Prima di avviare le procedure di configurazione del modem Infostrada dovrete verificare alcuni requisiti basilari:

  • Il vostro modem Infostrada deve essere accesso,
  • Il dispositivo deve essere collegato al computer. Potete verificare il corretto collegamento controllando che sul modem sia accesa la spia verde relativa all’icona dell’alimentazione.
  • il cavo ethernet deve essere collegato sia ad una delle porte del router e alla porta del computer. Se il router utilizzato è di tipo wireless basterà soltanto verificare che il PC sia connesso, tramite la comparsa dell’icona di connessione Wi-Fi accanto all’orologio.

La configurazione del modem: questi gli step

L’indirizzo IP del modem è reperibile su un’etichetta attaccata nella parte posteriore del vostro dispositivo. Se non la trovate potete trovare l’indirizzo IP che vi serve sul manuale utente del modem Infostrada che avete trovato in allegato alla confezione. Comunque di solito l’indirizzo IP del modem è 192.168.1.1 oppure 192.168.0.1.

Se non doveste trovarlo nemmeno nel manuale non preoccupatevi perché l’indirizzo IP si può ottenere direttamente dal computer. Se si tratta di un PC windows dovete accedere al pannello di controllo della macchina scrivendo cmd nel campo di ricerca dedicato e poi, avviando il programma risultato dalla ricerca, scrivete ipconfig; l’indirizzo IP del dispositivo si trova accanto alla dicitura Gateway predefinito. Se, invece state usando un OS X si può recuperare l’indirizzo IP accedendo al pannello di controllo tramite l’icona Preferenze di sistema e cliccando sulla dicitura Network. 

Accesso al modem Infostrada

A questo punto, digitate l’indirizzo IP nella barra degli indirizzi del browser e dopo aver avviato la ricerca potrete, finalmente accedere al pannello di controllo che vi permetterà di configurare la macchina Infostrada. Se, in questa fase, vi vengono richiesti un nome utente o una password, provate con la combinazione admin/admin o admin/password, che solitamente è uguale per tutti. In ogni caso, se così non fosse potete reperire questi dati all’etichetta presente sotto il router  o nel manuale utente del modem.

Di solito, in questo momento della procedura, si avvia automaticamente la configurazione iniziale del dispositivo oppure avviatela voi tramite i pulsanti Configura, Setup o Wizard.

A questo punto avete finalmente completato tutte le procedure necessarie per la configurazione del modem Infostrada.

Per verificare che tutto sia stato fatto correttamente dovrete controllare che nel pannello di configurazione del modem sia indicata l’avvenuta connessione ad Internet e che sul modem le spie siano accese di colore verde.

Di seguito ti riportiamo alcune ottime offerte di Amazon

Compra su Amazon

TP-Link TL-WR940N Router Ethernet Wi-Fi N450 Mbps a 2.4 GHz

Prezzo su Amazon.it: €19,98
Compra su Amazon

TP-Link Archer C6 Gigabit Router Wi-Fi Dual Band AC1200 Wireless

Prezzo su Amazon.it: €38,99
Compra su Amazon

TP-Link TL-MR6400 Router 4G LTE fino a 150 Mbps/Wireless

Prezzo su Amazon.it: €67,96

La registrazione

Dopo che avete configurato il dispositivo, per la navigazione tramite Infostrada, vi verrà richiesta una registrazione online della linea. Per farlo aprite il browser e, quando viene visualizzata la pagina Registrazione ADSL o Fibra seguite tutti i passaggi illustrati sullo schermo ed inserite il numero della linea telefonica su cui avete attivato l’offerta per la navigazione in Internet con Infostrada ed il vostro indirizzo di posta elettronica. Infine, accettate le condizioni del contratto.

Il led Wan (DSL o LINK) con problemi di funzionamento

Modem Infostrada

I sintomi che comunicano il mal funzionamento, iniziano attraverso l’imput della portante, la quale risulta assente o, alternativamente, incapace di arrivare in maniera valida e stabile al rispetto al modem/router. Qualsiasi dispositivo dunque, non è in grado di sincronizzare il segnale, per cui il led dell'ADSL rispetto al dispositivo rimane lampeggiante o spento.

La mancanza di portante costituisce l’assenza di sincronizzazione del segnale ADSL, che intercorre tra il router e il nucleo capace di trasmette sul doppino. Ciò avviene quando al Router, viene meno il segnale elettrico e per cui la connessione diretta con la centrale, blocca il collegamento con il router in remoto ostacolando, il giusto uso degli strumenti internet.

Gli indicatori del problema:

  1. La comparsa dell’interazione Pop-up del sistema operativo windows che comunica dell’assenza  di connettività;
  2. La spia led dell'indicatore di attività direttamente sul router lampeggiante;
  3. Gli indici di Portante e Attenuazione finché non si raggiunge il livello zero per alcuni istanti

Quali sono le soluzioni a questo problema?

  1. È necessario controllare che l'ADSL risulti in attività:
    L’ADSL è in attività  in seguito ad aver  ottenuto la lettera o la risposta della e-mail autenticante attivazione validata. L’ADSL è da tenere in considerazione come reperibile all’ottenimento del Pack con il dispositivo modem.
  2. Può essere utile verificare che dispositivi come il modem siano connessi in maniera corretta. È necessario inoltre verificare che il modem sia connesso al PC mediante l’uso di un cavo USB (con il giusto attacco) o Ethernet e alla linea del telefono mediante apposito cavo telefonico.
  3. Infine è possibile verificare la partecipazione del segnale fondamentale.
    Per sapere però in che modo il modem valorizza l’attività della portante, è necessario leggere le istruzioni all’interno del manuale. Per essere agevolanti è possibile consultare le indicazioni dei modem facendo ricorso all’ area destinata ai clienti.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Potrebbe interessarti

4g illimitato: scopriamo se è possibile e in che modo!

Immagine per come navigare a 4G illimitati

Come navigare in 4G in maniera illimitati? La connessione a internet con Giga illimitati in modalità mobile o fissa dipende dal gestore di telefonia con cui si sottoscrive un abbonamento. Le offerte sul mercato a Giga limitati prevedono che quando si supera la soglia di consumo, si può continuare a navigare alle tariffe standard (leggere il relativo piano tariffario del proprio gestore) ma a velocità ridotta. 

Geocodifica massiva di indirizzi: che cos’è e perché è importante

Disporre di indirizzi e informazioni geografiche precise, al giorno d’oggi, è della massima importanza per qualunque business e attività. Basti pensare al successo di un programma come Google Maps, che grazie alla sua versione mobile e alle molteplici funzionalità offerte, viene utilizzato ormai da milioni di aziende e professionisti in tutto il mondo. In numerosi ambiti la geocodifica e quindi la possibilità di ricavare le coordinate geografiche a partire da un indirizzo si conferma come un fattore chiave per garantire servizi di qualità, risultando di gran lunga più competitivi sul mercato.

Come funziona Amazon Prime: ecco la nostra opinione

Come funziona Amazon Prime

Amazon Prime è un servizio “Premium” che viene offerto dal colosso e-commerce di Amazon.it ed è oramai utilizzato quotidianamente da un grandissimo numero di utenti che desiderano usufruire di tutta una serie di vantaggi riservati agli abbonati che per godere del servizio devono versare anticipatamente la somma di 19,99 euro annui attraverso cui si accede alla possibilità di fare ordini riceverli in un solo giorno lavorativo; l’offerta è destinata a oltre un milione di prodotti riconoscibili dal marchio “Prime” e il tutto è ovviamente gratuito, privo cioè delle tradizionali spese di spedizione.

WOW-FI di FASTWEB: cos'è? Perché sceglierlo? Scoprilo

fastweb fibra ottica

Ormai sia da casa che dall’ufficio c’è la tendenza a connettersi con tecnologie wireless (senza fili). Il Wi-Fi, fa parte di queste tecnologie, e permette di connettere a internet, senza l’ausilio di fili, uno o più dispositivi che sia uno smartphone, un PC o un tablet. Anche se la connessione ethernet ha meno interferenze, risulta più scomoda perché molto più ingombrante, in quanto in una rete cablata ad ogni cavo corrisponde un dispositivo. Inoltre, in ethernet sarebbe particolarmente scomodo connettere gli smartphone.

Software antiplagio: sai di cosa si parla? Ecco qualche consiglio

Immagine per Software antiplagio

I software antiplagio sono lo strumento che finalmente hanno reso semplice scoprire i vari copia-incolla che vengono usati nelle tesi universitarie, infatti, molte Università li usano già da tempo Scopriamo in questo articolo come funzionano e quali sono le caratteristiche ideali per un software antiplagio che si rispetti.

Migliori Smart TV: ecco una guida completa all'acquisto

 smart tv

Se desiderate acquistare una smart TV ma siete confusi fra i vari modelli che da qualche tempo a questa parte si trovano in commercio potete senza dubbio consultare questa lista che comprende la Top 5 delle migliori Smart TV!

I più condivisi

Vocabolario di Latino online, uno strumento davvero utile

dizionario-latino-online.png

Può capitare qualche volta di dover tradurre una porzione di versione di Latino oppure una semplice frase, ma non avere la preparazione scolastica di base adeguata oppure il tempo necessario per fare tutto questo. In tal caso, ancora una volta, internet e la sua tecnologia possono dare un aiuto importante, grazie all’uso di un dizionario di Latino online. Infatti, come vedremo, di questo genere di vocabolari ne esistono di varie tipologie e la maggior parte di semplicissimo utilizzo.

Convertitore mp3 online, ecco di cosa si tratta

convertitore-mp3-online.png

Alcune persone amano sentire della musica in alcuni momenti della giornata, soprattutto quando ci si trova sui mezzi pubblici o ci si rilassa durante una passeggiata, attraverso vari dispositivi elettronici. E per potervi inserire dei brani musicali, magari scaricati dal web, si necessita di un convertitore mp3 online, che consenta di convertirli appunto in una modalità facilmente leggibile da qualsiasi sistema elettronico e così poterli ascoltare ovunque ci si trovi e quando si desidera.

Speed Test ADSL Alice: ecco come fare

Se ci sono problemi tecnici sulla linea ADSL Telecom (Tim) o si desidera sottoscrivere un piano ADSL Alice ma non si è sicuri che la propria zona di residenza sia coperta dal servizio, è possibile effettuare un test di misurazione della velocità di rete, ovvero uno speed test ADSL Alice. Il test si può fare in completa autonomia e tramite alcuni diversi strumenti anche online senza la necessità di scaricare alcun software specifico o installare programmi aggiuntivi. Prima di avviare la misurazione occorre accertarsi che sul PC non siano in funzione software, cosiddetti P2P, ovvero gli uTorrent oppure eMule, che tendono a rallentare molto l’esperienza di navigazione, così come è bene assicurarsi che non vi siano altri dispositivi collegati che stiano in fase di download o upload perché questo potrebbe ovviamente falsificare i risultati.

Speed test ADSL Telecom: misura la velocità della tua connessione

Capita a volte che per cause diverse si possano verificare dei rallentamenti nella connessione di rete. Vi sono degli strumenti digitali e online che permettono di misurare lo stato e la velocità di connessione. In particolar modo se possiedi una connessione ADSL o fibra di (ex)-Telecom – oggi TIM - si può effettuare uno speed test dell’ADSL Telecom. I misuratori di velocità online sono facili da utilizzare e in pochi secondi e gratuitamente forniscono un dato certo e affidabile sulla velocità di connessione in download e upload che si tratti della linea domestica o dell’ufficio. Capire la performance della propria rete di navigazione internet può semplicemente servire per soddisfare una curiosità oppure essere un valido strumento per valutare l’opportunità di cambiare gestore di rete o internet provider.