Succede sempre più di rado ma può comunque accadere di passeggiare in un negozio qualsiasi elettronica, e trovarsi davanti un bel televisore FullHD, magari da 40 pollici o anche superiore, che però non abbia funzionalità Smart. Questo non vuol dire necessariamente che stiamo guardando un televisore dato o una giacenza di magazzino, infatti i normali televisori hanno un prezzo di listino parecchio inferiori rispetto a quello degli SmartTv, i cosiddetti televisori intelligenti. Esiste un modo molto economico di trasformare il primo tipo nel secondo con una spesa davvero esigua.

D'altro canto, sarebbe davvero un peccato invece avere un ottimo televisore, magari acquistato solo alcuni anni fa, e doverlo mettere da parte nel caso volessimo utilizzare un nuovo genere di apparecchio televisivo, appunto più Smart. Considerando l'avanzamento della tecnologia in questi ultimi anni e soprattutto la facilità d'uso ormai di diversi dispositivi elettronici, basta davvero poco per trasformare un tradizionale televisore in uno strumento tecnologico versatile e soprattutto usufruibile da tutti.

Questa trasformazione è un’operazione anche piuttosto facile, infatti basta semplicemente verificare che la propria tv possieda una porta HDMI e che questa sua libera. A questo punto si può scegliere il dispositivo più adatto alle proprie necessità fra tutte le soluzioni possibili, come ad esempio la chiavetta wifi per tv, e avrete in casa una tv su cui navigare online, visitare i profili dei propri social, utilizzare i servizi di TV on demand e ancora molto altro.

In effetti, gli apparecchi televisivi di oggi si stanno trasformando sempre più in un mezzo simile ai computer, con cui poter scegliere il genere di attività da svolgere o di intrattenimento con cui rilassarsi: dai film appena usciti alle serie televisive più affascinanti, passando per interessanti documentari scientifici, storici o naturalistici. E tutto ciò anche senza tralasciare la possibilità di navigare sulla rete e poter quindi essere sempre aggiornati su quello che succede sul web e sui social media più frequentati. Un divertimento, insomma, destinato a tutta la famiglia, dai più piccoli fino agli adulti.

Di conseguenza, quindi, il televisore si potrà trasformare in un dispositivo in grado di connettersi alla rete, ricevere flussi di genere audio e video da computer, tablet o semplici smartphones o da altri strumenti elettronici, ed infine eseguire anche svariate applicazioni. Il tutto grazie ad un semplice strumento come può essere una chiavetta wifi. Andiamo a conoscere meglio comunque alcuni di tali dispositivi, tra quelli più diffusi e conosciuti.

Scopriamo i set-top box

Fra le chiavette che si connettono alla tv per trasformarla in smart, ricordiamo:

  • Il Chromecast cioè la seconda versione del dongle TV di Google. Dotato di presa HDMI, presenta una forma rotonda e si può avere in tre diversi colori. Inoltre Chromecast è fornito di 3 antenne Wi-Fi, perfettamente compatibili con lo standard 802.11ac, che assicurano ottime performance sia in fase di ricezione che di trasmissione dati. Questo piccolissimo dongle TV ci darà la possibilità di trasmettere sul vostro televisore tutto ciò che di solito appare sul vostro smartphone, sia esso iOS oppure Android, nonché tutti i contenuti multimediali che si possono riprodurre utilizzando il browser Chrome. Ci sono inoltre moltissime app compatibili che danno accesso a servizi quali Spotify e Mediaset Premium Play;
  • Apple TV: si tratta di un media streamer molto potente ma anche versatile. È giunto alla sua quarta generazione e possiede un SoC Apple A8X, sono disponibili 2 gigabyte di RAM, il Bluetooth 4.0 ed anche un modulo wifi sempre 802.11ac; sul retro si trovano una porta USB, una porta HDMI ed una Ethernet. Grazie a tvOS, la versione rivisitata di iOS per il box multimediale, ogni utente può avere accesso ai contenuti multimediali dell’'iTunes Store e a tutte le app presenti nell'App Store, compresi i servizi multimediali di streaming, i videogiochi ed i social network. Il set-top box è controllabile tramite il nuovissimo telecomando per Apple TV con tasti fisici e superficie touch.
  • Il Now TV Box è un set-top box creato da Sky Italia con il quale si può avere accesso servizio si Sky di video on-demand. Inoltre gli utenti avranno accesso anche a Spotify. Non ha un costo molto elevato ma nemmeno funzionalità particolari.
  • La Fire Stick TV è presente sul mercato soltanto da pochi mesi ed è un dispositivo molto facile da utilizzare: viene collegata al televisore attraverso una uscita HDMI e permette di installare tutte le app Android che ci sono sullo store online.

Tutti questi dispositivi elettronici sono presenti sul mercato a prezzi variabili, in genere da quelli più economici, intorno ai 40 Euro, fino a quelli più costosi, intorni ai 100 Euro. Naturalmente su tali costi tendono ad incidere sia il prestigio della marca o della società produttrice (in genere, come tutti gli altri apparecchi elettronici) e sia le funzioni o i servizi offerti. Inoltre, la scelta del dispositivo più adatto da parte dei singoli utenti dipende anche, dal loro punto di vista, dalle esigenze proprie o della famiglia.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Potrebbe interessarti

Come fare le Transition su Tik Tok: scoprilo nella nostra guida

come fare le Transition su Tik Tok

Tra le funzioni che si possono adoperare per ottenere tali effetti particolari, esiste quella su come fare transition su Tik Tok, chiamate anche transiction oppure, in italiano, transizioni. Prima di andare a spiegare come fare transition su Tik Tok, sia per dispositivi con sistema Android che per quelli con sistema iOS, chiariamo meglio in cosa esse consistono nello specifico. In questo modo avremo la possibilità di poter sfruttare al massimo le funzionalità di questo social network cinese.

Tim per la Fibra: diamo uno sguardo alle offerte più convenienti

tim fibra

Tim Telecom è il gestore di telecomunicazioni più importante in Italia, proprietario di più di sette milioni di linee ADSL e fibra ottica per la rete fissa. Primo operatore per il mobile, con il 56,9% del mercato. Le offerte Tim hanno avuto e continuano ad averlo un grande successo. Attualmente Tim Telecom ha scelto come marchio aziendale TIM.

I più condivisi

La storia della connessione internet a casa: dal modem 56K all’ADSL

scrivania.jpeg

Le case degli italiani sono connesse grazie all’utilizzo dell’ADSL. Nonostante si siano fatte largo la fibra misto rame e la fibra ottica, tra le tecnologie più usate resta l’ADSL, motivo per cui quasi tutti i principali provider di servizi dedicati all’Internet riservano sempre delle offerte speciali. Ecco perché è bene consultare offerte internet casa sul sito adsl-it.