A causa della pandemia provocata dal COVID-19 c'è stato un grosso cambiamento di abitudini della popolazione dovuto all' aumento dello smart working e della didattica distanza. Queste due nuove pratiche hanno fatto in modo che tablet e computer siano strumenti ancor più necessari per gli italiani.

Quindi, il Governo, per pareggiare la situazione digitale in Italia ha stanziato una serie di fondi per sostenere sia le imprese che le famiglie nell'acquisto di questi dispositivi e per attivare una connessione più veloce: il Bonus Pc.

Scopriamo di più sul bonus PC

Il Bonus PC, gestito dal MISE, è un contributo che prevede sino a 500 euro per comprare servizi internet e dispositivi elettronici ed è diretto alle famiglie meno abbienti. Inoltre, è previsto anche un contributo diretto alla digitalizzazione delle imprese con diversi importi.

Il contributo, sotto forma di rimborso, verrà erogato mediante un sistema di voucher. Diversamente da quanto sembrava in principio non si tratterà di buoni da dare al negoziante dietro l’acquisto del dispositivo scelto ma ci si dovrà rivolgere ad un operatore telefonico accreditato su Infratel Italia, la società del MISE che si occupa di gestire l’incentivo.

Il Bonus Pc verrà attribuito sino ad esaurimento, quindi, si aggiudicherà il bonus chi lo richiederà per primo.

Chi può presentare domanda?

Bonus Pc

Chi si può intendere come beneficiario del bonus PC? Il Bonus Pc potrà essere richiesto dalle famiglie e dalle aziende con modalità e valori diverse.

Per quanto concerne il Bonus Pc per le famiglie, esso prevede un contributo che ammonta ad un massimo di 500 euro e potrà essere richiesto dalle famiglie con questi parametri:

  • Il reddito ISEE minore di 20.000 euro dà diritto sino a 500 euro di Bonus Pc per attivare connessioni veloci e comprare pc e tablet;
  • Il reddito ISEE sino a 50.000 euro dà diritto ad un Bonus Pc di 200 euro per attivare connessioni veloci di 30 Mbps almeno.

La prima categoria avrà la precedenza rispetto alle seconde nella fase in cui verranno erogati i contributi.

Per avere accesso al Bonus Pc le famiglie non devono possedere connessioni ad Internet o queste devono essere inferiori dei 30 Mbps.

Si può avere un solo contributo per ogni famiglia presente nella stessa unità abitativa e non si può usufruire del Bonus Pc solamente per l’acquisto del dispositivo senza attivare un servizio di connettività.

Il bonus Pc, oltre ai nuclei familiari si occuperà anche della digitalizzazione delle imprese stanziando degli importi che vanno da 500 euro sino a 2.000 euro e che sarà strutturato in tal modo:

  • da 500 euro per la connessione pari ad almeno 30 Mbps.
  • da 2.000 euro per la connessione sino ad 1 Gbits (ovvero con la fibra).

Spieghiamone il funzionamento del Bonus PC

Bonus Pc

Le famiglie, per ottenere i contributi previsti dal Bonus Pc, si dovranno rivolgere, come detto, ad un operatore telefonico per valutare quali sono le proposte e fare la relativa richiesta per i servizi di proprio interesse.

In seguito, sarà lo stesso operatore ad applicare il giusto sconto sul costo di attivazione oppure sul canone e a fornire il router necessario per navigare e, infine, il dispositivo scelto dal cliente.

Diversamente dagli altri bonus che ha previsto il governo, nel caso del bonus Pc, chi lo richiede non dovrei farlo mediante lo SPID ma si dovrà rivolgere al provider del servizio con un'autocertificazione del proprio ISEE.

Che tempistiche ci sono?

Bonus Pc

La prima fase che è dedicata alle famiglie che hanno un ISEE più basso di 20.000 euro è partita lo scorso lunedì 9 novembre 2020.

Invece per quanto riguarda la seconda fase destinata alle imprese ed è i nuclei familiari con l’ISEE pari a 50.000 euro, il Bonus Pc sarà rilasciato entro il mese di febbraio del prossimo anno.

Per quanto riguarda i contributi, a disposizione delle imprese ci sono ben 515,8 milioni con cifre sino a 2.000 euro se si sottoscrive o si richiede l'avanzamento di contratto.

Per quanto riguarda le famiglie, dopo una lunga discussione che riguardava il tetto dei 50.000 euro, in ultima istanza si è deciso che rimanesse tale solamente nei primi tre mesi, con la riserva di eliminare totalmente il limite qualora la misura non funzioni.

Potrebbe interessarti

Copertura Linkem: come verificarla?

Spesso, fra le offerte Internet senza il telefono fisso si possono trovare alcune alternative molto interessanti a prezzi accessibili. A esempio il WiMax di Linkem è un’opzione che può risultare molto valida.

Come configurare la Vodafone Station Revolution: ecco quali sono gli step

Se avete appena sottoscritto un’offerta Vodafone per l’ADSL di casa dovrete configurare, sicuramente, un nuovo modem. Per effettuare questa procedura è necessario impostare, tramite il pannello di controllo, determinati parametri propri della compagnia telefonica.

Configurazione di un modem Tiscali

Se avete sottoscritto un contatto con il provider Tiscali dovrete sicuramente configurare il vostro nuovo modem per riuscire a navigare con la connessione di rete internet. Solitamente i dispositivi che vengono forniti alla sottoscrizione del contratto sono già pre-configurati per non creare problemi già dal primo utilizzo e avviarli in modo semplice e veloce appena vengono collegati.

Modem Fastweb: ecco come fare per procedere nella sua configurazione

Immagine usata nell'articolo Modem Fastweb: ecco come fare per procedere nella sua configurazione

Se avete sottoscritto da poco tempo un abbonamento alla rete Fastweb sicuramente vi troverete davanti alla necessità di dover configurare il modem fornito da loro, per avviare la navigazione online.

Come configurare un modem Infostrada

Se avete deciso di sottoscrivere un abbonamento con Infostrada per la navigazione in Internet dovrete configurare il vostro nuovo modem. 

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Articoli correlati

I più condivisi

Domotica Xiaomi: innovazione ed efficienza a casa tua

domotica xiaomi 2

Visto il grande successo dell’idea di domotica, e la diffusione dei vari prodotti inerenti a questa nuova tecnologia moltissimi brand si stanno adoperando per creare la propria linea di articoli per la domotica.

Telecamera compatibile con Alexa: controlla il tuo appartamento

Telecamera compatibile con Alexa

Amazon Alexa è un dispositivo di ultima generazione e tecnologia che, negli ultimi anni, sta comparendo all’interno di moltissime case e appartamenti.

Bonus PC: ecco tutto quello che c’è da sapere sull'incentivo

Bonus Pc

Il Governo, per pareggiare la situazione digitale in Italia ha stanziato una serie di fondi per sostenere sia le imprese che le famiglie nell'acquisto di questi dispositivi e per attivare una connessione più veloce: il Bonus Pc.