coperti da diritti di autore soprattutto se gli YouTuber possono generare guadagni e, quindi, monetizzare, dalle visualizzazioni dei video caricati se non sono originali o di proprietà, così come nel caso di diffusione di contenuti lesivi dell’onore e della reputazione dell’artista di cui si condividono i video.

Autore: Enrico Mainero
Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico di ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog (assieme alla Redazione di ElaMedia).

Altri articoli che potrebbero interessarti

Router per Internet portatile: quali sono i costi?

Ormai tutti voi avrete sentito parlare di lavoro telematico o lavoro da casa e, ancora più spesso avrete sentito il termine smartworking. Questa nuova metodologia di lavoro è stata adottata dalle aziende negli ultimi anni, grazie alla diffusione di lavori digitali...