Se avete deciso di sottoscrivere un abbonamento con Infostrada per la navigazione in Internet dovrete configurare il vostro nuovo modem. Anche se la procedura sembra complicata in realtà, seguendo con attenzioni alcuni passi, sarà davvero facile.

Prima di avviare le procedure di configurazione dovrete verificare alcuni requisiti basilari:

  • Il vostro modem deve essere accesso,
  • Il dispositivo deve essere collegato al computer. Potete verificare il corretto collegamento controllando che sul modem sia accesa la spia verde relativa all’icona dell’alimentazione.
  • il cavo ethernet deve essere collegato sia ad una delle porte del router e alla porta del computer. Se il router utilizzato è di tipo wireless basterà soltanto verificare che il PC sia connesso, tramite la comparsa dell’icona di connessione Wi-Fi accanto all’orologio.

La configurazione del modem: questi gli step

Per configurare il vostro dispositivo dovrete accedere al pannello di controllo del modem. Per farlo, dovete avviare il browser web che preferite e collegarvi all’indirizzo IP del modem digitando i relativi numeri nella barra degli indirizzi e avviando la ricerca.

L’indirizzo IP del modem è reperibile su un’etichetta attaccata nella parte posteriore del vostro dispositivo. Se non la trovate potete trovare l’indirizzo IP che vi serve sul manuale utente del modem che avete trovato in allegato alla confezione. Comunque di solito l’indirizzo IP del modem è 192.168.1.1 oppure 192.168.0.1.

Se non doveste trovarlo nemmeno nel manuale non preoccupatevi perché l’indirizzo IP si può ottenere direttamente dal computer. Se si tratta di un PC windows dovete accedere al pannello di controllo della macchina scrivendo cmd nel campo di ricerca dedicato e poi, avviando il programma risultato dalla ricerca, scrivete ipconfig; l’indirizzo IP del dispositivo si trova accanto alla dicitura Gateway predefinito. Se, invece state usando un OS X si può recuperare l’indirizzo IP accedendo al pannello di controllo tramite l’icona Preferenze di sistema e cliccando sulla dicitura Network. Si aprirà una finestra in cui dovrete cliccare sul pulsante avanzate e, poi, sulla scheda TCP/IP dove, accanto alla dicitura router troverete l’indirizzo IP.

Accesso al modem Infostrada

A questo punto, digitate l’indirizzo IP nella barra degli indirizzi del browser e dopo aver avviato la ricerca potrete, finalmente accedere al pannello di controllo che vi permetterà di configurare la macchina Infostrada. Se, in questa fase, vi vengono richiesti un nome utente o una password, provate con la combinazione admin/admin o admin/password, che solitamente è uguale per tutti. In ogni caso, se così non fosse potete reperire questi dati all’etichetta presente sotto il router  o nel manuale utente del modem.

Di solito, in questo momento della procedura, si avvia automaticamente la configurazione iniziale del dispositivo oppure avviatela voi tramite i pulsanti Configura, Setup o Wizard.

Se la procedura per la configurazione del router non è in grado di individuare in maniera automatica i parametri necessari per poter navigare in Internet, fatelo voi selezionando la voce PPPoe/LLC (oppure PPPoA/VC-Mux) come tipo di connessione e nella sezione dei valori inserite 8 e 35 come VPI e VCI. La configurazione vi richiederà, adesso, una username e una password; inserite la combinazione benvenuto/ospite.

A questo punto avete finalmente completato tutte le procedure necessarie per la configurazione del routerInfostrada.

Per verificare che tutto sia stato fatto correttamente dovrete controllare che nel pannello di configurazione del modem sia indicata l’avvenuta connessione ad Internet e che sul modem le spie siano accese di colore verde.

La registrazione

Dopo che avete configurato il dispositivo, per la navigazione tramite Infostrada, vi verrà richiesta una registrazione online della linea. Per farlo aprite il browser e, quando viene visualizzata la pagina Registrazione ADSL o Fibra seguite tutti i passaggi illustrati sullo schermo ed inserite il numero della linea telefonica su cui avete attivato l’offerta per la navigazione in Internet con Infostrada ed il vostro indirizzo di posta elettronica. Infine, accettate le condizioni del contratto.

Adesso siete pronti per navigare!

I più condivisi

Videocitofono wi-fi e video campanello wi-fi: guida alla scelta

Il videocitofono è un valido strumento, utile e comodo per vedere chi ha suonato alla nostra casa e non avere brutte sorprese dietro la porta; chi vive in una casa indipendente ne può trarre tutti i vantaggi, mentre chi vive in un contesto condominiale può montare il videocitofono nel caso in cui è stato unanimemente deliberato in un’assemblea condominiale. Tuttavia nulla vieta di montare anche in un contesto condominale – previa autorizzazione - un videocitofono wi-fi che occupa poco spazio ed è esteticamente discreto. Oltre ai videocitofoni wi-fi esistono anche i campanelli wi-fi, ma vediamo in cosa consistono, come funzionano e come sceglierli. 

Leggi tutto...

Cavo di rete dritto o incrociato: differenze e come scegliere il cavo di rete

I cavi di rete o Ethernet per la connessione internet sembrano tutti identici, in realtà – a parte il connettore RJ45 comune a tutti che permette di collegare un dispositivo come stampante, scanner, NAS a un router, uno switch o un PC – i cavi di rete sono diversi tra loro e con funzioni diverse. Continua a leggere per saperne di più e riuscire a districarti letteralmente nel mondo dei cavi di rete. 

Leggi tutto...

Cronotermostati wi-fi: i migliori sul mercato (2019)

Il termostato o cronotermostato è un apparecchio che si installa per programmare l’accensione della propria caldaia e per regolarne i settaggi. Se i termostati non sono dati in dotazione dalla casa produttrice della caldaia perché il modello non lo prevede, è sempre possibile acquistarne uno compatibile e in commercio si trovano dei termostati o cronotermostati wi-fi molto pratici, facili da installare e utilizzare, compatibili con la maggior parte dei modelli in circolazione e gestibili persino tramite app del proprio smartphone che funziona da telecomando per regolare il cronotermostato. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Le offerte per la fibra di Fastweb: qui c’è tutto quello che devi sapere

Prima di esporvi le varie offerte di Fastweb, vediamo di capire cosa è davvero la fibra ottica e cosa cambia rispetto (per esempio) alla “semplice” linea ADSL. Materialmente la fibra ottica si presenta come un cavo composto da sottilissimi filamenti di fibra di vetro che sono trasparenti e fini come un capello (in verità possono essere anche di polimeri plastici avvolti da una guaina di gomma). 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Offerte Vodafone ADSL per casa, aziende e professionisti

Quale modo migliore di trascorrere le fredde serate invernali in arrivo se non navigando su Internet, magari vedendo un bel in streaming dal tablet, o messaggiando con qualche amico? Per farlo, però, occorre avere in casa una connessione veloce e stabile, che si tratti di ADSL o di Fibra.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Il Wi-Fi di Fastweb: perché sceglierlo?

Ormai sia da casa che dall’ufficio c’è la tendenza a connettersi con tecnologie wireless (senza fili). Il Wi-Fi, fa parte di queste tecnologie, e permette di connettere a internet, senza l’ausilio di fili, uno o più dispositivi che sia uno smartphone, un PC o un tablet. Anche se la connessione ethernet ha meno interferenze, risulta più scomoda perché molto più ingombrante, in quanto in una rete cablata ad ogni cavo corrisponde un dispositivo. Inoltre, in ethernet sarebbe particolarmente scomodo connettere gli smartphone.

Leggi tutto...